Prove su strada

Le più belle guidate

Ferrari 812 Superfast: un po' GT, un po' supercar - VIDEO

Le più belle guidate
Ferrari 812 Superfast: un po' GT, un po' supercar - VIDEO
Chiudi

Ferrari 812 Superfast

Prezzo
€ 291.642
Motore
V12 benzina 6.496 cm3
Potenza
588 kW/800 CV
Alternative
ASTON MARTIN
 
LAMBORGHINI
Aventador S 6.5 V12
 

Per la nostra rassegna Le più belle guidate, con la quale vi riproponiamo alcune delle auto più entusiasmanti che abbiamo provato negli ultimi anni, è il momento di passare da Maranello. Dopo le Porsche 911 R, Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio, Lamborghini Huracán Performante, Ford Mustang Shelby GT350R e Porsche 911 GT2 RS, è arrivato il turno di una sportiva a dodici cilindri, la Ferrari 812 Superfast, che abbiamo testato su strada e sulla nostra pista di Vairano. Se vi siete persi questa prova (pubblicata su Quattroruote di gennaio 2018), allora è arrivato il momento di gustarvela, anche con il video, la pagella e i dati rilevati dal nostro Centro Prove, che in questa occasione sono scaricabili gratuitamente.



Superfast. Come se le altre Ferrari non andassero niente. Come se andare veloci, a Maranello, fosse qualcosa di speciale. Definire superveloce la 812, però, non è fuori luogo, perché c'è modo e modo di andare forte. E ci voleva un elemento, il nome appunto, che sottolineasse la presenza di 800 cavalli. Numero che non è il caso di accompagnare con alcun aggettivo, che rischierebbe soltanto di annacquare la forza dirompente di queste tre cifre. Servisse altro, la definizione Superfast affonda le sue radici nella tradizione, dettaglio sacrosanto anche più del solito: questa granturismo è nata qualche mese fa, nel pieno dei festeggiamenti per i settant'anni del Cavallino. E la definizione riporta alla 500 Superfast del 1964, l'ultima Ferrari prodotta in maniera totalmente artigianale. Da quel momento, infatti, anche a Maranello ci si convertì alla "serialità" della linea di montaggio.

Centro-Prove-Ferrari-812-Superfast

Emozioni senza tempo. Con lo sterzo bisogna prendere un minimo di confidenza. Non è questione del passaggio alla servoassistenza elettrica: si tratta innanzitutto di fare l’abitudine alla sua leggerezza. E di amalgamare la risposta, che è sempre velocissima, con quella delle ruote dietro (anch’esse sterzanti, ma non è questo il punto). Fatto sta che, alla fine, sembra di cambiare direzione con il pensiero, più che con le mani. All'occorrenza, ti incoraggia a controsterzare, ma non serve poi a molto: se già lo sai fare, neppure ti accorgi del suggerimento. Se invece ti illudi che sia sufficiente per essere iniziati all'arte del traverso, sei fuori strada. In tutti i sensi. Per divertirsi, e molto, si può stare tra Race e Ct off: questione di situazioni oggettive e di soggettivissime capacità di guida. Da parte sua, la 812 mostra la sua grandezza soprattutto nell'equilibrio, parola che qui non ha alcuna connotazione di morigeratezza. Il riferimento è all'equilibrio tra la sua natura elettronica, con i mille modernissimi dispositivi che gestiscono la meccanica, e la sua capacità di restituire sensazioni schiettamente analogiche. Qualcosa che non ha nulla di vecchio o superato e che, semmai, è fuori dal tempo. Se hai scelto il settaggio giusto rispetto alla strada e alle tue capacità, l’elettronica diventa, per così dire, trasparente: i suoi interventi sembrano inesistenti e l’impressione è di essere a tu per tu con la pura meccanica. Senza inquinamenti, insomma. La 812 ha perso le spigolosità che caratterizzavano il carattere a volte soverchiante della F12, ma questo non significa che, quando si decide di guidare sul serio, sia alla portata di tutti. Il suo sottilissimo equilibrio tra agilità, confort, trazione e compostezza è qualcosa che si ridefinisce istante per istante. Un'alchimia tra acceleratore, sterzo e trasferimenti di carico che non ammette alcuna sbavatura. Non si concede a tutti: con lei bisogna essere un po’ artisti del volante. E ammettiamolo: pure questo fa parte del suo fascino.

Prova ripresa da Quattroruote di gennaio 2018, n. 749

Pregi e difetti

FERRARI 812

812 Superfast

Pregi

Motore e cambio. Il dodici cilindri è straordinario per mille motivi e trova nel doppia frizione il suo alleato migliore.

Confort. Le qualità di guida non le impediscono una certa capacità di piegarsi alla vita quotidiana.

Difetti

Assistenza alla guida. La frenata automatica di emergenza e il monitoraggio degli angoli bui sarebbero benvenuti.

Infotainment. Impianto dalle logiche un po' datate. Non si ottiene quel che si vuole in modo immediato.

Velocità

Massima

Accelerazione

0-60 km/h
0-100 km/h
0-120 km/h
0-130 km/h
0-150 km/h
0-160 km/h
0-180 km/h
0-200 km/h
400 da fermo
Velocità d'uscita (km/h)
1 km da fermo
Velocità d'uscita (km/h)

Ripresa

(a min/max carico)

70-90 km/h
70-120 km/h
70-130 km/h

Frenata

100 km/h a minimo carico
100 km/h su asfalto asciutto + pavè
100 km/h su asfalto bagnato + ghiaccio
FERRARI 812 Superfast
342,4 km/h
FERRARI 812 Superfast
1,7 s
3,0 s
3,7 s
4,1 s
5,0 s
5,5 s
6,7 s
8,1 s
10,4 s
227,3
18,6 s
286,6 s
FERRARI 812 Superfast
3,2/1,9 s
7,3/3,1 s
8,6/3,5 s
FERRARI 812 Superfast
36,3 m
44,1 m
103,3 m

Dati dichiarati

Prezzo
Motore
Potenza Max
Consumi Omologato
Consumi Rilevati
Emissioni CO2 Omologato
Emissioni CO2 Rilevati
FERRARI 812 Superfast
291,642 €
6.496 cm³
588 kW (800 CV)
6,7 km/l
340 g/km
LEGENDA
  • N.P. - Rilevazione non possibile
 
Posto guida
Plancia e comandi
Strumentazione
Infotainment
Climatizzazione
Visibilità
Finitura
Accessori
Dotazioni di sicurezza/Adas
Abitabilità
Bagagliaio
Confort
Motore
Accelerazione
Ripresa
Cambio
Sterzo
Freni
Comportamento dinamico
Consumo
FERRARI 812 Superfast

Listino & costi


Per le prove su strada Quattroruote utilizza ENI logo

COMMENTI

  • Perché nella prova sulla rivista non sono stati rilevati i consumi? Grazie.
     Leggi risposte
  • Lorenzo, che il bello della 812 sia proprio la sua difficoltà nel portarla al limite concordo appieno, ormai le auto son troppo facili e poco divertenti, ma guarda, ho avuto bmw, senza controlli, guido spesso una gt86, tutte auto a motore anteriore con 200cv e con un ottima ripartizione dei pesi 50/50, quando son salito la prima volta su una ferrari da 600cv pensavo fosse difficile, pensavo che partisse ad ogni affondo in uscita curva, ed invece per assurdo è più semplice di una bmw, sono macchine con una trazione spaventosa, mettono giù cavalli con una facilità che mai avrei pensato, in pista ovvio e sapendo cosa si fa, su strada è pieno youtube di stupidi che tirano ferrari su per muri o giù per fossi.
     Leggi risposte
  • non è che poi ha segnato un tempone stratosferico sull vostra pista, considerando che ha 800 cavalli: pocp più veloce della 911R, che di cavalli ne ha 300 in meno ef ha pure il cambio manuale... la 488 GTB è più veloce. Gran motore sicuramente, anche bella estetiamente, ma le prestazioni non sono così elevate come ci si può attendere da una Ferrari con 800 cavalli. Sono rimasto molto deluso leggendo dell'instabilità in frenata. Insomma, leggendo la prova mi sono fatto l'idea che la 488 (e la Huracan) siano macchime molto migliori (come guida) di questa qui
     Leggi risposte
  • Che bel regalo! Grazie Quattroruote. Auguri a tutta la redazione.
  • le sportive muso lungo coda corta sono sempre le mie preferite.
  • Molto molto bella, una ferrari come dovrebbero essere, un V12 aspirato da 800cv, penso non ci sia nulla di simile in circolazione che anta a 8500 giri, ho provato il "modesto" 458, e già quello era tanta tanta roba, il turbo del 488 mai e poi mai, questo deve essere un orgasmo!!!
  • La F12 è sempre stata la mia preferita a livello estetico, un'armonia di linee votate alle esigenze aerodinamiche, caratteristici e per me spettacolari gli sfoghi laterali all'inizio del cofano motore, poi con la versione evoluta TdF si è andati verso un'estremizzazione dell'aerodinamica che a mio gusto ne ha compromesso l'eleganza. Ora la 812 ne recupera una parte senza però purtroppo tornare ai livelli originari. .... Ciò premesso è certamente un gran bell'oggetto la cui efficacia tra i cordoli non può che essere stata estremizzata ancor più. ..... Sarà molto probabilmente l'ultima rappresentante spinta da un motore aspirato "nudo e crudo", difficile credere infatti che la sua erede non disponga o della sovralimentazione o più probabilmente "dell'aiutino" di uno o più motori elettrici, lo chiedono sia le normative sulle emissioni che le inevitabili assonanze con la F1, di cui la Ferrari è sempre stata fedele testimone anche nelle stradali, dal cambio elettroattuato, al differenziale elettronico, ai manettini sul volante etc etc....
     Leggi risposte
  • Leggerò molto volentieri la prova del nuovo Bolide di Maranello, auto per pochissimi. Prendo spunto da questo per chiedere alla redazione di effettuare più prove di auto sportive da sogno raggiungibile, invece che riempire la rivista di SUV per quelli c'è la rivista Autotrasporti. Buone Feste
     Leggi risposte
  • Ottimo. E' una delle prime prove ufficiali complete che si potranno leggere. Chissà il tempo sul giro a Vairano, i CV ci sono eccome, ma la tipologia di pista premia forse auto meno pesanti e leggere. Vedremo, magari ci stupisce tutti e salta fuori il tempone, credo che in ogni caso sia nella top 5.
  • ottima mossa: questo si che è un bel regalo di Natale, da leggere sotto l'albero!
  • Ultime prove

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca