Lancia Ypsilon La prova della 1.2 Gpl Ecochic Gold

×
 

Nata chic, fin dai tempi in cui piaceva “alla gente che piace", negli ultimi anni Lancia Ypsilon ha saputo reinterpretare con successo il gusto per l'eleganza italiana, persino di fronte a fenomeni di moda globale e arrembante come quello della Mini (per certi versi, sua rivale). Poco prima dell'ultimo restyling, l'avevamo provata con il TwinAir alimentato a metano. Ora proviamo l'altra Ecochic, quella con l'eterno 1.2 quattro cilindri discendente dei mitici Fire, con la trasformazione bifuel benzina/Gpl. Naturalmente, non una aggiunta post produzione, ma un impianto di provenienza Landi Renzo sviluppato direttamente dalla Fiat e integrato nel sistema dell'auto, a partire dalla centralina elettronica.

Caratteristiche. Innanzitutto, un colpo d'occhio nella zona della plancia mostra uno degli aspetti fondamentali di quest'auto: il tasto Gpl è “invisibile"; non nel senso che non ci sia, ovviamente, ma perché è stato promosso tra i principali comandi della console, vicino all'hazard. Poco sopra, nel display del computer di bordo, tra i quadranti del tachimetro e del contagiri, si trova, invece, l'indicatore del livello del gas, a colonnine verticali. Scorrendo tra le videate con il tasto Trip si scopre però che manca il calcolo dell'autonomia residua: una scelta di semplicità seguita su tutti i modelli bifuel della Fiat (e che comporta anche l'assenza dell'autonomia a benzina). In pratica, restano soltanto le elaborazioni sui chilometri percorsi e le relative velocità medie. Il tunnel centrale è dotato di vani portaoggetti e delle prese multimediali, Usb e Aux, per ascoltare la propria musica da una chiavetta o dallo smartphone. Il sistema d'infotainment è il noto Uconnect, gestibile attraverso un touchscreen da 5 pollici, che funge anche da display del navigatore. Per quanto riguarda il resto dell'abitacolo, si apprezzano i morbidi tessuti a “chevron" (di serie sulla Gold), mentre una particolarità della versione a Gpl è quella dell'omologazione standard per cinque, con i tre appoggiatesta dietro di serie, mentre sulle altre versioni quello centrale è optional (e quella a metano è solo per quattro, per ragioni di peso). Al di là di quello che dice la carta di circolazione, dietro lo spazio è soddisfacente per due, meglio se non troppo alti, altrimenti rischiano di toccare il tetto con la testa. Un po' corta la seduta del divano, mentre al centro, sul pavimento, c'è da fare i conti con il rialzo del tunnel. Buona, invece, l'accessibilità, grazie alle cinque porte.

Come va. Con il Gpl l'1.2 della Ypsilon non perde potenza. Lo dimostrano le prestazioni del tutto simili quanto ad accelerazione. Lo spunto, tutto sommato adatto alla guida normale, risulta identico, e solo gli strumenti riescono a rilevare differenze di uno o due decimi nel test 0-100 km/h o nel chilometro da fermo. Perde un pochino di più in ripresa, e ciò è dovuto alla leggera differenza di coppia: 99 Newtonmetri a Gpl contro i 102 a benzina. Niente di rilevante, per carità, ma vista la prontezza poco esaltante rilevata già quando si va a benzina, anche un lieve calo, passando al gas, fa la differenza. In sostanza, le riprese in quinta risultano molto lunghe e, persino alle andature autostradali, capita di frequente di dover inserire la quarta per ritrovare un pizzico di brio e cavarsela in un sorpasso.
In ogni caso, la Ypsilon resta un'auto più improntata al confort che al divertimento alla guida, ed è sotto questo aspetto che dà le più grandi soddisfazioni. Rispetto all'1.3 Multijet provata in passato, al debutto dell'ultima generazione, si apprezza un abitacolo un pochino più silenzioso anche alle alte andature, senza eccessivi disturbi provenienti da fruscii aerodinamici o dal rotolamento delle ruote. Anche sulle asperità stradali si dimostra più confortevole, riuscendo a superare pure gli ostacoli secchi, come rallentatori o gradini, senza eccessivi scossoni. Per inciso, pur in presenza della bombola del Gpl, l'1.2 bifuel pesa meno della turbodiesel, di una quarantina di chilogrammi, mentre la gommatura meno sportiveggiante (185/55 su cerchi da 15˝) si rivela più morbida, in sintonia con lo spirito della vettura.

Sul fronte dei consumi, l'1.2 da 69 CV si conferma onesto e poco assetato. Anche con l'alimentazione a gas mantiene percorrenze medie sopra i 10 km/litro (10,7, contro i 13,9 a benzina, che ha una resa superiore). Facendo due conti, si scopre che i 1.500 euro in più della versione bifuel si ripagano dopo poco meno di 27 mila chilometri, traguardo decisamente alla portata nel giro di due-tre anni. Dopodiché, è tutto risparmio. Con pieni da circa 15 euro (26 litri effettivi, perché il Gpl può essere compresso soltanto fino all'80% circa del volume della bombola, al costo di circa 60 cent/litro), si riescono a percorrere quasi 300 km: in pratica, si spende la metà di quel che costa andare a benzina.

In sintesi. In sintesi. Se da anni resiste nelle prime posizioni delle auto più gettonate in Italia (dietro alla Panda e, di poco, alla Punto), qualche motivo ci sarà. La Ypsilon ha saputo conservare un'aria chic pur diventando più pratica e puntando sempre sull'eleganza delle Lancia. Il sistema d'infotainment è l'Uconnect di ultima generazione, gestibile con un touchscreen al centro della plancia, che dispone, su richiesta, del navigatore TomTom, ora in una posizione più consona, ma anche di tante altre funzioni, in grado di soddisfare persino i clienti più “social", grazie
alla possibilità di scaricare app come Facebook o Twitter. Per quanto riguarda i motori, l'Ecochic 1.2 Gpl segna un passo avanti, con l'inserimento del livello della bombola Gpl nella strumentazione dell'auto e del commutatore tra i tasti della console. Quanto alle prestazioni, l'impianto, progettato e montato direttamente dalla Casa garantisce numeri non troppo dissimili fra benzina e Gpl. L'Ypsilon se la cava bene, seppur con una ripresa modesta. Il suo punto forte, ovviamente, sta nel risparmio: una volta ammortizzato l'impianto, dopo 27.000 km, viaggiare costa la metà.

Andrea Sansovini
(Prova su strada ripresa da Quattroruote di novembre 2015)

Pregi e difetti

LANCIA Ypsilon Ypsilon 1.2 69 CV 5p. GPL Ecochic Gold

Pregi

Sistema multimediale. Debuttano le app e l'accesso a internet, grazie all'integrazione con gli smartphone (Android e iPhone).

Confort. La piccola Lancia offre un abitacolo accogliente, ben protetto dai rumori esterni e ammortizzato efficacemente.

Difetti

Ripresa. Non si possono chiedere miracoli a un piccolo quattro cilindri aspirato. Il Gpl non aiuta e si perde un po' di prontezza.

Frenata. Non del tutto soddisfacente sui fondi ad aderenza differenziata. In generale, spazi lunghi.



Dati & prestazioni

Velocità
Massima
161,298 km/h (IN IV)
Accelerazione
0-100 KM/H
15,8 s
400M DA FERMO
20,0 s
1KM DA FERMO
37,2 s
RIPRESA A MIN/MAX CARICO
70-120 KM/H
34,9 (IN V)
1 KM DA 70 KM/H
36,7 (IN V)
FRENATA
100 KM/H A MINIMO CARICO
44,0 m
CONSUMI MEDI
STATALE
13,6 km/l
AUTOSTRADA
10,0 km/l
CITTÀ
9,6 km/l
-
Abitabilità
4.0
Accelerazione
2.5
Accessori
4.5
Audio e navigazione
4.5
Bagagliaio
3.0
Cambio
4.0
Climatizzazione
4.0
Confort
4.0
Consumo
4.0
Dotazioni sicurezza
4.0
Finitura
3.5
Freni
3.0
Garanzia
2.0
Motore
3.5
Plancia e comandi
3.5
Posto guida
3.5
Prezzo
3.0
Ripresa
2.0
Sterzo
4.0
Strumentazione
3.5
Su strada
4.0
Visibilità
4.0

giacomo zaccaria

e la manutenzione delle valvole nel motore a gpl?

COMMENTI

  • e la manutenzione delle valvole nel motore a gpl?
  • Il frontale è molto femminile e non mi piace molto, ma mi auguro che questo modello possa vendere ancora tanto e favorire la ribalta di Lancia, ce n'è bisogno.
  • Lancia delta: oui je suis catherine deneuve. Lancia ypsilon: oui je suis cicciottella
     Leggi risposte
  • La macchina è un buon compromesso tra Panda e 500, esteticamente con il restyling è migliorata davanti, ma è troppo alta al posteriore. Come già detto una versione HF o Elefantino Rosso avrebbe aiutato le comunque buone vendite. La vecchia serie (che avevo) era di un altro pianeta però, interni dieci spanne superiori, sedili in pelle Frau che non avrebbero sfigurato su una Classe E e quella classe che solo Lancia aveva. Questa è tutto tranne che di classe, farà bene il suo mestiere, in Fiat le utilitarie le fanno da maestri, però è solo il canto del cigno di un marchio morto con l'abominio Thema-Flavia-Voyager
     Leggi risposte
  • Cosa vuoi, siamo ad agosto, una bella prova di questa classica, anzi storica auto ci stà proprio. Ma si ha l'esenzione del bollo come auto storica ? Eppure è vendutissima nella grande Italia, come mai nel resto del piccolo mondo non riescono ad apprezzare cotanta bellezza ed innovazione tecnologica ? Appena esce la versione a gassogeno sarà boom, dalla forma così invitante ed evocativa per il l'utilizzo di tale innovativa tecnologia, altro che ibride ed elettriche !
  • ah vorrei far notare a chi professa di guidare solo italiano, che in famiglia abbiamo avuto 2 A112, antenata della Y10, quindi della Y. In tempi più "moderni" una Y 1.2 16v blu lancia, interni velluto alcantara beige e una musa platino 1.4 16v dfn bordeaux tintoretto interni in pelle crema. Due gioielli. L'ultima declinazione sta a quelle da me possedute è come lucia annunziata sta a maria luisa busi....
     Leggi risposte
  • In casa abbiamo la Ypsilon, modello precedente - che sinceramente la linea posteriore secondo me è più bella e personale - è del 2008. Ha percorso 110.000 km senza problemi. Grossa spesa solo per la sostituzione delle ganasce posteriori. Devo dire che è sempre bella e confortevole. Non capisco perché la nuovaa versione risulti così alta. Molto spazio tra ruota e passaruota.
     Leggi risposte
  • Io da possessore della versione precedente non posso far altro che premiarla e parlarne bene.Ad oggi dopo 8 anni non ho mai avuto il benchè minimo problema e viaggiare con lei è sempre un piacere,con un ottimo comportamento sia in città sia in autostrada(a velocità di codice si intende).L'unica cosa è,che seppur adori i "fire",trovo il 1.2 sottodimensionato per il peso superiore alla tonnellata.Infatti io,presi la 1.4 77cv che offre decisamente altre prestazioni e consumi.Questa ha pure le 5 porte(anche se quelle dietro sono orribili in quanto a dimensioni)...L'unica cosa che non capisco è perchè non l'abbiano allungata leggermente al limite dei 4mt in modo da dare un'pò di spazio in più anche per i bagagli...
  • Dai dai, ancora due anni di pazienza e il marchio Lancia sarà cancellato nel silenzio assoluto :( Grazie Sergio
     Leggi risposte
  • Attualmente, e i dati di vendita lo confermano, al top per il rapporto prodotto offerto / prezzo. In fondo e' una vettura che si porta via a prezzi contenutissimi pur presentandosi con aspetto tutt'altro che da profilo basso anzi considerata nello scenario del compratore medio, anzi della compratrice media è più giusto, come sciccosa e al limite della zona premium.
  • Onestamente, pur riconoscendone una forte vocazione per il pubblico femminile, non capisco dove ci si veda l'eventuale scempio estetico. L'impressione è che a molti dia fastidio che, ripeto, seppur in questa sua missione prettamente al femminile venda nella sola italia quasi quanto l'intera gamma ds / il doppio della seat mii, per fare alcuni esempi. Il fatto è che quando un'offerta prezzo-contenuti è azzeccata il pubblico finisce per premiarla, dispiaccia o meno la cosa.
  • "Chic" e "Gold"... e sei subito un Vip
  • forse l'unica segmento B premium con elementi di lusso non comuni per il segmento come il cielo in alcantara od elementi in pelle della plancia!!!! comoda ed cn un ottimo diesel il successo e' meritato
  • l'impianto gpl crea problemi di approvigionamento (sia perchè le stazioni non sono distribuite in maniere uniforme sia perchè l'autonomia a gpl è poca 300km sia perchè all'esterro tale alimentazione è poco diffusa ) crea di noie al motore, come irregolarità consumo valvole. Vi sono problemi con i parcheggi sotterranei ,consuma tantissimo 10 km/l. é meno sicura rispetto ad un auto alimentata solo a benzina. Per tutte queste ragioni opterei per un auto ibrida tipo toyota yaris che ha anche il cambio automatico di serie e i consti acquisto sono di poco superiori.
     Leggi risposte
  • Personalmente l ho comprata per i miei genitori, (anche se poi la uso piu' io di loro). Ma non vedo come si possa scrivere che e' bella o e' brutta, l' estetica e' un fattore personale. Casomai sarebbe corretto scrivere, "A ME PIACE", o viceversa... anzi sarebbe una cosa educata, io fossi la redazione cancellerei TUTTI i messaggii con "E' BELLA" o "E' BRUTTA".
  • Una tristezza infinita vederla, la Y è come una superstite a cui hanno sterminato la famiglia mentre lei stessa sa che le restano solo un paio d'anni di vita e poi stop..... Difficile valutare l'auto con gli occhi di un uomo, il mercato dice che la comprano quasi esclusivamente le donne le quali hanno evidentemente un metro di giudizio differente, ..... Cmq la versione GPL è molto indicata per un uso cittadino, dove può evitare i vari blocchi della circolazione, targhe alterne e menate varie inventate di volta in volta dalla nostra inefficiente classe politica, al contrario della versione Metano non deve portarsi dietro ingombranti e pesanti bombole e soprattutto evita lo spernacchiante motore a 2 cilindri....
     Leggi risposte
  • nella foto 6 si può notare tutta la leggerezza della slanciatissima linea della Y.
     Leggi risposte
  • SERVIZI QUATTRORUOTE

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui >
    Targa
    Cerca

    SCOPRI
    QUANTO PUOI RISPARMIARE

    Uilizza subito il servizio calcola assicurazione per trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze
    In collaborazione con https://www.facile.it
    1. Inserisci i tuoi dati anagrafici
    2. Inserisci i dati del veicolo
    3. Inserisci i dati assicurativi
    4. Confronta i risultati

    Calcola il tuo tagliando

    ×
    Lorem ipsum dolor

    Cerca gli pneumatici più adatti a te

    Oltre 23.000 pneumatici a prezzi incredibili.
    In collaborazione con
    Dimensioni
    Larghezza
    • Larghezza
    Altezza
    • Altezza
    Diametro
    • Diametro
    Tipologia
    Cerca

    Cerca annunci usato

    Marca
    Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CITROEN
    • DACIA
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • HONDA
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MAZZANTI
    • MCLAREN
    • MERCEDES
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PAGANI
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROLLS ROYCE
    • ROMEO FERRARIS
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TAZZARI EV
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Modello
    Seleziona
    • Seleziona
    Prezzo

    da a

    CAP

    PROVE SU STRADA QUATTRORUOTE

    Costo di una singola "prova su strada": 3,59 euro (IVA inclusa). Pagamento da effettuare con carta di credito.
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona