FIAT Tipo

>

La Fiat Tipo è una compatta di segmento C, declinata in tre varianti di carrozzeria: berlina a due volumi, berlina a tre volumi e station wagon. Tutte sono pratiche, spaziose e versatili, offerte al prezzo giusto e non impongono particolari rinunce agli acquirenti, secondo una formula studiata per i Paesi emergenti ma apprezzata ovunque.

Fiat Tipo: la storia del modello

La storia della Fiat Tipo si sviluppa attraverso due periodi molto distanti e sostanzialmente slegati tra loro. La prima Tipo apparve nel 1988 come sostituta della Ritmo, segnando una piccola rivoluzione rispetto ai canoni dell’epoca. Era infatti costruita presso lo stabilimento a elevata automazione di Cassino ed era la prima Fiat ad avere, per esempio, la carrozzeria completamente zincata. Quest’ultima era a due volumi e a cinque porte e adottava soluzioni stilistiche e tecniche originali, come il portellone in materiale plastico. Tra le peculiarità della Tipo c’era un’eccellente abitabilità in rapporto agli ingombri esterni, che le permetteva di accogliere bene a bordo cinque adulti pur essendo lunga meno di quattro metri. La vettura fu protagonista di un aggiornamento nel 1993, che portò a svariate migliorie e al debutto di una variante a tre porte. L’epopea della Tipo si chiuse nel 1995, quando lasciò il posto all’accoppiata Brava e Bravo, rispettivamente a cinque e a tre porte.

Corpo vettura

  • Anno modello: 2020 - 2022
  • Posti: 5
  • Porte: da 4 a 5
  • Serbatoio: da 45l a 50l
  • Altezza Altezza: da 150 cm a 156 cm
  • Larghezza Larghezza: da 179 cm a 182 cm
  • Lunghezza Lunghezza: da 437 cm a 458 cm

Offerte e Promozioni

La Fiat Tipo è spesso protagonista di offerte vantaggiose: molti sono infatti i concessionari che su questo modello praticano sconti e non mancano neppure gli esemplari Km 0. A riguardo, si possono consultare le proposte presenti sul nostro sito.

Fiat Tipo nuova: il listino, gli allestimenti e i motori

L’attuale Fiat Tipo ha ben poco da spartire con l’antenata, salvo una vocazione nazionalpopolare, che, peraltro, sta alla base del suo successo. Introdotta dapprima come berlina a tre volumi e quindi come due volumi e station wagon - lunghe nell’ordine 453, 437 e 457 cm - è una sorta di world car, pensata per piacere un po’ a tutte le latitudini. Nata come Fiat Aegea per il mercato turco, ha quindi trovato una sua dimensione internazionale con l’ampliamento della gamma, sempre e comunque improntata alla massima concretezza e senza tanti fronzoli. Pur nella sua semplicità, l’abitacolo ha arredi dall’aspetto solido, è costruito con materiali gradevoli e si fa apprezzare per la buona capacità di carico, con il bagagliaio ampio e ben sfruttabile. Solo chi siede dietro potrebbe lamentarsi di qualche contraccolpo sullo sconnesso ma la situazione non è certo drammatica. Lo sterzo, grazie alla modalità City, si rivela leggero in manovra e nel traffico cittadino e un plauso va inoltre ai freni, sempre efficaci nella loro azione.

Le principali versioni che compongono il listino sono chiamate Sport, Street, Mirror, Lounge e Business. Al di là di quelle che possono essere le dotazioni specifiche di ciascuna di esse, in generale non ci si deve attendere in materia di sistemi di assistenza alla guida l’equipaggiamento offerto da modelli della stessa taglia ma decisamente più cari. In ogni caso, nel listino ci sono diverse proposte per integrare l’allestimento e dare un tocco personale alla linea, come si può vedere anche consultando il nostro configuratore.

Quanto ai motori, la Fiat non ha mai pensato alla Tipo come a un’auto sportiva e tutti i propulsore a catalogo sono espressione di una filosofia utilitaristica. Quelli a gasolio, in particolare, appartengono alla stirpe dei Multijet e sembrano fatti apposta per esaltare la vocazione autostradale del mezzo e per macinare chilometri su chilometri con consumi sempre ragionevoli. Quanto alle versioni a benzina, la scelta del tranquillo 1.400 aspirato è ottima per gli spostamenti a corto e medio raggio, mentre il turbo aggiunge un po’ di pepe all’erogazione della variante T-Jet. Quale che sia la motorizzazione, la trazione è sempre anteriore.

Allestimenti

Allestimenti   cm3 kW/CV euro Prezzo  
Esaurimento Scorte Tipo 1.0 4 porte
Esaurimento Scorte Tipo 1.0 4 porte City Life
Esaurimento Scorte Tipo 1.0 4 porte Life
Esaurimento Scorte Tipo 1.0 5 porte City Cross
Esaurimento Scorte Tipo 1.0 5 porte Cross
Esaurimento Scorte Tipo 1.0 5 porte Red
Novità Tipo 1.0 5 porte Cross
Esaurimento Scorte Tipo 1.0 SW
Novità Tipo 1.0 SW
Esaurimento Scorte Tipo 1.0 SW City Life
Esaurimento Scorte Tipo 1.0 SW Cross
Esaurimento Scorte Tipo 1.0 SW Red
Novità Tipo 1.0 SW Cross
Esaurimento Scorte Tipo 1.0 5 porte
Novità Tipo 1.0 5 porte
Esaurimento Scorte Tipo 1.0 5 porte City Life
Esaurimento Scorte Tipo 1.3 Mjt S&S 4 porte
Esaurimento Scorte Tipo 1.3 Mjt S&S 4 porte City Life
Esaurimento Scorte Tipo 1.3 Mjt S&S 4 porte Life
Esaurimento Scorte Tipo 1.6 Mjt S&S 4 porte City Life
Esaurimento Scorte Tipo 1.6 Mjt S&S 4 porte Life
Esaurimento Scorte Tipo 1.3 Mjt S&S 5 porte
Esaurimento Scorte Tipo 1.3 Mjt S&S 5 porte City Life
Esaurimento Scorte Tipo 1.3 Mjt S&S 5p. City Cross
Esaurimento Scorte Tipo 1.3 Mjt S&S SW
Esaurimento Scorte Tipo 1.3 Mjt S&S SW City Life
Esaurimento Scorte Tipo 1.3 Mjt S&S 5 porte Cross
Esaurimento Scorte Tipo 1.6 Mjt S&S 5 porte
Novità Tipo 1.6 Mjt S&S 5 porte
Esaurimento Scorte Tipo 1.6 Mjt S&S 5p. City Life
Esaurimento Scorte Tipo 1.6 Mjt S&S 5p. City Cross
Esaurimento Scorte Tipo 1.6 Mjt S&S 5p. Garmin
Novità Tipo 1.6 Mjt S&S 5p. Garmin
Esaurimento Scorte Tipo 1.6 Mjt S&S 5 porte Cross
Esaurimento Scorte Tipo 1.6 Mjt S&S 5 porte Red
Novità Tipo 1.6 Mjt S&S 5 porte Cross
Esaurimento Scorte Tipo 1.6 Mjt S&S SW
Novità Tipo 1.6 Mjt S&S SW
Esaurimento Scorte Tipo 1.6 Mjt S&S SW City Life
Esaurimento Scorte Tipo 1.6 Mjt S&S SW Garmin
Novità Tipo 1.6 Mjt S&S SW Garmin
Esaurimento Scorte Tipo 1.6 Mjt S&S SW Cross
Esaurimento Scorte Tipo 1.6 Mjt S&S SW Red
Novità Tipo 1.6 Mjt S&S SW Cross
Esaurimento Scorte Tipo 1.5 Hybrid DCT 5 porte
Novità Tipo 1.5 Hybrid DCT 5 porte
Esaurimento Scorte Tipo 1.5 Hybrid DCT 5 porte City Life
Esaurimento Scorte Tipo 1.5 Hybrid DCT 5 porte City Cross
Esaurimento Scorte Tipo 1.5 Hybrid DCT SW
Novità Tipo 1.5 Hybrid DCT SW
Esaurimento Scorte Tipo 1.5 Hybrid DCT SW City Life
Esaurimento Scorte Tipo 1.5 Hybrid DCT 5 porte Garmin
Novità Tipo 1.5 Hybrid DCT 5 porte Garmin
Esaurimento Scorte Tipo 1.5 Hybrid DCT 5 porte Cross
Esaurimento Scorte Tipo 1.5 Hybrid DCT 5 porte Red
Esaurimento Scorte Tipo 1.5 Hybrid DCT SW Garmin
Novità Tipo 1.5 Hybrid DCT SW Garmin
Novità Tipo 1.5 Hybrid DCT 5 porte Red
Novità Tipo 1.5 Hybrid DCT 5 porte Cross
Esaurimento Scorte Tipo 1.5 Hybrid DCT SW Cross
Esaurimento Scorte Tipo 1.5 Hybrid DCT SW Red
Novità Tipo 1.5 Hybrid DCT SW Red
Novità Tipo 1.5 Hybrid DCT SW Cross

Proposte dall'usato

Sul mercato dell’usato si trovano numerose Fiat Tipo in tutte e tre le tipologie di carrozzeria. In generale, c’è una certa predominanza di esemplari diesel, mentre a livello di trasmissione va segnalato come l’offerta di vetture a cambio automatico sia piuttosto limitata. Chi ne cercasse una - e potrebbe valerne la pena utilizzando spesso l’auto in città - si armi di pazienza e passi in rassegna le inserzioni presenti sul nostro sito.

Prove su strada

foto

Fiat Tipo 1988 vs 2022

Torino verso il futuro

Mancano dodici anni al Duemila e c'è grande fermento. All'inizio del 1988, la Fiat presenta la Tipo, una berlina con soluzioni innovative, destinata in breve a un grande successo. La rivediamo oggi, a confronto con la versione attuale

News correlate fiat

Fiat Tipo: le opinioni

La Fiat Tipo è un’auto intelligente, realizzata a misura d’uomo per l’uso quotidiano. Inutile cercare in lei finiture sfarzose e raffinatezze tecnologiche: al loro posto, c’è invece un invidiabile rapporto spazio/prestazioni/prezzo, cosa non certo da poco per quest’epoca. Tutto, a bordo, bada al sodo, lo spazio non manca neppure a livello di bagagliaio e su strada la Tipo si dimostra sicura e sincera in ogni frangente. Non avrà prestazioni da brivido e la visibilità posteriore non sarà il massimo, ma alla fine dei conti serve davvero qualcosa di più?