Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Quattroruote e Dueruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Prove su strada

Renault Zoe

La prova della Intens R135 - VIDEO

Renault Zoe
La prova della Intens R135 - VIDEO
Chiudi

Renault Zoe

Prezzo
€ 37.500
Motore
elettrico
Potenza
100 kW/136 CV
Alternative
OPEL
Corsa-e 5p. Selection
 
PEUGEOT
208 motore elettrico 136 CV 5p. Allure
Prezzo
34.950 €

L’incessante evoluzione delle batterie delle elettriche fa sì che lo stesso modello possa beneficiare di accumulatori più capaci nel corso del suo ciclo di vita. Un esempio viene dalla Renault Zoe, nata nel 2012 e da allora protagonista del (limitato) mercato delle compatte a corrente: ha un’autonomia che è passata dai 160 chilometri garantiti dall’originaria batteria da soli 22 kWh ai quasi 300 attuali, grazie all'accumulatore che è arrivato a ben 52 chilowattora, passando per i 41 del modello del 2016, rispetto al quale l'autonomia media è però aumentata di soli 25 chilometri. Ma al di là di questo progresso, l'edizione 2020 dell'elettrica Renault ha guadagnato un motore più potente e ha beneficiato di altri miglioramenti, che ne hanno rinfrescato l'immagine e innalzato il livello di qualità percepita.

Renault Zoe: i km VERI che può fare

Cambia più dentro che fuori. Se all'esterno gli interventi sono stati limitati nella maggioranza dei casi ai soliti dettagli come le luci e lo scudo paraurti (l'unica parte di lamiera modificata è il cofano), nell'abitacolo spicca la plancia interamente nuova, più curata e dotata del valido sistema d'infotainment Renault Easy link, già apprezzato sulla Clio. Nuovi anche i comandi del climatizzatore automatico, anch'essi presi a prestito dalla sorella con motori tradizionali; inoltre, la console centrale ora può contare sulla ricarica wireless per lo smartphone. Questi ingredienti hanno sicuramente migliorato l'impatto con la Zoe e la qualità della vita a bordo, sebbene ci sia ancora qualche dettaglio sottotono: i sedili anteriori, per esempio, sono privi della regolazione in altezza e pure dei carter di finizione sul lato esterno, mentre il bagagliaio, assai capiente per le dimensioni dell'auto, non è ben sfruttabile perché, ribaltando lo schienale del divanetto (ora diviso in due parti), si forma un gradino piuttosto pronunciato.

2019-Renault-Zoe-4

L’iniezione di cavalli si sente. Un'altra novità – e di sostanza – è il motore da 136 cavalli, che nella gamma si affianca a quello da 108 e garantisce un apprezzabile incremento delle prestazioni nonostante il peso dell'auto sia passato da 1.495 a 1.538 chili. Il tempo richiesto per accelerare da 0 a 100 è così sceso dai 13,1 secondi della versione R90 del 2016 agli attuali 9,1. Il progresso si conferma e addirittura aumenta in ripresa, dove servono quasi sei secondi in meno per il classico passaggio da 70 a 120 km/h.

2019-Renault-Zoe-7

Sicura tra i birilli. Le buone notizie non finiscono qui, considerato che all'aumento di prestazioni corrisponde un comportamento stradale inappuntabile. La Zoe, infatti, ha ben figurato nei nostri test dinamici, con una menzione speciale nel doppio cambio di corsia sul bagnato, dove ha mostrato una stoffa non comune, passando tra i birilli a 92 km/h. Se a ciò aggiungiamo che pure i freni si comportano molto bene (tranne quando l'aderenza è diversa sui due lati), si può concludere che, dal punto di vista dinamico, non c'è da lamentarsi, tutt'altro. Semmai, si resta un po' delusi dal confort in autostrada: il motore, com'è ovvio, praticamente non si sente, mentre il rumore di rotolamento dei pneumatici e quello aerodinamico filtrano nell'abitacolo, nonostante l'adozione del parabrezza antirumore e l'aggiunta di materiale fonoassorbente. Del resto, non è nei viaggi lunghi che la Zoe dà il meglio di sé, pur se ora l'autonomia non la confina al pendolarismo e alle faccende quotidiane. Ma è proprio in questi ultimi frangenti che s'apprezza di più un'elettrica: i tragitti di routine si sbrigano senza preoccuparsi della ricarica, che si fa di notte nel box, mentre i percorsi più impegnativi richiedono un minimo di programmazione. Peraltro, il caricatore interno da 22 kW e la carica a corrente continua a 50 kW (a richiesta) aiutano a ridurre l'attesa per il "pieno".

Prova ripresa da Quattroruote di dicembre 2019 n. 772

Pregi e difetti

RENAULT ZOE 2ª serie

ZOE Intens R135

Pregi

Comportamento. Nelle prove dinamiche la Zoe si è rivelata veloce e sempre molto sicura.

Infotainment. Il nuovo sistema Easy Link è oggi tra i migliori: ricco di funzioni e facile da usare.

Difetti

Abitabilità. Con 121 centimetri a disposizione in larghezza, chi siede dietro non ha molto spazio.

Posto guida. L'assenza della regolazione in altezza del sedile ne limita la funzionalità.

Velocità

Massima

Accelerazione

0-60 km/h
0-100 km/h
0-110 km/h
0-120 km/h
0-130 km/h
0-140 km/h
400 da fermo
Velocità d'uscita (km/h)
1 km da fermo
Velocità d'uscita (km/h)

Ripresa

(a min/max carico)

70-90 km/h
70-100 km/h
70-120 km/h
70-130 km/h
70-140 km/h

Frenata

100 km/h a minimo carico
100 km/h su asfalto asciutto + pavè
100 km/h su asfalto bagnato + ghiaccio
RENAULT ZOE Intens R135
143,5 km/h
RENAULT ZOE Intens R135
4,1 s
9,1 s
10,9 s
13,0 s
15,4 s
18,4 s
16,7 s
134,5
31,9 s
143,1 s
RENAULT ZOE Intens R135
2,9/3,3 s
4,5/5,1 s
8,3/9,7 s
10,7/12,6 s
13,7/16,3 s
RENAULT ZOE Intens R135
39,0 m
46,2 m
123,9 m
logo

Dati dichiarati

Prezzo
Motore
Potenza Max
Consumi Omologato
Consumi Rilevati
Emissioni CO2 Omologato
Emissioni CO2 Rilevati
RENAULT ZOE Intens R135
37.500 €
1 anteriore
100 kW (136 CV)
5,6 km/kWh
5,0 km/kWh
386 km
293 km
LEGENDA
  • N.P. - Rilevazione non possibile
 
Posto guida
Plancia e comandi
Strumentazione
Infotainment
Climatizzazione
Visibilità
Finitura
Accessori
Dotazioni di sicurezza/Adas
Abitabilità
Bagagliaio
Confort
RENAULT ZOE Intens R135

Listino & costi


Per le prove su strada Quattroruote utilizza ENI logo

COMMENTI

  • In azienda abbiamo le Zoe della serie precedente e con una guida tranquilla e rispettosa dei limiti si riesce a fare tarqnuillamente 330 km. Con questa nuova si arriva tranquillamente sui 400. Come al solito questa rivista denigra volutamente i motori elettrici. Capisco che il cambiamento faccia paura ma è inevitabile.
  • La Zoe è quasi una icona del mondo elettrico, e Renault dichiara i kwh nominali, a poca distanza dal suo "fratello maggiore" Nissan. Il listino è in effetti un po' alto, ma gli sconti dal concessionario, oltre che i vari incentivi, la rendono ancora competitiva, a mio parere, nonostante concorrenti agguerrite come le PSA, dotate di un accumulatore intelligente.
  • C'è vero progresso quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti diceva Henry Ford.. onestamente, auto per qualcuno solo se ci sono gli incentivi non mi sembra per niente si possa descrivere "progresso"...
  • Quando fallisce la Renault?
  • Parlate di autonomia autostradale ma non parlate della velocità di crociera. 130 Km/h di strumentazione? 110 Km/h? 90 Km/h? È fondamentale saperlo.
  • Finalmente dopo le solite Tesla S e una Jag i-pace (bruttissima) ne vedo girare costantemente 2 dalle mie parti. Ed effettivamente per il giretto di faccende mattutine una Zoe potrebbe essere l'ideale (a parte il prezzo) anche con meno percorrenza. Un po' il concetto con il quale Fiat aveva concepito la Panda elettra. Una macchina facile e compatta per le brevi tratte urbane dove effettivamente accendere e spegnere un termico per poca strada è uno spreco. Le auto da crociera a batterie le lascio ai fan di Star Trek. Da notare che gli intelligentoni di Fiat proposero l'elettrica in un periodo storico in cui ogni famiglia si stava dotando di una 2a macchina. Adesso che la 2a macchina ce l'hanno tutti, si cerca di creare l'auto a batteria che sia a suo agio tanto in città quanto perennemente in autostrada. Solito paradosso del marketing.
  • L' elettrica sarà' l' auto del futuro: diciamo degli anni Trenta. Per gli anni Venti del XXI secolo, sto per ritirare una Renault Clio Zen 100 cv.
  • ... ha un’autonomia che è passata dai 160 chilometri garantiti dall’originaria batteria da soli 22 kWh ai quasi 300 attuali, grazie all'accumulatore che è arrivato a ben 52 chilowattora, passando per i 41 del modello del 2016, rispetto al quale l'autonomia media è però aumentata di soli 25 chilometri.... Ma dove avete preso queste informazioni! Con la R110 batteria da 41 kWh percorro poco meno di 300km, l'incremento della nuova batteria fornisce solo 25km in più?
  • L'articolo da per scontato " l'incessante evoluzione delle batterie delle elettriche". Mi chiedo e quale sarebbe l'evoluzione se non quello di mettere batterie sempre più grandi. Faccio presente che al raddoppio della capacità delle batterie corrisponde un raddoppio dei pesi, dei tempi di ricarica e dei costi, come minimo).
     Leggi risposte
  • una batteria più grande è sempre un passo nel biglietto del futuro da visita. 🥰 no attendiamo fiduciosi l’app
  • ACQUISTA LA PROVA COMPLETA

    In edicola con Quattroruote la prova completa con l'analisi sulle prestazioni, abitabilità, consumi e tanto altro ancora.

    Ultime prove

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca