Prove su strada

Renault Clio

La prova della TCe 100 Intens - VIDEO

Renault Clio
La prova della TCe 100 Intens - VIDEO
Chiudi

RENAULT Clio berlina

Prezzo
€ 18.900
Motore
L3 turbobenzina
Potenza
74 kW/101 CV
Alternative
VOLKSWAGEN
Polo 1.0 TGI 5p. Highline BMT
Prezzo
21.850 €
PEUGEOT
208 PureTech Turbo 110 S&S 5p. Allure
 
OPEL
Corsa 1.2 100 CV GS Line
Prezzo
18.650 €

A modo suo, è una star. E, proprio come una star, calca le scene con il piglio convinto e sicuro di chi è ben conscio del proprio talento e dei propri numeri. C'è poco da aggiungere: in Europa, nel 2018, la Renault Clio è stata seconda per vendite soltanto alla Volkswagen Golf, mentre in Italia i primi sei mesi dell'anno hanno sancito un onorevole terzo posto dopo la Fiat Panda e la Lancia Ypsilon. Le rivali naturali, Peugeot 208, Opel Corsa e Volkswagen Polo, scalpitano, ma la francese non si è adagiata sugli allori. Giunta alla quinta generazione, si è aggiornata nello stile e nella tecnica: adotta la piattaforma Cmf-B (già predisposta per accogliere le varianti elettrificate), introduce motorizzazioni inedite e imprime una forte accelerazione a tutto il comparto tecnologico, sia per quel che riguarda l'assistenza alla guida sia sul fronte dell'infotainment. Il risultato è una macchina certamente nuova, ma non rivoluzionata. Proprio così: in fondo, il successo ha solo bisogno di essere capitalizzato e coltivato con costanza e dedizione, senza inversioni a U.

Per un centimetro in meno. La Clio in prova è spinta dal tre cilindri turbobenzina TCe 100 (in realtà i cavalli sono 101) già visto all'opera sulla Nissan Micra e abbinato a un cambio manuale a cinque marce. L'allestimento è un Intens (proposta di punta, seconda solo all'Initiale Paris e alla R.S. Line), che si presenta con una ricca dotazione: ci sono i gruppi ottici anteriori e posteriori a Led (di serie), i cerchi di lega diamantati da 17" (optional), il grande display touch da 9,3" (optional), e, soprattutto, dispositivi al passo con i tempi come la frenata automatica di emergenza con riconoscimento dei pedoni e dei ciclisti, la lettura dei segnali stradali e l'assistenza al mantenimento della corsia. Un corredo in grado di aumentare la sicurezza e il confort durante gli spostamenti di tutti i giorni (il pane di una compatta di questo tipo), ma pure quando si va più lontano: già, perché la Clio non ha perso la voglia di essere una piccola tuttofare, pronta a imbarcarsi in qualche percorso un po' più impegnativo del tran tran quotidiano. Il consumo, come vedremo, non è un problema, nemmeno in autostrada. Bisogna soltanto fare i conti con le misure dell'abitacolo. Le quali – sorpresa – non sono aumentate. Anzi, rispetto alla quarta generazione, la nuova Clio è meno lunga, più bassa e ha un passo più corto: certo, la differenza è minima, quantificabile in un centimetro per tutte le dimensioni citate, ma conferma con i numeri il colpo d'occhio, o meglio l'immagine, di una vettura leggermente più raccolta. E un po' più grintosa, grazie a interventi estetici dosati con cura, mirati a plasmare una linea più accattivante, sia pure senza stravolgimenti.

2019-Renault-Clio-262

Infotainment ai vertici della categoria. Dentro, il cambiamento è vistoso: la plancia, rivestita di materiali in parte morbidi e in parte rigidi, presenta svariati elementi di novità, a partire dallo schermo a forma di tablet che si staglia al centro, più alto che largo. Un'idea azzardata? Non proprio: all'atto pratico, la soluzione è efficace. Con il pacchetto opzionale Navi 9,3", così come con altre soluzioni a richiesta dotate del medesimo touch screen (l'allestimento Intens ha di serie il 7"), la Clio si dota dell'Easy Link, sistema tra i migliori del segmento. Semplice da usare, l'impianto si basa su un ampio schermo verticale inserito in una cornice a forma di tablet. La scelta potrebbe spiazzare chi è abituato ai canonici display orizzontali, ma si tratta di dettagli trascurabili: anzi, l'interfaccia è stata studiata per occupare al meglio i centimetri a disposizione, sfruttando l'andamento verticale per implementare un efficace split screen. Numerose, poi, sono le funzionalità: il navigatore con le informazioni in tempo reale sul traffico e sulle zone di pericolo fornite da TomTom integra le ricerche di Google (si possono digitare i nomi di 100 milioni di punti di interesse come ristoranti, distributori e alberghi), mentre il supporto per CarPlay e Android Auto (ovviamente, comprensivi di WhatsApp e di Waze) si avvale di una shortcut che permette di passare immediatamente dal sistema Renault ai software per gli smartphone (e viceversa). Non mancano la radio DAB, la possibilità di memorizzare più profili utente personalizzati, di scaricare widget e altre app: a proposito, l'infotainment utilizza la connessione del telefonino anche per aggiornare automaticamente il software di bordo (il servizio è compreso per tre anni) oppure le mappe. Sull'auto in prova manca l'impianto hi-fi premium, ma due pacchetti opzionali portano in dote un sistema Bose con otto diffusori e un subfwoofer. Poche e tollerabili le sbavature, come l'assenza della rotella per regolare il volume, sostituita da due tasti touch. In alternativa, per chi guida, si può compiere l'operazione con lo scomodo satellite dedicato alla radio.

Quanto è nuova la nuova Renault Clio 2019? La prova STRUMENTALE

Misure interne invariate. I passi avanti si notano anche altrove: nel quadro strumenti è stato incastonato un ampio schermo multifunzione da 7”, configurabile in base allo stile di guida, mentre i tasti sono stati disposti in maniera più razionale (finalmente, quelli per il limitatore e il regolatore di velocità sono stati trasferiti dal tunnel centrale al volante). Non tutte le scomodità sono state risolte (la leva satellite della radio, nascosta dietro il volante, è un francesismo ormai datato che meriterebbe un ripensamento) e i pulsanti potrebbero essere più curati nella forma e nel feeling (in alcuni casi manca un po' la consistenza), però il risultato complessivo resta più che discreto. Lo spazio nell'abitacolo, come detto, è pressoché identico a quello della quarta serie: a dispetto della nuova piattaforma, i centimetri sono gli stessi un po' ovunque e descrivono ancora un ambiente che privilegia la prima fila (abbastanza ariosa: c'è solo la console centrale, asimmetrica, che intralcia un po' le gambe del passeggero). Dietro ci si deve adattare: il padiglione spiovente riduce l'aria sopra la testa e distendere le gambe può essere un problema se i sedili anteriori sono arretrati. Va poi detto che neppure la capacità del bagagliaio è cambiata: a disposizione ci sono sempre 290 litri, poco accessibili per via della soglia molto alta, ma sufficienti per stipare qualche valigia non troppo grande.

2019-Renault-Clio-134

Si sceglie tra tre setup. La Clio è stata sempre piacevole da guidare e questa non fa eccezione: è agile in città e veloce negli inserimenti, invita a fare strada e, nelle giuste condizioni, consente anche di divertirsi un po', grazie allo sterzo tendenzialmente leggero, ma rapido e preciso. Giocando con il Multi-Sense è possibile affinare il comportamento dell'auto (le modalità di guida disponibili sono Eco, Sport e My sense, che permette di combinare a piacimento le personalizzazioni di propulsore, sterzo, quadro strumenti, luci ambiente e climatizzatore). Tuttavia, per quanto ci si possa adoperare, s'intuisce in fretta che i pregi della Clio riguardano più la condotta dinamica sana e puntuale che le prestazioni. Il tre cilindri ha un funzionamento regolare ed è dotato di una discreta potenza per la tipologia di macchina, ma a conti fatti i numeri non vanno molto oltre la media del segmento. Anzi, specie quando si tratta di riprendere velocità, la francesina non mostra di avere una gran fretta, anche per la presenza del cambio manuale. Il quale, va detto, è ben manovrabile e contraddistinto da innesti piuttosto precisi. Nel traffico, poi, si apprezza la frizione leggera (dalla corsa un po' lunga), pronta ad alleviare l'impegno del guidatore. In generale, si respira un certo equilibrio: più che correre, la Clio vuole trasmettere le giuste sensazioni, infondere confidenza, farsi apprezzare per la disinvoltura con cui affronta le curve. L'auto frena bene, salvo quando l'aderenza non è uniforme, ed è anche confortevole: l'insonorizzazione è di qualità, si dimostra efficace anche alle velocità autostradali e fa il paio con sospensioni generalmente valide. Soltanto dietro, sugli ostacoli secchi e brevi, è possibile avvertire qualche scossone. Detto questo, la Clio vuole compiacere anche chi ha in mente il risparmio: grazie a una media più che interessante, pari a 16,7 chilometri con un litro di benzina, questa Renault centra anche l'obiettivo dei consumi contenuti. E lo fa un po' in tutte le condizioni, dalla città all'autostrada. Se poi si considera il serbatoio da 42 litri, viene garantita anche quell'autonomia che mette al sicuro le gite fuori porta e qualche spedizione vacanziera. Come detto, la tecnologia fa la sua parte: oltre al regolatore di velocità, il reparto degli Adas include il monitoraggio degli angoli bui e il mantenimento della corsia, disponibile da 70 km/h in su. Uno strumento utile, anche se talvolta un po' brusco nel ricondurre la vettura all'interno della segnaletica orizzontale. Per chi vuole di più, la Clio ha un'ulteriore proposta: scegliendo il motore TCe 130 abbinato al cambio automatico a doppia frizione – sempre negli allestimenti Intens, Initiale Paris e R.S. Line – si può ottenere il cruise control attivo con funzione Stop&Go, mentre il mantenimento della traiettoria sarà disponibile più avanti. Combinando entrambe le funzionalità, la berlina sarà in grado di offrire un'assistenza alla guida di livello 2: quel che serve per restare sulla cresta dell'onda.

Prova ripresa da Quattroruote di settembre 2019, n. 769

Pregi e difetti

RENAULT Clio berlina

Clio TCe 12V 100 CV 5p. Intens

Pregi

Guida equilibrata. Facile, appagante (più per la spigliatezza e l'agilità che per le prestazioni), parsimoniosa: la Clio ti fa viaggiare soddisfatto.

Infotainment. Ben studiato, al passo con i tempi, ricco di funzioni e facile da usare: difficile chiedere di più.

Difetti

Freni. Gli spazi d'arresto diventano eccessivamente lunghi quando è chiamato in causa più l'equilibrio che la pura potenza.

Abitabilità posteriore. Poco spazio per la testa. E pure per le gambe con i sedili anteriori del tutto indietro.

Velocità

Massima

Accelerazione

0-60 km/h
0-100 km/h
0-110 km/h
0-120 km/h
0-130 km/h
0-140 km/h
0-150 km/h
400 da fermo
Velocità d'uscita (km/h)
1 km da fermo
Velocità d'uscita (km/h)

Ripresa

(a min/max carico)

70-90 km/h
70-100 km/h
70-110 km/h
70-120 km/h
70-130 km/h

Frenata

100 km/h a minimo carico
100 km/h su asfalto asciutto + pavè
100 km/h su asfalto bagnato + ghiaccio

Consumi

90 km/h
100 km/h
130 km/h

Percorrenza media e Autonomia

STATALE
AUTOSTRADA
CITTÀ
MEDIA RILEVATA
MEDIA OMOLOGATA
RENAULT Clio TCe 12V 100 CV 5p. Intens
186,2 km/h
RENAULT Clio TCe 12V 100 CV 5p. Intens
5,1 s
11,3 s
13,3 s
15,6 s
19,0 s
22,7 s
26,9 s
17,9 s
127,7
32,7 s
161,0 s
RENAULT Clio TCe 12V 100 CV 5p. Intens
8,9 /11,5 s
13,2 /16,9 s
18,9 / 22,6 s
23,1 / 28,7 s
28,7 / 35,6 s
RENAULT Clio TCe 12V 100 CV 5p. Intens
40,4 m/40,4 g
47,8 m
134,6 m
RENAULT Clio TCe 12V 100 CV 5p. Intens
24,2 km/l
21,1 km/l
14,1 km/l
RENAULT Clio TCe 12V 100 CV 5p. Intens
20,1 km/l
843 km
15,1 km/l
633 km
15,8 km/l
664 km
16,7 km/l
700 km
21,3 km/l
895 km

Dati dichiarati

Prezzo
Motore
Potenza Max
Consumi Omologato
Consumi Rilevati
Emissioni CO2 Omologato
Emissioni CO2 Rilevati
RENAULT Clio TCe 12V 100 CV 5p. Intens
18.900 €
L3 turbobenzina 999 cm³
74 kW (101 CV)
21,3 km/l
16,7 km/l
107 g/km
143 g/km
LEGENDA
  • N.P. - Rilevazione non possibile
 
Posto guida
Plancia e comandi
Strumentazione
Infotainment
Climatizzazione
Visibilità
Finitura
Accessori
Dotazioni di sicurezza/Adas
Abitabilità
Bagagliaio
Confort
Motore
Accelerazione
Ripresa
Cambio
Sterzo
Freni
Comportamento dinamico
Consumo
RENAULT Clio TCe 12V 100 CV 5p. Intens

Listino & costi


Per le prove su strada Quattroruote utilizza ENI logo

COMMENTI

  • prodotto nella Turchia come il modello precedente?
  • Vista a geneve e rivista in francia fuori, dentro e in strada. Esteticamente fuori non vedo grandi progressi, anzi preferivo ultima delle serie precedente coi nuovi led che aveva un frontale meno pesante della nuova un po' in stile megane, a proposito megane un mezzo flop, perché continare su quello stile? Ok che per fortuna qui le "lacrime" dei fari non sono molto pronunciate e il resto dell'estetica è rimasto quello di clio 2012. Internamente invece clio è passata dall'avere gli interni più lowcost del segmento come plastiche assieme a c3 e dacia, al top del segmento veramente curati. Venderà mah... Tutto dipende dagli sconti, se ne fanno meno come su ultime fiesta e polo... Crollerà come loro.
     Leggi risposte
  • sarebbe interessante anche un confronto tra dCi85 e dCi115... e magari una verifica dei consumi in modalità normale e col pulsante ECO premuto. Insomma, serve a qualcosa o è solo fuffa?
     Leggi risposte
  • sarebbe interessante anche un confronto tra dCi85 e dCi115... e magari una verifica dei consumi in modalità normale e col pulsante ECO premuto. Insomma, serve a qualcosa o è solo fuffa?
  • sarebbe interessante anche un confronto tra dCi85 e dCi115... e magari una verifica dei consumi in modalità normale e col pulsante ECO premuto. Insomma, serve a qualcosa o è solo fuffa?
  • che versioni sono state provate? quando esce in edicola? inizio a stalkerare l'edicolante?
     Leggi risposte
  • Ultime prove

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca