Curiosità

Giallo Biscione
Il marchio non diventerà "Alfa e-Romeo"

Giallo Biscione
Il marchio non diventerà "Alfa e-Romeo"
Chiudi

Per qualche ora gli appassionati del marchio (e non soltanto loro, pure parecchi osservatori, giornalisti e analisti) hanno trasecolato, ma alla fine è arrivato un chiarimento univoco e definitivo: l'Alfa Romeo non cambierà nome.

"Alfa Becomes Alfa e-Romeo". Durante la conferenza dell'Ev Day, in cui il gruppo Stellantis ha annunciato la sua strategia per l'elettrico, è stata presentata una slide in cui si leggeva testualmente: "From 2024, Alfa Becomes Alfa e-Romeo". Non soltanto: nella nota stampa diffusa a supporto degli annunci odierni, il concetto veniva ribadito con altrettanta chiarezza: "From 2024, Alfa Becomes Alfa e-Romeo". E due.

Il marchio non cambierà. Le cose, però, non stanno esattamente come - legittimamente - qualcuno poteva temere: "Il marchio non cambierà", ha spiegato un portavoce del gruppo Stellantis interpellato da Quattroruote. La scelta di puntare su una denominazione in qualche maniera provocatoria era semplicemente funzionale a sottolineare che l'Alfa Romeo "si è lanciata nella corsa dell'elettrificazione".

Nel 2024 la prima elettrica. Dunque, in termini pratici, cosa significherà che l'Alfa Romeo diventerà "Alfa e-Romeo" dal 2024? Molto semplicemente, che per quella data è in programma "il lancio del primo modello 100% elettrico del Biscione". E si tratterà, lo abbiamo già scritto a più riprese in anteprima e ormai possiamo darlo per certo, di una variante della B-Suv sorella minore della Tonale che andrà in produzione nella fabbrica polacca di Tychy, al fianco delle cugine a marchio Fiat e Jeep.

Nessuna modifica al logo. Per il resto, sulle vetture, non si leggerà da nessuna parte "Alfa e-Romeo": né sul sacro stemma, né nel lettering sulla carrozzeria, né altrove. Insomma, le Alfa elettriche si distingueranno certamente da quelle tradizionali per una serie di dettagli e accorgimenti, ma tra questi non rientra nessuna modifica al logo. Allarme rientrato.

COMMENTI

  • L'aperiAlfa NOOOOOO
  • La bufala sul nome è solo uno dei primi segni dello sradicamento - in senso letterale - cui il marchio sta per essere sottoposto con la nascita di Stellantis: “le Alfa verranno prodotte solo in Italia”, ma la prima “AR” elettrica sarà una Peugeot fatta in Polonia. Prepariamoci alle ‘narrazioni’ più insulse mai ascoltate sinora.
  • La famosa Alfa Romeo e-Giulietta..
  • Un appassionato di auto mai avrebbe nemmeno pensato a questo. Ormai il soldo regna sovrano, la passione per l'auto è rimasta a pochi
  • Le Alfa prodotte in Polonia su piattaforma PSA è il segnale che il marchio ormai è morto.
     Leggi le risposte
  • Si sono accorti di avere fatto una colossale bufala! Siamo allo sbando... Signori, meno "pirlate" e più fatti! Alfa R. NON SI TOCCA!!!
  • Voltswagen insegna.
  • Alfa elettriche? Orrore