Range Rover Velar La prova della D240 R-Dynamic HSE - VIDEO

Alessio Viola Alessio Viola
Range Rover Velar
La prova della D240 R-Dynamic HSE - VIDEO
Chiudi
 
LAND ROVER Range Rover Velar
Prezzo
87.400 euro
Motore
L4, turbodiesel 1.999 cm3
Potenza
177 kW/240 CV
Alternative:
ALFA ROMEO
Stelvio
JAGUAR
F-Pace
PORSCHE
Macan

Per dare un senso alla Velar potrebbe bastare la bellezza delle sue linee. Un mix dove la Suv somiglia, a tratti, persino a una shooting brake. Ma c’è di più: queste linee rappresentano, per certi versi, un ripensamento di ciò che il nome Range Rover incarna da quasi mezzo secolo, qualcosa che cambia il modo d'intendere quello che ormai è un marchio nel marchio. Il tutto, con una connotazione hi-tech più prorompente del solito. Istanze, quella dello stile e della tecnologia, che si trovano riassunte in un dettaglio: avete mai visto una Sport utility con le maniglie di apertura delle porte a scomparsa?

Range Rover Velar, il test completo su strada e off-road

Interni lussuosi. Anche dentro, tutto è giocato sulla stessa lunghezza d'onda. La plancia liscia e sontuosamente ricoperta di pelle mette subito in chiaro che questa è una Range, dichiarazione di principio che trova conferma ovunque si butti l’occhio. Tutto è lussuoso ma non sfacciato, sontuoso ma non pacchiano. Essenziale, nella sua ricchezza. E non è una contraddizione. Designer e ingegneri hanno trovato un’intesa perfetta e non si sono rubati la scena a vicenda, come invece talvolta accade: atmosfera e qualità intrinseca (sia dei materiali sia degli assemblaggi) danno luogo a un ambiente di livello straordinario. Quanto basta (e avanza) per infilarsi a testa alta nel classico agone con i soliti tre marchi tedeschi. E manca ancora il vero coup de théâtre. Quando si preme il pulsante Start, infatti, prende vita anche la plancetta che raccorda tunnel e console: la sua superficie misteriosamente ed elegantemente nera lucida si trasforma in un grande display che raduna in sé gran parte di quei comandi che di solito sono fisici.

La Range più dinamica. In questa sorta di rivisitazione del codice genetico della Casa, la Velar dice qualcosa di nuovo anche dal punto di vista delle qualità stradali. Nessuno sconto sul fronte dell’off-road, ma una capacità di rapportarsi all’asfalto che la rendono la Range (e, più in generale, la Land) più dinamica di tutti i tempi. Non arriva a impensierire una Porsche Macan o un’Alfa Romeo Stelvio, ché quelle rappresentano quasi un’enclave. In mezzo alle curve, però, ce n’è abbastanza per stupire tutti quelli che si ritrovano la scritta Range Rover stampata nello specchietto retrovisore. Come dire che sembrerebbe più la Velar, che non la Sport, a meritare un nome così intimamente dinamico. In assoluto, siamo vicini a una Jaguar F-Pace: d’altra parte, le basi progettuali sono le medesime, anche se qui, in più, ci sono le sospensioni pneumatiche. Sull’esemplare in prova sono presenti e contribuiscono certamente alla comodità, ma anche, più in generale, a completare quel modo aristocratico di muoversi che è parte integrante del modo di essere di una Range Rover.

2018-velar-24

Il quattro cilindri di due litri è perfetto finché lo si utilizza senza uscire dalla sua confort zone, che poi è quello che accade nella gran parte delle occasioni. Tra i 1.300/1.500 giri e i 3.000 risponde con prontezza e con la piacevole impressione che tutto stia accadendo senza sforzo, sensazione amplificata dalla silenziosità e, più in generale, dal fatto che il motore sembri sempre “là in fondo”. Quando si insiste sull’acceleratore, le prestazioni non crescono in maniera proporzionale: le due tonnellate e passa si fanno sentire e la spinta non ha quel vigore che 240 cavalli potrebbero lasciar presagire. Massa che è poi uno degli elementi che limitano il dinamismo della Velar: la prontezza dello sterzo (che però non è granché loquace) invoglia ad alzare il ritmo, ma poi si devono fare i conti con il rollio e con un’elettronica che in alcune occasioni (per esempio sul bagnato) si dimostra fin troppo prudente. Anche se poi il risultato complessivo è una gradevolezza di guida superiore alla media, a tratti persino intrigante. Il meglio arriva però nei lunghi viaggi: assetto morbido e motore silenzioso sono ottime basi di partenza e, a spostare il giudizio, non basta certo un po' di rotolamento dei pneumatici alle velocità intermedie e qualche decibel aerodinamico di troppo a quelle più alte.

Pregi e difetti

LAND ROVER Range Rover Velar R.R. Velar 2.0D 240 R-Dynamic HSE

Pregi

Piacevolezza di guida. La Velar sposta i canoni tipici della Casa verso una dimensione più dinamica, senza perdere nulla dal punto di vista del confort.

Stile e qualità degli interni. La somma di questi due elementi è un ambiente di straordinaria gradevolezza, sia per chi guida sia per i passeggeri.

Difetti

Interventi Esp sul bagnato. Nelle manovre d'emergenza, l'elettronica interviene in modo precoce, riducendo in parte le capacità di manovra.

Dotazioni elettroniche. Per la guida assistita, manca la capacità di gestire la traiettoria. Capitolo infotainment: assenti sia Apple CarPlay sia Android Auto.



leggi tutto

Dati & prestazioni

Velocità
Massima
215,3 km/h (IN VII)
Accelerazione
0-60 KM/H
3,5 s
0-100 KM/H
8,3 s
0-110 KM/H
9,8 s
0-130 KM/H
13,9 s
0-160 KM/H
22,8 s
400M DA FERMO
16,0 s
Velocità d'uscita (km/h)
138,6
1KM DA FERMO
29,6 s
Velocità d'uscita (km/h)
174,8
RIPRESA A MIN/MAX CARICO
70-90 KM/H
3,7/3,7 (IN D)
70-100 KM/H
5,2/5,4 (IN D)
70-120 KM/H
8,6/9,2 (IN D)
70-130 KM/H
10,8/11,6 (IN D)
70-140 KM/H
13,2/14,3 (IN D)
FRENATA
100 KM/H A MINIMO CARICO
43,2 m
100 KM/H A MASSIMO CARICO
43,0 m
100 KM/H SU ASFALTO ASCIUTTO + PAVÈ
52,5 m
100 KM/H SU ASFALTO BAGNATO + GHIACCIO
104,9 m
CONSUMI IN VI
90 KM/H
16,5 km/l
100 KM/H
15,3 km/l
130 KM/H
11,5 km/l
CONSUMI MEDI
STATALE
14,1 km/l
846 km
AUTOSTRADA
12,1 km/l
724 km
CITTÀ
9,1 km/l
548 km
MEDIA RILEVATA
11,3 km/l
675 km
MEDIA OMOLOGATA
17,2 km/l
1.032 km

Dati dichiarati

Prezzo
87.400 €
Motore
1.999 cm³ L4 turbodiesel
Potenza Max
177 kW (240 CV)
Consumi Omologato
17,2 km/l
Consumi Rilevati
11,3 km/l
Emissioni CO2 Omologato
154 g/km
Emissioni CO2 Rilevati
236 g/km

Pagelle

Abitabilità
Accelerazione
Accessori
Assistenza alla guida
Audio e navigazione
Bagagliaio
Cambio
Climatizzazione
Confort
Consumo
Dotazioni sicurezza
Finitura
Freni
Garanzia
Motore
Plancia e comandi
Posto guida
Ripresa
Sterzo
Strumentazione
Su strada
Visibilità

Listino & costi

Rosario  Ciardi

Per un Suv da 60 mila euri, i fantascientifici display dovrebbero essere posizionati più in alto,in modo da non distogliere lo sguardo dalla strada quando si consultano le svariate info.....

COMMENTI

  • Per un Suv da 60 mila euri, i fantascientifici display dovrebbero essere posizionati più in alto,in modo da non distogliere lo sguardo dalla strada quando si consultano le svariate info.....
     Leggi risposte
  • no assistenza alla traiettoria...no apple android.....insomma se non fosse per il numero di schermi(wow) alfa e maserati in realtà non sono cosi indietro......
     Leggi risposte
  • Sicuramente la Stelvio e' la diretta concorrente di questa.
     Leggi risposte
  • Premetto che non faccio il tifo per nessuna casa automobilistica; al massimo, una antica simpatia per Alfa Romeo. Dopo cinque tedesche (un'Audi, tre bmw consecutive, un'altra Audi), due anni e mezzo fa sono passato a Land Rover. Sarò stato sfortunato io, sarà stata colpa di un modello entry level (Discovery Sport 2.0 diesel hse), fatto sta che io NON sono assolutamente contento della scelta fatta, e da aprile tornerò in Audi (già ordinato un esteticamente orribile Audi Q7, che ha il "fascino" di un ferro da stiro, ma mi permette di fare i miei 40 mila km per lavoro in grande comfort e relativa sicurezza e al contempo di trasportare la mia famiglia numerosa, una moglie e cinque figli). A deludermi sono state in particolare la mancanza di affidabilità (troppi problemi, troppi fermo vettura) e la qualità generale. Proprio durante uno di questi fermi macchina, ho avuto per tre giorni, come auto sostitutiva, una Velar, in versione 3.0 diesel SE R-design. Premesso che parlare di handling e sportività riguardo ad un qualsiasi suv lo trovo un ossimoro, devo dire che l'auto stilisticamente la trovo magnifica; gli interni sono ben curati e ricercati, anche se non incontrano il mio gusto; ciò che mi ha un po' deluso è stata la guida; l'auto è pesante, poco agile e frena lungo, nei curvoni in tangenziale è molto meno abile della Macan provata un anno fa. Insomma, sarò prevenuto, ma a parte il glamour british e un design molto stylish, a livello di contenuti, a mio modestissimo parere le tedesche premium sono ancora MOLTO avanti rispetto a Land Rover; sul piano della piattaforma, della tecnologia, della combinazione motore-telaio-cambio-sterzo-sospensioni, del livello di finitura, della qualità dei materiali, dell'affidabilità generale, per me non c'è partita. PS Capisco le esigenze del momento, le emissioni, il downsizing, il doppio turbo e tutto quello che volete, ma per me un duemila quattro cilindri su "auto" del genere, per la mole del mezzo e per il costo da sborsare per averlo, è una totale idiozia.
  • Mah... Mi sembra che si siano usate tante esagerazioni per descrivere un bombastica suv. Macchina eccellente, nulla da dire, ma per 87.000 euro ci andrei piano che i complimenti.
     Leggi risposte
  • Buongiorno, premetto che , per apparire fuori alla discoteca di moda non servono , ma quanto sono brutti i piccoli dischi freno anteriori dentro quel cerchio da 21. Per non parlare poi del disco posteriore pieno. Qui Mercedes e Bmw fanno uno sforzo maggiore ma dotano l'auto di un impianto di livello superiore. Tra l'altro , in occasione dell'anteprima ho notato che le maniglie retrattili sono in plastica , plastica che non fà certo una bella figura viste le cifre in gioco.
  • Ho avuto modo di guidare proprio questo modello in un test drive in Liguria/Santa Margherita, ma preciso che non sono un esperto di suv in genereale ed in particolare di suv "ricchi". Dentro è un mezzo molto ben rifinito e lascia a bocca aperta per tutti quegli schermi touch che non sono praticissimi e che alla lunga con le ditate sopra non sono nemmeno belli a vedersi. Per essere pesante ed ingombrante però si guida bene, è precisa in curva e il tiro del motore è sufficiente.Nelle ripartenze da fermo in salita il cambio non mi ha convinto, ma per il resto mi sembra una ottima auto. Certo non avendo modo di paragonarla personalmente a mezzi più dinamici non so dare giudizi definitivi ( e tanto non li darei perche non è mio costume). Diciamo che salendoci sopra mi aspettavo di peggio. Comunque il test drive ero andato a farlo per le jaguar, in particolare la f-type da 550 cv e debbo direi che secondo me per spendere 100(e oltre) mila euro quello è un oggettino ben piu sfizioso....
  • Linea innovativa elegante e veramente molto riuscita; eleganti anche gli interni e infarciti di effetti speciali che sicuramente non mancheranno di attrarre l'attenzione di molti e ancora doti in fuoristrada discrete e comunque superiori alla diretta concorrenza tedesca. Le buone notizie però finiscono qua. A parte il costo improponibile anche se confrontato con quello già alto delle sopra citate concorrenti è terribilmente pesante e questo la penalizza in tutte le prove dinamiche dal consumo alla frenata passando per tenuta di strada e agilità. Infatti la "plebea" fiesta con la metà della potenza e un quinto del costo riesce a rifilarle oltre due secondi sul giro di pista..... imbarazzante!!
     Leggi risposte
  • Mi ha colpito il dato del bagagliaio: volumetria dichiarata 673 litri, rilevata da Quattroruote 465 litri. Ben 208 litri di differenza!!!! O siamo difronte alla "truffa" del bagagliaio o qualcuno non sa misurare la volumetria. Del resto la dimensione del bagagliaio non cambia dalla uscita della fabbrica al centro prove di Quattroruote!
     Leggi risposte
  • Rispondendo alla domanda finale di Matteo Valenti posso dire che continuo a preferire di gran lunga le concorrenti tedesche e non , magari non tutte, ma alcune decisamente si. I motivi sono i seguenti: prima cosa anche in questa categoria di auto come in tutte le altre prediligo una certa brillantezza di marcia che dati alla mano a questa Velar è sconosciuta. Secondo punto nei confronti del glamour ho un atteggiamento piuttosto laico e questa auto esteticamente mi lascia del tutto indifferente, so di essere in minoranza ma non posso farci niente, dopo averne viste già un paio in giro sono rimasto fermo sulle mie prime impressioni, la trovo liscia come una saponette ed anche non azzeccatissima nelle proporzioni esternamente e banale dentro pur con tutti i suoi effetti speciali. Terzo punto, vogliamo parlare del prezzo? Se le tedesche sono (e lo sono) care questa cos'è, ok se è vero che un oggetto costa quanto uno è disposto a pagarlo è altrettanto vero che qui si chiedono cifre oggettivamente molto alte. Infine comfort, tecnologia, affidabilità e lusso in misura leggermente variabile abbondano anche nelle tedesche, svedesi e adesso anche italiane, quindi questa Velar è un'auto sicuramente seducente per molte persone e con grandi qualità ma l'unica cosa in cui è indiscutibilmente superiore alla concorrenza è il prezzo.
     Leggi risposte
  • Molto bella, prezzo all'altezza degli effetti speciali. Tecnicamente e tecnologicamente è, secondo me, un poco inferiore alle teutoniche, i Matrix led laser non bastano per pareggiare il conto (altro effetto speciale). Devo dire che la linea è azzeccata quanto non lo è quella della Q7. Capisco il target di questo veicolo e penso sia centratissimo. Non facendo parte del target, io continuo a preferire i noiosi e odiati cassoni tedeschi, tecnicamente ancora superiori. Se mi piacessero i SUV, questa la classificherei comunque subito dopo le germaniche. In fuoristrada è la RR più scarsa, non meglio di una BMW X5, perché l'elettronica c'è l'hanno tutte.
     Leggi risposte
  • Molto bella, prezzo all'altezza degli effetti speciali. Tecnicamente e tecnologicamente è, secondo me, un poco inferiore alle teutoniche, i Matrix led laser non bastano per pareggiare il conto (altro effetto speciale). Devo dire che la linea è azzeccata quanto non lo è quella della Q7. Capisco il target di questo veicolo e penso sia centratissimo. Non facendo parte del target, io continuo a preferire i noiosi e odiati cassoni tedeschi, tecnicamente ancora superiori. Se mi piacessero i SUV, questa la classificherei comunque subito dopo le germaniche. In fuoristrada è la RR più scarsa, non meglio di una BMW X5, perché l'elettronica c'è l'hanno tutte.
  • Ne ho già visti due esemplari, uno in Toscana e uno in Germania. Dal vivo l'impatto estetico è molto peggiorativo, in foto mi sembrava elegantissima ... in carne ed ossa è molto più cafona, una delusione. Avrà un suo pubblico sicuramente (un po' cafone anch'esso? Probabile). Resta da vedere se è una Range vera (cioè un oggetto di qualità) o se è un'altra Evoque, leggerò la prova con curiosità.
     Leggi risposte
  • pare la versione brutta della A6 Allroad
  • e pure la Cayenne
  • la Macan può dormire sonni tranquilli
  • @ federico caobelli ho usato per 2 giorni il nuovo discovery con il diesel 240 cv. Certo non è, e non vuole, essere un'unità sportiva. Però muove con disinvoltura e brillantezza il peso che si porta addosso.
     Leggi risposte
  • una doppia gamma da lasciare a bocca aperta: le land, discendenti dalla defender e le range, discendenti dall'omonima suv. un unico family feeling sapientemente declinato per incontrare le esigenze di qualsiasi tipo di clientela. per indole io preferisco la discovery sport, ma quanto imbarazzo nella scelta. è bastato, al saggio investitore indiano, riallacciarsi al know how del costruttore inglese, senza uniformarsi alle imperanti regole di un mercato isterico e ingessato da definizioni comode solo per chi è riuscito ad imporle per qualche tempo, ed ecco che ha scombussolato i piani dei costruttori tedeschi: ma quale mb, audi, bmw o porsche può solo tentare di immaginare di avvicinarsi all'eccellenza di una rover?
     Leggi risposte
  • dalle foto sembra più lunga della RRsport, invece è più corta di 5cm. bene!
  • Un bel prodotto, specialmente nella combinazione di colori rosso firenze e interno in pelle blu con legno chiaro
  • inarrivabile per la maggior parte di suv in vendita compresi quelli di segmento superiore
     Leggi risposte
  • SERVIZI QUATTRORUOTE

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DALLARA
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona