Curiosità

Fiat Punto Cabrio
La scoperta per tutti - FOTO GALLERY

Fiat Punto Cabrio
La scoperta per tutti - FOTO GALLERY
Chiudi

Una scoperta per tutte le tasche, che possa piacere a giovani e adulti: è questa l’idea con cui la Fiat, nel 1994, lancia sul mercato la Punto Cabrio, variante di nicchia dell’utilitaria che, all’epoca, sta facendo incetta di ordini in tutta Europa. Meno nobile e sportiva della futura Barchetta – in arrivo nel 1995 – questa vettura segna un nuovo capitolo della proficua collaborazione tra la Casa di Torino e la Bertone, che in precedenza aveva già prodotto open top come la 850 Spider, la targa X1/9 e la Ritmo Cabrio. Auto dallo spirito e dalle caratteristiche ben diverse, ma tutte accomunate dal fascino di viaggiare en plein air con un modello dallo stile mediterraneo.  

Un buon riscontro. Come prevedibile, la Punto Cabrio balza ben presto in cima alla classifica delle scoperte più vendute in Italia, aiutata da un prezzo basso per la categoria, sebbene con una dotazione di serie piuttosto povera sulle versioni entry level, dove mancano addirittura il servosterzo e gli alzacristalli elettrici anteriori. Ne parliamo anche nella nostra galleria d’immagini, in cui ripercorriamo la storia e le caratteristiche di questa cabriolet prodotta fino al 2000 e rimasta senza una vera erede.

Le proposte successive. Nel nuovo millennio, del resto, le vere novità a cielo aperto della Fiat arrivano quasi tutte dalla famiglia dei moderni “Cinquini”, con la 500C e la sua omologa versione a marchio Abarth, e, più di recente, con la nuova 500 Cabrio a batteria. Non solo: nei prossimi mesi dovrebbe arrivare anche la 500X Cabrio, che riprenderà la carrozzeria trasformabile delle sorelle più piccole segnando il ritorno di una scoperta di segmento B nei listini della Casa di Torino.

COMMENTI

  • FIAT 124 SPIDER (Model 2017) & ABARTH 124 SPIDER (Model 2017). 500C SPORT FIAT HYBRID DOLVE VITA HEY GOOGLE. 500e CABRIO LA PRIMA FIAT 3+1. FIAT 500C BERLINA PETROL. www. fiat. gr #avantiFIAT #alwaysFIAT
  • 1 rumore 76 db a tetto chiuso,una Audi a 3 fa 68 db,ogni 3db raddoppia sensazione di rumore,per cui capite che é vettura rumorosa per canoni di oggi,fa rumore di una Citroen c 1 e il tempo delle cabrio e sportive tre economiche stile Opel tigra e Ford puma o ritmo é finito,le cabrio si comprano e poi si guidano in inverno a tetto chiuso perché chi compra vuole solo distinguersi e lo può fare meglio comprando un Audi a 3 o a 5 cabriolet di 10 anni fa,piuttosto che una punto di 25 anni fa non c è mercato per essa non è una Peugeot 206 con tetto metallo apri e chiudi o clk o slk Mercedes,L unica cabrio vecchia e rumorosa che ha mercato probabilmente é la Saab 900 cabrio anni 80 ma é anch essa di ultrà nicchia,poi le punto prima serie,al contrario delle successive,una botta piccola davanti e si deforma il cofano che rimane aperto o non si chiude più,difficile trovarne una decente,senza tetto il sole scioglie plastiche più facilmente,i ricambi tipo le luci dietro probabilmente non esistono più originali e allo scasso non ne trovi di certo,vendette pochissimo,in giro ne vedo 3 esemplari da me,sopravvissute perchè di uso sporadico non essendo auto principali di quelle famiglie
     Leggi le risposte
  • Pensate che potrebbe diventare una youngtimer interessante, o che comprandola ora sarebbero soldi sprecati?
     Leggi le risposte
  • Ottenuta come regalo di maturità, arancio orla tetto nero. Capote elettrica, ben fatta. Solo il lunotto in plastica mi ha abbandonato dopo 10anni. Rimpiango ancora i bei ricordi! 4 posti veri per fidanzata e amici. Bella bella bella
  • Auto molto ben fatta perfettamente fruibile per 4 persone linea e materiali come capote e carrozzeria assolutamente priva di infiltrazioni e scricchioli, unica pecca il lunotto piccolo e in plastica. Posseduta tanti anni fa ancora ne conservo ricordi bellissimi. Nel primo trimestre 2021 il gruppo Stellantis di cui Fiat ne fa parte ha superato Wolksvagen come numeri di vetture vendute, non male....
  • Auto di cartone, come da tradizione per la Fiat dell'epoca, che ha contribuito ad imprimere a fuoco l'immagine di bassa qualità sul brand. Allo stesso tempo, e di nuovo nella più classica tradizione italiana, aveva un fascino tutto suo, dovuto sia alla linea sia alle soluzioni progettuali. Tutto veniva poi rovinato dalla scarsa qualità costruttiva, altrimenti Fiat sarebbe al posto di VW. Oggi, a trovarne una che non si sia decomposta, ha un suo perché
     Leggi le risposte