Prove su strada

Volkswagen Tiguan
La prova della 2.0 TDI 150 CV Dsg 4Motion Executive

Volkswagen Tiguan
La prova della 2.0 TDI 150 CV Dsg 4Motion Executive
Chiudi

Forse è la versione più equilibrata della gamma. La Volkswagen Tiguan in prova è la 2.0 TDI 150 CV Dsg 4Motion in allestimento Executive. L’asticella, qui, è stata alzata parecchio rispetto alla prima serie, arrivando ai margini della zona premium. E al riguardo, mi sembra che la presenza del climatizzatore tri-zona di serie, all’interno di una dotazione ricca, possa spiegare più di altre voci. Poi le vie della personalizzazione sono infinite. La nostra Tiguan, però, può garantire anche una bella versatilità per la famiglia, grazie al cambio automatico a doppia frizione a 7 marce e alla trazione integrale a inserimento automatico. Per non parlare dell’abitacolo spazioso e ben sfruttabile (il divano è scorrevole). 

La nostra prova della nuova Volkswagen Tiguan

Aspetto dinamico. La seconda Tiguan è più lunga e larga della precedente, ma soprattutto ha un look più dinamico. L’importante è l’essere rimasti, seppur di poco, sotto i quattro metri e 50. Al volante si sta un po’ più in alto da terra rispetto a prima. E sistemarsi è un attimo, come da tradizione della Casa: pochi tocchi e si è già pronti a partire. È sportiva, la Tiguan? Beh, l’indole dell’esemplare in prova non è proprio quella, nonostante i grandi cerchi da 19”. Volendo, si può renderlo più grintoso con l’optional del Dcc o con l’assetto ribassato di 10 mm, abbinato allo sterzo progressivo. Qui, invece, ci godiamo l’impostazione più tranquilla, che fa leva sulla regolarità e piacevolezza di guida. Poi, dentro al cofano, ci sono pur sempre 150 cavalli, che all’occorrenza si rendono subito disponibili. Più che altro, l’effetto sembra meno cattivo, perché l’abitacolo è ben insonorizzato.

2017-VW-Tiguan-4a

Non disdegna le curve. Certo, i viaggi comodi e rilassanti, in quattro coi bagagli, sono un po’ la specialità della casa. Però la Tiguan sa essere precisa nell’inserimento, pure quando iniziano le curve. E il merito, oltre che al telaio, va allo sterzo riuscito e solo un po’ leggero in Normal. Il rollio si sente, però non disturba troppo, nonostante la massa rilevante (1.851 kg in condizioni di prova). Oltre che gradevole, la Tiguan è pure sicura, e questo l’abbiamo verificato in pista a Vairano. Il comportamento, infatti, è sincero e intuitivo, con buoni margini di tenuta: poi, nel caso, i controlli elettronici intervengono a dovere. Un equilibrio notevole, insomma, legato anche alla presenza dell'integrale 4Motion, pronta a intervenire quando si perde grip. Con i programmi di trazione a disposizione, un’eventuale gommatura specifica e l’assistenza in discesa, la Suv Volkswagen può affrontare fondi a bassa aderenza non troppo impegnativi. Convince il binomio motore 2.0 e cambio Dsg: il primo, pastoso e vivace, consente una marcia spedita e arriva a 5.000 giri. Il doppia frizione può mostrare qualche “punta” nella fase di attacco, ma si fa perdonare ampiamente con la rapidità nell’uso intensivo, sfruttando i piccoli paddle al volante.

Andrea Stassano
(Prova su strada ripresa da Quattroruote di maggio 2016)


Pregi e difetti

VOLKSWAGEN Tiguan Tiguan 2.0 TDI DSG 4MOTION Executive BMT

Pregi

Modularità. Beneficia di alcune soluzioni tipiche delle monovolume, come il divano scorrevole, l'ampio vano e il sedile anteriore destro ripiegabile.

Motore-cambio. Un pacchetto riuscito, che assicura alla Tiguan una buona vivacità e scorrevolezza di marcia.

Difetti

Frenata differenziata. Gli spazi d'arresto sono buoni, salvo che sul fondo bagnato-ghiaccio, dove risultano più lunghi della media.

Prezzo. I 49 mila euro finali dell'auto in prova sono davvero molto. Anche se per una 2.0 TDI ce la si può cavare con 32.550 euro.


Dati & Prestazioni

Velocità

  • Massima
    192.740 km/h (IN VI)

Accelerazione

  • 0-100 KM/H
    9.4 s
  • 400M DA FERMO
    16.6 s
  • 1KM DA FERMO
    31.1 s

RIPRESA A MIN/MAX CARICO

  • 70-120 KM/H
    10.1/11.1 (IN D)
  • 1 KM DA 70 KM/H
    28.3 (IN D)

FRENATA

  • 100 KM/H A MINIMO CARICO
    41.1 m

CONSUMI MEDI

  • STATALE
    15.8 km/l
  • AUTOSTRADA
    13.2 km/l
  • CITTÀ
    13.4 km/l

Pagelle

  • Abitabilità
    4.0
  • Accelerazione
    4.0
  • Accessori
    4.5
  • Audio e navigazione
    4.5
  • Bagagliaio
    5.0
  • Cambio
    4.0
  • Climatizzazione
    5.0
  • Confort
    4.0
  • Consumo
    3.5
  • Dotazioni sicurezza/adas
    4.5
  • Finitura
    4.0
  • Freni
    3.5
  • Garanzia
    2.0
  • Motore
    4.0
  • Plancia e comandi
    4.5
  • Posto guida
    4.5
  • Prezzo
    2.0
  • Ripresa
    4.0
  • Sterzo
    4.0
  • Strumentazione
    4.5
  • Su strada
    4.0
  • Visibilità
    4.0

Listino & costi



Tutto su VOLKSWAGEN Tiguan


COMMENTI

  • La cosa che mi chiedo quando vedo un VW o un' AUDI per strada e se c'è qualche congegno per taroccare!!! Scusate ma non riesco a capire chi continua ad acquistare questi due marchi. Truffare consciamente i propri clienti e ripresentarsi come se nulla fosse successo. Per cortesia non ribattete dicendo che anche gli altri marchi sicuramente truffano. Rimane che li hanno beccati e giustamente ne pagano le conseguenze. Sicuramente sono industrie che devono continuare a produrre e riconquistare la fiducia dei clienti, ma consiglierei a Quattroruote di verificare le emissioni e di dare una sbirciatina, ad esempio nell'elettronica....non si sa mai!!!!
  • 1)Prendendo la 3008 si risparmia abbastanza senza perdere in qualità (anzi). 2)Lexus NX spendendo praticamente la stessa cifra.. 3)BMW X1 a circa 3000 euro in più un altro pianeta.. A mio avviso non è un grande acquisto, ma ovviamente può piacere, ne sto vedendo in giro molte e non capisco bene come sia possibile..