Tutti gli sconti delle Case

Oltre alle agevolazioni previste dallo Stato (Iva agevolata al 4%, esenzione dal pagamento del bollo auto e detraibilità ai fini Irpef del 19% del prezzo di acquisto e delle spese di riparazione e manutenzione straordinaria), le case automobilistiche riservano ai disabili che beneficiano della legge 104 ulteriori condizioni di favore, con diverse politiche commerciali. Alcuni costruttori prevedono sconti sui prezzi di listino dei singoli modelli, sotto forma di consistenti riduzioni (in genere superiori al 10%) e non cumulabili con altre promozioni, con qualche eccezione: tra le varie, sono al contrario cumulabili con ulteriori riduzioni le agevolazioni previste dai marchi Kia e Hyundai. Altri, come i brand del gruppo FCA (che con Autonomy mette a disposizione della categoria un programma di prodotti e servizi), prevedono il cumulo di percentuali di sconto più contenute con le campagne promozionali in corso. Altri ancora, quali i marchi premium tedeschi, non prevedono agevolazioni specifiche, ma lasciano ai concessionari piena libertà di stabilire l’ammontare della riduzione. 



Abarth. I clienti possono usufruire di uno sconto dell’1%, cumulabile con le promozioni in corso. I fruitori dei centri di mobilità Autonomy a cui è stato assegnato un coupon, inoltre, godono di un'ulteriore riduzione dell’1%. Alle promozioni finanziarie del mese in corso, FCA Bank aggiunge la possibilità di finanziare gli allestimenti, purché non superino il 70% del prezzo di vendita della vettura.



Alfa Romeo. I clienti possono usufruire di uno sconto dell’1%, cumulabile con le promozioni in corso. Coloro che hanno fruito dei centri di mobilità e che hanno ricevuto il relativo coupon, inoltre, hanno diritto a un'ulteriore riduzione dell’1%. Alle promozioni finanziarie del mese in corso, FCA Bank aggiunge la possibilità di finanziare gli allestimenti, purché non superino il 70% del prezzo di vendita della vettura.



Audi. I clienti con disabilità hanno una condizione privilegiata nel programma commerciale della Casa, ma non sono previsti sconti predefiniti. È facoltà del concessionario stabilirne l’entità in sede di trattativa. 



BMW. La Casa incentiva i concessionari affinché riservino condizioni vantaggiose ai clienti con disabilità. L’entità degli sconti, che possono essere applicati su tutti i modelli della gamma, viene stabilita dalla rete.



Citroën. Sulle vetture del Double Chevron sono previsti sconti variabili in base al modello: 19% per C1, 16% per C3, 14% per C3 Aircross, 13% per C4, 10% per C-Elysée, 20% per C4 Cactus, 22% per C4 Picasso/Grand C4 Picasso, 23% per Berlingo Multispace, 24% per Jumpy Atlante, 21% per Spacetourer e 31% per Jumper Atlante. A queste agevolazioni se ne possono cumulare altre, proposte dalla Casa per il mese in corso.



Dacia. Il gruppo Renault Italia da anni propone una politica commerciale dedicata alle persone disabili e propone, tra le varie soluzioni, kit di ribassamento del pianale sviluppati da Renault Tech e allestiti dai partner Focaccia e Olmedo su Dacia Dokker. Quanto alle agevolazioni sui listini, la convenzione siglata con l’Anglat (Associazione nazionale guida legislazione andicappati trasporti) prevede sconti supplementari fino a 300 euro rispetto ai prezzi in promozione al momento dell’ordine.



DS. Il brand del gruppo PSA prevede sconti variabili in base al modello: 13% su DS 3 e DS 3 Cabrio, 12% su DS 4/DS 4 Crossback, 16% su DS 5, 13% su DS 5 Hybrid 4X4 e 8% su DS 7 Crossback. A queste riduzioni si possono cumulare ulteriori agevolazioni proposte dalla Casa per il mese in corso.



Fiat. I clienti possono usufruire di uno sconto dell’1%, cumulabile con le promozioni in corso. Chi ha fruito dei centri di mobilità e ha ricevuto il relativo coupon, inoltre, ha diritto a una riduzione aggiuntiva dell’1%. Alle promozioni finanziarie del mese in corso, inoltre, FCA Bank aggiunge la possibilità di finanziare anche gli allestimenti, purché non superino il 70% del prezzo di vendita della vettura.



Ford. La Casa non prevede al momento sconti specifici per i clienti che usufruiscono dei benefici della legge 104, lasciando ai dealer la possibilità di riservare condizioni di favore alla categoria.



Honda. Il marchio giapponese prevede sconti specifici su singoli modelli: 12% su HR-V, 15% su Jazz e Civic e 20% su CR-V.



Hyundai. La Casa sudcoreana prevede riduzioni per i disabili su diversi modelli: su i10, del 14,5%, cumulabile con lo sconto rottamazione di 500 euro; su i20, del 16,5%, cumulabile con una riduzione di 1.500 euro (1.250 per Comfort e Login Pack) in caso di permuta o rottamazione; su ix20, del 17,5% cumulabile con una riduzione di 400 euro per l’allestimento Classic con Advanced Pack, di 300 euro per l’allestimento Comfort e di 550 euro per quello App Mode e con uno sconto di 450 in caso di permuta e rottamazione (500 per la 1.4 benzina Classic). Su i30 5p e i30 wagon, sconto del 18% cumulabile con una riduzione di 1.500 euro in caso di permuta o rottamazione; su i40, del 18% cumulabile con la riduzione di 2.000 euro in caso di permuta o rottamazione; su Tucson, del 13% cumulabile con la riduzione di 800 euro in caso di permuta o rottamazione; su Santa Fe, del 17,5%, cumulabile con 3.000 euro per permuta o rottamazione; su Ioniq, del 21,5% (ibrida) e del 18,5% (electric), cumulabile con la riduzione di 1.000 euro in caso di permuta o rottamazione.



Infiniti. La Casa non prevede agevolazioni specifiche per i disabili, lasciando facoltà ai dealer di applicare eventuali condizioni di favore.



Jaguar. Ai soci Anglat la Casa britannica riserva uno sconto del 12% sui modelli XE, XF e sulla nuovissima XF Sportbrake, del 14% su F-Type e XJ e del 10% su F-Pace.



Jeep. I clienti possono usufruire di uno sconto dell’1%, cumulabile con le promozioni in corso. Chi ha fruito dei centri di mobilità e ha ricevuto il relativo coupon, inoltre, ha diritto a una riduzione aggiuntiva dell’1%. Alle promozioni finanziarie del mese in corso, infine, FCA Bank aggiunge la possibilità di finanziare gli allestimenti, purché non superino il 70% del prezzo di vendita della vettura.



Kia. Le agevolazioni previste per i disabili sui modelli della Casa coreana ammontano complessivamente a 2.000 euro (+500 di premio permuta) su Picanto, 2.700 euro su Rio (+500 di premio permuta), 2.800 euro su Stonic, 3.800 euro su Venga (+500 di premio permuta), 5.500 euro su Soul, 6.500 su Soul EV, 4.200 su Cee’d (+1.550 di premio permuta), 4.500 su Carens (+1.000 di premio permuta). Sono previsti sconti pari a 5.500 euro su Optima berlina e PHEV (+2.000 di premio permuta), 5.000 euro su Optima SW (+2.000 di premio permuta), 3.000 euro su Sportage 2WD, GT-Line esclusa (+1.500 euro di premio permuta), 4.000 euro su Sportage AWD (+2.500 di premio permuta), 5.000 euro su Sorento (+1.000 di premio permuta) e 3.100 euro su Niro (+1.000 premio permuta).



Lancia. I clienti possono usufruire di uno sconto ulteriore dell’1%, cumulabile con le promozioni in corso. Chi ha fruito dei centri di mobilità e ha ricevuto il relativo coupon, inoltre, ha diritto a una riduzione aggiuntiva dell’1%. Alle promozioni finanziarie del mese in corso, FCA Bank aggiunge la possibilità di finanziare gli allestimenti, purché non superino il 70% del prezzo di vendita della vettura.



Land Rover. Ai soci Anglat la Casa Britannica riserva uno sconto dell’11% su Discovery Sport e del 12% su Range Rover Evoque.



Lexus. Non sono previsti sconti specifici per i clienti che godono dei benefici della legge 104/92, ma è lasciata ai dealer la facoltà di applicare condizioni di favore.



Mazda. Non ci sono specifiche indicazioni della Casa su sconti definiti. Ogni concessionario può comunque applicare condizioni di favore.



Mercedes-Benz. La Casa riconosce alla rete di vendita un supporto dedicato ai disabili, su quasi tutta la gamma, cumulabile con le campagne commerciali trimestrali e le offerte finanziarie - se non diversamente specificato - lasciando autonomia ai dealer nella gestione della trattativa con il cliente.



Mini. Il marchio incentiva i concessionari affinché riservino condizioni vantaggiose ai clienti con disabilità. Le percentuali di sconto, però, non sono definite e sono lasciate alla trattativa con l'acquirente.



Mitsubishi. La Casa prevede uno sconto minimo specifico da applicare a coloro che usufruiscono della legge 104/92: 18% per ASX benzina e Outlander (tranne la versione PHEV); 16% su ASX diesel; 17% su Outlander PHEV e 18,5% su Pajero.



Nissan. Per i soggetti beneficiari della legge 104/92 la Casa prevede uno sconto supplementare del 3% su Micra, nuova Micra, Pulsar e Leaf (escluse Enel Edition/e-go all inclusive), e del 2% su Qashqai, Juke ed X-Trail.



Opel. Non sono previsti sconti aggiuntivi per i soggetti che usufruiscono dei benefici della legge 104/92. La Casa tedesca si concentra sull'offerta di soluzioni specifiche, sviluppate dal partner Focaccia, allestitore certificato Opel.



Peugeot. La Casa prevede sconti sui singoli modelli: 16% su 108, 21% su 208, 14% su 2008, 12% su 308, 3008 e 5008; 21% su 508, 25% su Partner Tepee, 20% su Traveller, 27% su Expert Combi e Boxer Combi. Ulteriori agevolazioni proposte dalla Casa per il mese in corso, inoltre, sono cumulabili con quelle indicate.



Renault. Il gruppo Renault Italia da anni propone una politica commerciale dedicata alle persone disabili e offre, tra le varie soluzioni, kit di ribassamento del pianale sviluppati da Renault Tech e allestiti dai partner Focaccia e Olmedo su Kangoo e Grand Kangoo. Quanto alle agevolazioni sui listini, la convenzione siglata con l’Anglat prevede sconti supplementari fino a 300 euro rispetto ai prezzi in promozione al momento dell’ordine.



Seat. Ai clienti con disabilità vengono riservate condizioni con sconti variabili a seconda del modello (dal 14 al 20 %).



Skoda. Il brand prevede sconti variabili tra il 13% e il 17,5% in base al modello.



Smart. La Casa riconosce alla rete di vendita un supporto dedicato ai disabili, su quasi tutta la gamma, cumulabile con le campagne trimestrali e le offerte finanziarie - se non diversamente specificato - lasciando autonomia ai dealer nella gestione della trattativa con il cliente.



Ssangyong. Prevede uno sconto minimo da applicare a coloro che usufruiscono della legge 104/92: 16,5% su Rexton, Korando e Rodius e 16% su Tivoli e XLV.



Subaru. Il brand non prevede agevolazioni specifiche per i disabili, lasciando facoltà ai dealer di applicare eventuali condizioni di favore.



Suzuki. La Casa non prevede agevolazioni specifiche per i disabili, lasciando facoltà ai dealer di applicare eventuali condizioni di favore.



Toyota. Non sono previsti sconti specifici per i clienti che godono dei benefici della legge 104/92, lasciando ai concessionari la facoltà di applicare condizioni di favore.



Volkswagen. Il costruttore prevede per i soggetti beneficiari della legge 104/92 una serie di sconti, variabili per modello: 11% su Maggiolino (anche cabrio); 11,5% su T-Roc; 12% su up!, Golf (anche GTE), Touran, Passat/Passat Variant (anche GTE), Tiguan/Tiguan Allspace, Arteon; 12,5% su nuova Polo, Golf Variant, Golf Sportsvan, Sharan; 13% su Touareg; 14% su Golf Business o con Business Pack, Tiguan Business, Tiguan Allspace Business e 16% su Passat e Passat Variant Business Pack.



Volvo. La Casa svedese prevede per i soggetti beneficiari della legge 104/92 sconti speciali variabili per modello: 14% su Serie 40, XC40 D4/T5 Gear, XC60; 16% su Serie 60 (S/V/XC/Cross Country); 15% su nuova S90/V90/V90 Cross Country (15% in allestimento Business Plus/Momentum/Cross Country e 16% in allestimento Inscription/R-design/Cross Country Pro); 11% su nuova XC90 (esclusa Kinetic).