Prove su strada

Nissan Juke
Più efficiente e versatile

Nissan Juke
Più efficiente e versatile
Chiudi

Forse un successo così grande non se lo aspettavano nemmeno i progettisti della Nissan Juke. La piccola crossover giapponese, originale nelle forme e con un carattere sbarazzino, è riuscita a dar fastidio persino a vetture più raffinate e costose, come la Mini Countryman. Dopo quattro anni, sono arrivati l’immancabile restyling (un lieve facelift con pochi ritocchi su fari e paraurti) e, soprattutto, la maturità tecnologica, con l'introduzione dei dispositivi di sicurezza del Safety shield, che in questo caso comprende l’avviso di cambio involontario di corsia, il sistema di segnalazione degli angoli ciechi e l’allerta oggetti in movimento attorno alla vettura, grazie alle telecamere dell’Around view monitor.

Il nuovo turbobenzina. La novità principale, però, è un’altra e va cercata nel cofano. Questo 1.200, da non confondere con il pari cilindrata a tre cilindri con compressore volumetrico della Micra, finalmente regala un’alternativa al sempre ottimo di 1.5 dCi e manda praticamente in pensione millesei aspirato (che rimane nella versione Cvt da 117 CV e nell'entry level da 94 CV). La potenza è grosso modo la stessa (115 CV), ma la fluidità e la coppia di 190 Nm a 2.000 sono tutta un’altra cosa rispetto a prima. In sostanza, un bel salto per prontezza e gradevolezza dell’erogazione, ma anche per silenziosità di marcia; a invadere l’abitacolo quando si superano i 120-130 km/h, casomai, sono i fruscii aerodinamici. Quanto alle prestazioni pure, la Juke guadagna un pochino in velocità massima (178 km/h invece di 172), ma non tanto in accelerazione, dove, rispetto al 1.600 la differenza è di appena un decimo. A proposito del nuovo cambio a sei marce, ben manovrabile e preciso, va sottolineato che, assieme al downsizing del motore, porta grandi benefici sul fronte consumi: la percorrenza in autostrada passa da 8.7 km/litro a 11,3, mentre la media arriva a 13 tondi. La nuova Juke 1.2 DIG-T, insomma, si rivela soddisfacente sotto ogni punto di vista. L’assorbimento degli ostacoli è soddisfacente persino con cerchi sportivi da 18 pollici (optional presente sulla Acenta in prova). Tra i difetti rimane quello di un volante non regolabile in profondità, mentre l’altro limite "storico” della giapponese, quello del bagagliaio minuscolo, invece, è stato corretto, ma solo sulle versioni a trazione anteriore: il vano è diventato più profondo, determinando un significativo aumento della capacità di carico, che così passa dai modestissimi 192 litri (più 55 nel sottofondo) a ben 319. Misura più che soddisfacente.

In sintesi. Il restyling è stato contenuto: giusto qualche ritocco per giustificare l'introduzione, sicuramente più interessante, del nuovo 1.2 turbo. Con l'arrivo del piccolo e più efficiente motore a benzina, con ottimi risultati alla voce "consumi" e una risposta migliorata: questo motore è più pronto in basso e offre un'erogazione più ampia e meglio sfruttabile rispetto al vecchio 1.600 aspirato. D'altro canto, l'ampiamento della capacità di carico, migliorata del 30% sulle versioni a due ruote motrici, ha eliminato un punto di debolezza della crossover giapponese, rispetto a rivali quali Opel Mokka, Peugeot 2008 e Renault Captur.

Andrea Sansovini
(Prova su strada ripresa da Quattroruote di ottobre 2014)


Pregi e difetti

NISSAN Juke 2010 Juke 1.2 DIG-T 115 S&S Acenta

Pregi

Motore. Risposta sempre gradevole e molto più pronta ai bassi regimi, oltre che brillante in alto.

Dotazioni di sicurezza. Con il restyling è stato ulteriormente arricchito l'equipaggiamento.

Difetti

Posto guida. Manca, ma non è una novità per il modello, la regolazione in profondità del piantone dello sterzo.

Rumorosità. Fruscii fastidiosi penetrano nell'abitacolo appena si supera la velocità Codice.


Dati & Prestazioni

Velocità

  • Massima
    178,174 km/h (IN V)

Accelerazione

  • 0-100 KM/H
    10,6 s
  • 400M DA FERMO
    17,4 s
  • 1KM DA FERMO
    32,6 s

RIPRESA A MIN/MAX CARICO

  • 70-120 KM/H
    7,4/10,5 (IN VI)
  • 1 KM DA 70 KM/H
    32,4/34,9 (IN VI)

FRENATA

  • 100 KM/H A MINIMO CARICO
    42,3 m

CONSUMI MEDI

  • STATALE
    13,4 km/l
  • AUTOSTRADA
    11,3 km/l
  • CITTÀ
    13,4 km/l

Pagelle

  • Abitabilità
    3.5
  • Accelerazione
    3.5
  • Accessori
    4.0
  • Audio e navigazione
    4.0
  • Bagagliaio
    4.0
  • Cambio
    3.5
  • Climatizzazione
    4.0
  • Confort
    3.5
  • Consumo
    4.0
  • Dotazioni sicurezza/adas
    4.0
  • Finitura
    3.0
  • Freni
    4.0
  • Garanzia
    3.0
  • Motore
    4.0
  • Posto guida
    3.5
  • Prezzo
    4.0
  • Ripresa
    4.0
  • Sterzo
    4.0
  • Strumentazione
    3.5
  • Su strada
    4.0
  • Visibilità
    4.0

Listino & costi



Tutto su NISSAN Juke


COMMENTI

  • Confesso che nonostante siano passati alcuni anni dal suo debutto, ancora non ho capito da che parte si guarda "questo coso"....... Pareri personali a parte, è evidente che il successo travolgente delle vendite da ragione ai designers Nissan, tra l'altro in famiglia è stata acquistata da una mia cugina che si dichiara soddisfatta, pur tenuto conto che il metro di valutazione delle auto da parte di una donna non del settore può essere strano, ......diciamo "diverso".......
  • Ho una Shiro/Blade 4x4 da 190 cv, motore, tenuta ok, ma la qualità generale è abbastanza carente, le concorrenti europee fanno molto meglio
  • Sarà stata la prima serie, sarà stato il piccolo motore a benzina, sarà stata la guida a destra, ma la Juke che ho noleggiato tempo fa, per un viaggio in Inghilterra, mi è sembrata scomoda da far paura per la seduta cortissima a le regolazioni del sedile.Mi è sembrata assetata che neppure una vecchia classe A col cambio automatico. L'ho restituita ala Hertz con immenso piacere, salendo il giorno dopo su una Panda e non trovandomi affatto peggio.
  • mi era subito simpatica ed speravo che Nissan la metesse in produzione. e per Fortuna il loro coraggio è anche stato premiato Dagli aquirenti. Cosa non facile con un design fuori dai soliti schemi.
  • Possiedo il 1.6 Benzina + GPL da Febbraio 2015. Sempre il restyling. Mi ci trovo molto bene. I consumi sono molto contenuti (ovviamente grazie al GPL, ma a benzina non è proprio eccessiva come consumi). La qualità interna ovviamente è inferiore a altre top di gamma, ma direi che è molto accettabile e comunque le plastiche non si rigano così facilmente come fanno pensare. Lo sconto per il GPL è stato di 3000€ (ecoincentivo Nissan) con varie promozioni molto conveniente... Insomma l'auto che volevo da tanto con molte migliorie dovute al restyling. Bella!
     Leggi risposte
  • Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca