308 SW vs Astra ST Station compatte a confronto

Davide Comunello Davide Comunello
308 SW vs Astra ST
Station compatte a confronto
Chiudi
 
PEUGEOT 308 station Listino
Prezzo
€ 29.320
Motore
L4 turbodiesel 1.560 cm3
Potenza
88 kW (120 CV)
Alternative:
OPEL Astra station Listino
Prezzo
€ 28.400
Motore
L4 turbodiesel 1.598 cm3
Potenza
100 kW (136 CV)
Alternative:

Qualcuno ne ha profetizzato l'estinzione, accelerata dall'inarrestabile cavalcata delle sport utility. Eppure, dal recinto di quella che appare già come una sorta di riserva indiana, le station wagon – così come le monovolume – hanno ancora molto da dire. Nel segmento C, per esempio, sgomitano la Peugeot 308 SW e l'Opel Astra Sports Tourer: la prima è fresca di restyling (leggero a livello  di design e con una buona dose di novità per l'infotainment e l'assistenza alla guida), mentre la seconda aggiunge un bel po' di volume all'Auto dell'anno 2016, fino a farle toccare i 4,70 metri di lunghezza (11 in più della rivale). Novità e occasioni che ci spingono a parlare di nuovo delle due vetture, riparametrando i giudizi alla luce delle ultime evoluzioni tecnico-tecnologiche.

2018-Astra-308-28

Filosofie a confronto. Entrambi i modelli puntano a una clientela attenta alle misure, proponendo un bel mix di confort e piacere di guida dalla vocazione stradistica: caratteristiche che spostano il cuore della sfida sul terreno delle cubature, sia nel cofano sia nell'abitacolo. Sul fronte dei motori c'è una notevole affinità: tutte e due le automobili in prova, in allestimento top di gamma o quasi (l'Astra è una Innovation, la 308 una GT Line), montano dei turbodiesel "millesei" di media potenza, abbinati a cambi automatici a sei marce con convertitore di coppia. I 136 cavalli del CDTI consentono all'Astra di spuntare prestazioni particolarmente brillanti, mentre il BlueHDi da 120 cavalli, comunque vivace, consuma poco nella guida urbana. Le due station si presentano bene: dal posto di guida leggermente ribassato (l'altezza da terra è pressoché identica: 49 centimetri) si possono apprezzare due plance ben assemblate e impreziosite da ampie superfici morbide. I sedili di pelle e tessuto sono comodi (la 308 offre una sagomatura più pronunciata), ma le similitudini si fermano qui:
con l'i-Cockpit, la francese ripropone il quadro strumenti posizionato in alto e la digitalizzazione di diversi comandi fisici, trasferiti nello schermo del sistema d'infotainment da 9,7 pollici (misura ufficiale della cornice touch: la diagonale effettiva del display è pari a 7 pollici). Una scelta che può complicare la vita, per esempio nella gestione del climatizzatore. Di contro, l'Astra si presenta con una composizione tradizionale (e con un po' di affollamento sulle razze del volante), combinando la buona dose di tasti con il touch Navi 900 IntelliLink da 8 pollici. Le sfidanti, tra l'altro, sono compatibili con CarPlay e Android Auto (la 308 supporta anche MirrorLink). Passando alla seconda fila e oltre, emergono ulteriori differenze: pur concedendo più spazio per le gambe, l'Astra offre un bagagliaio meno capiente della Peugeot, preferendo giocare la carta della comodità e dell'elettronica.

2018-Astra-308-54

Questione di Adas. Più complessa la questione dei rumori, un ambito in cui la tedesca rivela qualche fruscio in coda. L'analisi dei consumi, discreti in termini assoluti, porta invece a un sostanziale ex aequo: a parità di cerchi (in entrambi i casi da 18" pollici a richiesta), la 308 si conferma più parca in città, mentre l'Astra si fa apprezzare in statale e in autostrada. Così, la partita si chiude con medie quasi identiche e autonomie analoghe (la francese ha un serbatoio più grande, 53 litri contro 48). Per concludere, un cenno ai sistemi di assistenza alla guida: di base, entrambe le vetture offrono la frenata automatica, l'avviso di abbandono della corsia e il regolatore di velocità, ma la Opel aggiunge anche la correzione allo sterzo (di serie) e la possibilità di passare al cruise control adattivo (400 euro): un optional che sulla 308 può essere abbinato esclusivamente a propulsori diesel più potenti.

Prova su strada ripresa da Quattroruote di dicembre 2017, numero 748

Pregi e difetti

PEUGEOT 308 station 308 BlueHDi 120 EAT6 S&S SW GT Line

Pregi

Si guida bene ed è poco rumorosa. Spazioso il bagagliaio.

Difetti

Sospensioni un po' rigide e freni solo discreti sul differenziato.



OPEL Astra station Astra 1.6 CDTi 136 CV aut. ST Innovation

Pregi

Le prestazioni sono buone. Così come la tecnologia dei sistemi Adas.

Difetti

Lo sterzo è pronto nella risposta, ma tradisce una certa leggerezza.



leggi tutto

Dati & prestazioni

 
PEUGEOT 308 BlueHDi 120 EAT6 S&S SW GT Line
  • PEUGEOT 308 BlueHDi 120 EAT6 S&S SW GT Line
OPEL Astra 1.6 CDTi 136 CV aut. ST Innovation
  • OPEL Astra 1.6 CDTi 136 CV aut. ST Innovation
Velocità
Massima
190,4 km/h (IN VI)
199,5 km/h (IN V)
Accelerazione
0-60 KM/H
4,3 s
4,1 s
0-100 KM/H
10,4 s
9,4 s
0-120 KM/H
15,1 s
13,5 s
0-130 KM/H
18,3 s
15,9 s
400M DA FERMO
17,3 s
16,8 s
Velocità d'uscita (km/h)
127,3
133,4
1KM DA FERMO
32,2 s
30,9 s
Velocità d'uscita (km/h)
159,3
171,4
RIPRESA A MIN/MAX CARICO
70-90 KM/H
4,1 (IN D)
3,7 (IN D)
70-120 KM/H
10,8 (IN D)
9,5 (IN D)
70-130 KM/H
13,9 (IN D)
12,0 (IN D)
FRENATA
100 KM/H A MINIMO CARICO
41,3 m
42,2 m
100 KM/H SU ASFALTO ASCIUTTO + PAVÈ
46,0 m
48,4 m
100 KM/H SU ASFALTO BAGNATO + GHIACCIO
115,0 m
104,4 m
CONSUMI IN VI
90 KM/H
21,3 D
22,9 D
100 KM/H
19,2 D
21,0 D
130 KM/H
14,2 D
15,6 D
CONSUMI MEDI
STATALE
18,6 km/l
985 km
18,8 km/l
904 km
AUTOSTRADA
14,9 km/l
789 km
16,4 km/l
789 km
CITTÀ
13,6 km/l
719 km
12,8 km/l
615 km
MEDIA RILEVATA
15,3 km/l
811 km
15,5 km/l
741 km
MEDIA OMOLOGATA
26,3 km/l
1.394 km
21,7 km/l
1.042 km

Dati dichiarati

 
PEUGEOT 308 BlueHDi 120 EAT6 S&S SW GT Line
OPEL Astra 1.6 CDTi 136 CV aut. ST Innovation
Prezzo
29.320 €
28.400 €
Motore
1.560 cm³
1.598 cm³
Potenza Max
88 kW (120 CV)
100 kW (136 CV)
Consumi Omologato
26,3 km/l
21,7 km/l
Consumi Rilevati
15,3 km/l
15,5 km/l
Emissioni CO2 Omologato
99 g/km
122 g/km
Emissioni CO2 Rilevati
173 g/km
172 g/km

Pagelle

 
PEUGEOT 308 BlueHDi 120 EAT6 S&S SW GT Line
  • PEUGEOT 308 BlueHDi 120 EAT6 S&S SW GT Line
  • OPEL Astra 1.6 CDTi 136 CV aut. ST Innovation
OPEL Astra 1.6 CDTi 136 CV aut. ST Innovation
  • PEUGEOT 308 BlueHDi 120 EAT6 S&S SW GT Line
  • OPEL Astra 1.6 CDTi 136 CV aut. ST Innovation
Abitabilità
Accelerazione
Accessori
Assistenza alla guida
Bagagliaio
Cambio
Climatizzazione
Confort
Consumo
Dotazioni sicurezza
Finitura
Freni
Motore
Plancia e comandi
Posto guida
Ripresa
Sterzo
Strumentazione
Visibilità
Infotainment
Comportamento dinamico

Confronta queste auto

gerhard o' san

difficile fere due auto così racchie. O scialbe. E come se invitassi la compagna di università (bei tempi andati) all'apericena e questa si presenta con la gonna di vigogna marron, il cardigan e la camicetta col pizzo..... bah.... c'è da dire che il profilo cromato dell'astra, uno dei temi più orrendi degli ultimi 50 anni, è stato ripreso dai geni della jeep per la compass.... a ri-bah

COMMENTI

  • difficile fere due auto così racchie. O scialbe. E come se invitassi la compagna di università (bei tempi andati) all'apericena e questa si presenta con la gonna di vigogna marron, il cardigan e la camicetta col pizzo..... bah.... c'è da dire che il profilo cromato dell'astra, uno dei temi più orrendi degli ultimi 50 anni, è stato ripreso dai geni della jeep per la compass.... a ri-bah
  • Ma quanto sono brutte le station wagon
     Leggi risposte
  • Comunque dalla foto 1 che le inquadra lateralmente emerge che l'Astra con quel profilo cromato e con quel colore, ...... sembra davvero un carro funebre...... (-_-)
     Leggi risposte
  • Sfida tra sorellastre; vinca la più befana.
     Leggi risposte
  • Che strano, un'altra prova di auto con motorizzazioni Diesel
  • Mi sembra riduttivo definire “pilastri del segmento” due auto che rappresentano punti di svolta epocali nella storia dell’automobilismo mondiale, anzi, universale.
     Leggi risposte
  • Provata con il 1.2 puretech 130CV e cambio automatico. Il motore spinge bene, ma trasmette a certi regimi fastidiose vibrazioni, soprattutto in accelerazione. Purtroppo la logica del cambio fa lavorare il motore sempre intorno ai 2000 giri/min. ;un regime, intorno al quale si generano fastidiose vibrazioni. Inoltre la logica di funzionamento del cambio é rivolta a contenere i consumi. In accelerazione cambiate sempre quasi a 2000 giri/min. In decelerazione viene a mancare il freno motore, in quanto per privilegiare la scorrevolezza e ridurre i consumi,la Marcia viene tenuta fino alla soglia del minimo. Appena si rilascia l´acceleratore, sembra che il cambio si stacchi dal motore, poiché se si preme il pedale del gas la risposta non é immediata ma si sente come un vuoto e la risposta arriva in ritardo. La situazione migliora un po´spostando la leva del cambio su "S" o nell´uso manuale; ma rimangono sempre i rapporti troppo lunghi. Meccanicamente bocciata. Tuttavia ho riscontrato un ottimo bagagliagio e un buon confort (eccetto vibrazioni del motore) oltre ad una qualitá elevata dell´abitacolo (materiali e assemblaggi) eccetto per il piantone dello sterzo a vista nella zona della pedaliera (potevano nasconderlo con un carter in plastica).
  • Da cliente prevenuto sono rimasto molto piacevolmente impressionato quando ho noleggiato una Peugeot 308 con 1.6 Hdi doppia frizione. Viaggio di 900 Km. Gran macchina davvero. La strumentazione naturalmente non si legge ma per le poche volte che la guardo poco importa. Il "volantino" invece ha il suo perché e ci si abitua in fretta. Tutto sommato meglio di molte altre concorrenti più blasonate.
     Leggi risposte
  • Se si voleva provare "una novità" perché non si è presa nella giusta considerazione la versione della 308 SW BlueHDi 131cv col nuovo 1.500cc che sarà "utilizzato" anche sulle Opel?
     Leggi risposte
  • SERVIZI QUATTRORUOTE

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona