Prove su strada

Sul numero di novembre
La prova della Kia XCeed 1.6 CRDi Dct Evolution - VIDEO

Sul numero di novembre
La prova della Kia XCeed 1.6 CRDi Dct Evolution - VIDEO
Chiudi

Famiglia allargata: una definizione che calza a pennello al “clan” della Kia Ceed, che dopo la versione berlina, station wagon e shooting brake (la ProCeed), ora vede l’arrivo in casa della XCeed. Ossia la versione a ruote alte, di foggia sportiva e modaiola, che mancava.

Kia XCeed: la crossover che allarga la famiglia

Animo (quasi) da Suv. L'ampliamento della gamma, scavando tra un genere e l’altro alla ricerca dell’idea vincente, non è una novità. Di recente, infatti, ha proposto qualcosa di simile anche la Ford, sia pure in modo meno estremo, con la Focus Active. A riprova che oggi i costruttori guardano sempre più verso l'alto. La prova completa è su Quattroruote di novembre.

ACQUISTA LA PROVA COMPLETA

In edicola con Quattroruote la prova completa con l'analisi sulle prestazioni, abitabilità, consumi e tanto altro ancora.


Tutto su KIA Xceed



COMMENTI

  • dietro alla galbiati tutte le auto sembrano basse!
  • Provata questo WE, con cambio manuale purtroppo, non il DCT e di colore bianco, mi hanno detto che solo su questo colore c'è una promozione con 6.000 € di sconto. Che dire, l'aspetto estetico è scenografico e mi è piaciuto molto, sia davanti che dietro. Negli interni, al contrario del video di Francesca io che ho qualche cm di statura in meno rispetto a lei, ho trovato il posto di guida un pò claustrofobico, o meglio, nessun sacrificio sulla postura che ho potuto regolare alle mie preferenze, ma poi nessun centimetro avanzato, tutto al limite dello spazio (spalle, gomiti, ginocchia etc etc), non esattamente quel che ci aspetterebbe su una crossover ma che il tizio della concessionaria ha definito Suv. Paradossalmente i posti posteriori mi sono sembrati invece più che adeguati al tipo di auto, molto bello il vano con le prese aux e usb chiuso da un'elegante sportellino a chiusura frenata, deludente il volante, rivestito in pelle (almeno così l'hanno definito) ma duro e scivoloso come fosse plastica (i volanti in pelle della Range e della Boxster sono altra cosa), il bagagliaio è forse la parte più critica, veramente piccolo, credevo fosse diviso in 2 e ho sollevato la botola pensando di trovarvi sotto un altro vano ed invece c'era la ruota, se si viaggia in 3 o 4 non c'è posto per le valigie di tutti. ........ Sulle doti dinamiche poco da dire perchè l'ho provata solo in città, il cambio come detto era manuale quindi non interessante per me, il motore diesel niente di eccezionale, un pò rumoroso al minimo ma lesto a prendere i giri, un bello sterzo quello si, almeno in mezzo al traffico. ........ in definitiva un'auto esteticamente gradevole che ha le carte per divenire pure modaiola, ma poco adatta a chi pensa di trovarvi la versatilità di un vero Suv....
  • Ci cu’ ❤️
  • Vista e provata la 1.4 turbo benzina 140 cv manuale un paio di settimane fa, in allestimento top di gamma. L'auto è davvero bella ed equilibrata, con un design esterno che piace al primo colpo, equilibrato. Del resto, come dice il papà Gregory Guillame “Se fossimo in ristorante etnico la Ceed sarebbe un piatto poco piccante e la Xceed avrebbe un gusto decisamente più forte al palato. Ma non fino a dare fastidio, perché lo stile delle Kia non deve mai essere esagerato”. Ed è ciò che trasmette la XCeed, anche all'interno dove la semplicità e la razionalità la fan da padroni, con finiture e materiali davvero convincenti che democratizzano il concetto di feeling "premium". Dalla placia morbida e sobria, ai sedili in pelle ben fatti, fino ai pannelli porta finalmente meno francescani del recente passato e con un guizzo di eleganza dato delle cuciture a contrasto e dal disegno complessivo anatomico e gradevole. Bello anche il crsucotto digitale, ma fa solo scena perchè - almeno adesso - non è configurabile. Basterà un aggiornamento del software e darà filo da torcere all'active info display de gruppo VAG. Con il 1.4 turbo, devo ammetterlo, è un polmone. Il motore gira bene, non tentenna e non seghetta come il 1.5 TSI VAG ed il suo effetto canguro, ma proprio non ce la fa. Per avere un pò di spinta ci vuole il CRDI che sarà oggetto della prova di QR, o il 204 cavalli DCT. Tuttavia l'auto c'è, ed è fatta meglio di una T-Roc o di una Qashqai, ma è al livello di una 500x o di una CX30 come qualità percepita generale. Costa il giusto, sui 30 mila viene via ben accessoriata, ma le concorrenti in ambito generalista non sono poche e per noi Italaiani resta sempre un problema non da poco la percezione del brand coreano che proprio non ha alcunchè di emozionale, come de resto Skoda o Seat in VAG che quanto ad immatricolazioni nel Belpaese non hanno mai avuto chissà che risultati. Ce la farà la XCeed? A giudicare da quante Stonic (ed altrettante T-Cross e T-Roc et similia) vedo a Roma, potrebbe darsi. Ad maiora.
  • Preferivo la vecchia 😘
  • Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca