Prove su strada

Volkswagen Golf

Più efficiente con il mild hybrid - VIDEO

Volkswagen Golf
Più efficiente con il mild hybrid - VIDEO
Chiudi

Volkswagen Golf

Prezzo
32.650 €
Motore
L4 turbobenzina 1.498 cm3
Potenza
110 kW/150 CV
Alternative
FORD
Focus 1.5 EcoBoost 150CV aut 5p ST LCo-P
 
MAZDA
Mazda3 2.0L 150 eSkyact.-G M-Hybrid Exc.
Prezzo
29.400 €
OPEL
Astra 1.2 T 145 CV S&S 5p. Ultimate
 
RENAULT
Mégane TCe 160 CV EDC FAP Duel2
 
TOYOTA
Corolla 2.0 Hybrid Style
Prezzo
32.700 €

Ai fanali davanti sono spuntate delle ciglia allungate, quelli dietro sono un po’ diversi e i pannelli della carrozzeria, come già accaduto sette volte nel corso di quasi cinquant’anni, non hanno nulla da spartire con i precedenti. Però, nel complesso, è ancora la medesima, rassicurante Volkswagen Golf. Quando sali a bordo, tuttavia, non la riconosci più. Anche lei si è convertita al digitale, una rivoluzione che passa attraverso un infotainment ben gestito dal punto di vista della fruibilità e della completezza delle funzioni. Un ponte di comando del tutto inedito, almeno per i clienti di lungo corso della Golf. I quali però ritroveranno le stesse qualità di sempre: una vettura ben fatta, adeguatamente spaziosa e confortevole sui lunghi viaggi. Nonché molto efficiente con il nuovo motore 1.5 eTSI, il turbobenzina da 150 CV con sistema mild hybrid a 48 Volt. Il rapporto fra prestazioni e consumi, poi, è davvero notevole.

Volkswagen Golf 8: è ancora lei il riferimento?

Essenziale e digitale. Viene da sé che la digitalizzazione, fautrice di un profondo sfoltimento di pulsanti e pomelli fisici, possa fornire una sensazione di minimalismo mai vista prima su una Golf. Ma è pur vero che l'ottava generazione, come del resto tutte le auto più recenti, è figlia dei suoi tempi e le priorità sono cambiate. Oggi l'estensione del nostro corpo è lo smartphone e la leva del cambio non è più al centro dell'attenzione come una volta. Ecco, allora, un tunnel centrale spoglio di tutto il superfluo, con una grande vasca per accogliere i nostri preziosi strumenti digitali (piano di ricarica wireless e due ingressi Usb-C) e una cloche, per gestire il cambio a doppia frizione Dsg, che pare un modello in scala 1:4 del precedente. In sostanza, una micro levetta per andare avanti o indietro, che fornisce degli input elettronici alla trasmissione vera e propria. Un po' piccolo da maneggiare, il comando shift by wire ha però un vantaggio rispetto a una leva tradizionale: in manovra, durante il passaggio dalla D alla R e viceversa, se si seleziona una posizione con la vettura ancora in movimento, l'elettronica inserirà effettivamente la marcia soltanto quando la velocità lo consente, per un innesto dolce e privo di strattoni. Ancora, dalla plancia sono scomparsi i comandi della climatizzazione, altro motivo per cui la console appare così minimal. Per gestire l'impianto (peraltro un automatico a tre zone di serie), occorre affidarsi allo schermo centrale. Sebbene la Volkswagen abbia deciso di offrire l'opportunità di modificare la temperatura con dei tasti a sfioramento posti alla base della cornice del display. Per la verità non sono molto visibili, almeno dal posto guida, ma, una volta memorizzata la loro posizione, il problema sfuma.

2020-volkswagen-golf-35

Smartphone docet. Semmai, sono i pulsanti per la regolazione del volume, sempre alla base della cornice, a creare qualche impasse, quando li si tocca involontariamente appoggiando le dita proprio lì, per tenere la mano ferma durante la gestione dello schermo centrale. Quest'ultimo è però apprezzabile per la sua interfaccia: segue una logica simile a quella degli smartphone, con il tasto back per tornare in un attimo al menu principale, icone grandi e ben identificabili, largo uso di esaustive infografiche per capire al volo dove e come intervenire sulle impostazioni della vettura. In più, ci sono quattro tasti a sfioramento attorno al pulsante dell'hazard (ben visibile e raggiungibile a centro plancia) che fungono da scorciatoia per accedere rapidamente alla gestione degli Adas, del climatizzatore, delle modalità di guida e del parcheggio automatico. Armeggiare con la strumentazione digitale, poi, è ugualmente facile: il tasto View sul volante consente di massimizzare la mappa di navigazione o le assistenze alla guida. I due indicatori circolari di tachimetro e contagiri, inoltre, possono essere arricchiti, al loro interno, con una lunga serie d'informazioni: dal trip computer alle temperature d'esercizio, passando per le fonti audio, la navigazione o gli Adas. Pratica la modalità di gestione, con due tasti sulla razza destra e l'ok di conferma al centro.

2020-volkswagen-golf-24

Più efficiente con il mild hybrid. Dell'attuale gamma motori, uno dei più interessanti è senza dubbio il 1.5 eTSI Evo. Il quattro cilindri a benzina da 150 CV, con disattivazione dei cilindri e turbina a geometria variabile, c'era anche sulla precedente edizione. Ma la "e" nella sigla sta a indicare la presenza del sistema mild hybrid a 48 Volt. Che, oltre a consentire gli ormai noti vantaggi (accesso ad alcune Ztl, esenzione o riduzioni sul bollo, agevolazioni per i parcheggi), contribuisce all'efficienza del propulsore stesso. È davvero notevole, infatti, il rapporto fra prestazioni e consumi: la Golf può viaggiare a quasi 220 km/h, chiude lo 0-100 km/h in 8,8 secondi e, in media, segna 16,1 km/litro. Niente male, considerate anche le buone percorrenze in città (15,1) e autostrada (15,6). Si tratta di consumi senza dubbio rimarchevoli, sconosciuti fino a qualche anno fa a un propulsore a benzina di questa potenza. Numeri assimilabili a quelli di un diesel, semmai, al pari della resa stradale in termini di elasticità e progressione: il 1.5 eTSI risponde infatti senza esitazioni non appena la lancetta del contagiri supera il regime del minimo, privo di ritardi e con una certa incisività, forte anche di un'adeguata riserva di coppia (250 Nm). Rotondo e silenzioso, sa farsi rispettare anche nel momento in cui occorre chiudere un sorpasso in sicurezza, sfoderando una soddisfacente brillantezza nelle zone alte del contagiri. Non è una GTI, certo, ma basta e avanza per non percepire mai un fiato troppo corto. Anche perché, al solito, il doppia frizione è abile nel favorire sempre il rapporto più adeguato alla situazione, con un'azione puntuale e precisa anche in scalata.

2020-volkswagen-golf-26

Confort migliorato. Non è una Golf GTI, a dirla tutta, nemmeno in termini di carattere più in generale. La vocazione è piuttosto quella di una vettura eclettica che vuole soddisfare una vasta gamma di esigenze, in particolare quelle relative alla comodità di viaggio. Su questo fronte, la Golf segna passi avanti in termini di assorbimento, con le sospensioni che hanno trovato un equilibrio azzeccato: soffici abbastanza da rendere meno fastidiose possibili le sconnessioni, senza però sconfinare mai in un eccesso di morbidezza, che potrebbe risultare sgradevole. Con 150 cavalli, poi, secondo la regola di Wolfsburg per cui, da questa potenza in su, le Golf meritano il multilink posteriore, la eTSI sa essere tutto sommato accogliente anche verso i passeggeri posteriori, pur con una risposta più secca degli ammortizzatori rispetto all'anteriore. Bene anche l'insonorizzazione, con i decibel contenuti pure in autostrada, al netto di un po' di rumore di rotolamento, specie dietro.

2020-volkswagen-golf-10

Equilibrata. Nel complesso, è un bel viaggiare. Sebbene, come accennato prima, tutto l'insieme non inviti a una guida con il volante fra i denti. Proprio lo sterzo, per esempio, ha una taratura abbastanza turistica: è confortevole e rassicurante, ma gli manca quel pizzico di prontezza e rapidità che non guasterebbe. Quando si tratta di stabilità, però, la Golf non si fa cogliere impreparata e risponde a tono: in caso di bruschi evitamenti, le reazioni sono rapide e progressive, sia sull'asciutto sia sul bagnato. Come pure in frenata, dove l'impianto appare sempre all'altezza della situazione, con spazi molto contenuti e un'adeguata resistenza.

Prova ripresa da Quattroruote di aprile 2020, n. 776

Pregi e difetti

VOLKSWAGEN Golf

Golf 1.5 eTSI 150 CV EVO DSG Style

Pregi

Infotainment. La conversione al digitale è riuscita piuttosto bene: interfaccia intuitiva, ampio ventaglio di funzionalità.

Motore. L'1.5 eTSI vanta un ottimo rapporto fra prestazioni e consumi. In più ha un'erogazione gradevole.

Difetti

Tasti a sfioramento. Quelli dedicati alla temperatura e al volume non sono ben identificabili e, talvolta, li si preme per sbaglio.

Finitura. Rispetto alla generazione precedente si nota qua e là qualche economia nei dettagli.

Velocità

Massima

Accelerazione

0-60 km/h
0-100 km/h
0-110 km/h
0-120 km/h
0-130 km/h
0-140 km/h
0-150 km/h
400 da fermo
Velocità d'uscita (km/h)
1 km da fermo
Velocità d'uscita (km/h)

Ripresa

(a min/max carico)

70-90 km/h
70-100 km/h
70-120 km/h
70-130 km/h
70-140 km/h

Frenata

100 km/h a minimo carico
100 km/h su asfalto asciutto + pavè
100 km/h su asfalto bagnato + ghiaccio

Consumi

90 km/h
100 km/h
130 km/h

Percorrenza media e Autonomia

STATALE
AUTOSTRADA
CITTÀ
MEDIA RILEVATA
MEDIA OMOLOGATA
VOLKSWAGEN Golf 1.5 eTSI 150 CV EVO DSG Style
218,8 km/h
VOLKSWAGEN Golf 1.5 eTSI 150 CV EVO DSG Style
4,4 s
8,8 s
10,4 s
12,2 s
14,0 s
16,1 s
18,4 s
16,5 s
141,6
29,7 s
178,5 s
VOLKSWAGEN Golf 1.5 eTSI 150 CV EVO DSG Style
3,7/3,7 s
5,0/5,1 s
8,4/9,0 s
10,2/11,2 s
12,3/13,6 s
VOLKSWAGEN Golf 1.5 eTSI 150 CV EVO DSG Style
37,6 m
43,7 m
109,2 m
VOLKSWAGEN Golf 1.5 eTSI 150 CV EVO DSG Style
22,4 km/l
20,2 km/l
14,8 km/l
VOLKSWAGEN Golf 1.5 eTSI 150 CV EVO DSG Style
18,2 km/l
911 km
15,6 km/l
779 km
15,1 km/l
753 km
16,1 km/l
806 km
16,7 km/l
830 km

Dati dichiarati

Prezzo
Motore
Potenza Max
Consumi Omologato
Consumi Rilevati
Consumi Costo
Emissioni CO2 Omologato
Emissioni CO2 Rilevati
VOLKSWAGEN Golf 1.5 eTSI 150 CV EVO DSG Style
32.650 €
1.498 cm3 L4 turbobenzina
110 kW 150 CV
16,7 km/l
16,1 km/l
9,60 €/100 km
136 g/km
148 g/km
LEGENDA
  • N.P. - Rilevazione non possibile
 
Posto guida
Plancia e comandi
Strumentazione
Infotainment
Climatizzazione
Visibilità
Finitura
Accessori
Dotazioni di sicurezza/Adas
Abitabilità
Bagagliaio
Confort
Motore
Accelerazione
Ripresa
Cambio
Sterzo
Freni
Comportamento dinamico
Consumo
VOLKSWAGEN Golf 1.5 eTSI 150 CV EVO DSG Style

Listino & costi

COMMENTI

  • L’ha acquistata un mio amico (io gli avevo consigliato altro ma contento lui). Detto questo l’ho potuta guidare per un breve tratto, che dire l’auto da sempre un senso di sicurezza e tranquillità, tutto é dove dovrebbe essere e su strada é confortevole e sicura, niente di entusiasmante comunque. E per chi ha già avuto altre golf é come aver riverniciato le pareti di casa, la casa quella resta. Il punto é che il livello di finiture é a dir poco scandaloso, la plastica del telecomando del cancello del mio box é migliore. Per un’auto che costa almeno 30.000 euro é inaccettabile. Oggi come oggi una kia(!) ha un livello di qualità percepita molto superiore di questa Volkswagen. Come cambiano le cose in pochi lustri.
  • Non hanno finito nemmeno di commentare "il riciclo" della TDI che arriva, sempre come "in primo piano" il riciclo di questa della TSI. Intanto nulla al riguardo sul fatto che non passa il "test dell'alce"....
     Leggi le risposte
  • E' una restyling (profondo) della 7. Operazione già fatta in passato con la serie 6... 40K Euro per questa macchina (che rispetto) sono decisamente troppi... Vado di corsa da Mazda!
  • "..i pannelli della carrozzeria, come già accaduto sette volte nel corso di quasi cinquant’anni, non hanno nulla da spartire con i precedenti..". Se si parlasse dell'evoluzione dalla Golf VI alla VII sarei totalmente d'accordo, visto che la bella ed equilibrata Golf di Da SIlva di otto anni fa vide l'introduzione del pianale MQB con il conseguente ed inevitabile nuovo disegno della carrozzeria. Questa 8, parlando di carrozzeria, è un banale restyling muso/coda peraltro non particolarmente ben riuscito. Discorso diverso per la plancia, che, piaccia o meno, sembra ben fatta ed è tutta nuova con tutto ciò che oggi vuole il mercato in termini di infotainment e cockpit digitale. Stesso discorso per la dotazione di ADAS che è all'avanguardia, e ben venga (e sembrano anche funzionare bene dalla prova di QR). Semmai, oggi francamente chi la preferirebbe a una T-Roc, una Tiguan, una Q2, ma anche una Kamiq ben accesoriata o una Ateca? Questo per restare in casa VAG. Nei primi anni 2000 acquistai una Golf IV 1.6 benza a Roma, bellissima ma alla prova dei fatti era un polmone colossale peraltro con consumi da Eurofighter. Detto ciò, per averla c'era da aspettare veramente tanto tempo dietro a una lista d'attesa infinita. Arrivò dopo mesi. Sembrava di dover acquistare una Porsche. Sconti? manco ti guardavano, avanti un altro. Certo, all'epoca era proprio una bella macchina, rivoluzionaria in tutto e ti sembrava di guidare una Classe S per quanto era ben rifinita e per come stava in strada. Io venivo da una Clio del '97 che al confronto sembrava un Apecar. Però i tempi cambiano, e questa Golf chè sicuramente venderà per il blasone che ancora trasmette se la vedrà prima di tutto con la concorrenza interna a ruote alte. Io con il budget necessario ad una Golf ben messa - alla fine 30 mila più o meno - prenderei in ogni caso un SUV, magari ibrido. Poi son gusti ed opinioni personali. La andrò a vedere, quando si potrà uscire a riveder le stelle. Ad maiora
  • La Golf, come tutte le berline, non è più l'elemento portante della gamma - che già da dieci anni, a dire il vero, si era spostato verso Passat e varie tre volumi che sono le uniche a fare numeri in Cina/resto del mondo. Oggi, poi, i soldi li fai con le ruote alte, quindi le varie Tric & Troc. Detto questo, è più che assodato che, negli ultimi 70 anni, gli unici sprazzi di fantasia in VAG li hanno portati Da Silva e Giugiaro. Questa ottava versione la trovo un tuning tamarro della settima
  • Qui c'è chi paragona il prezzo di listino di una golf fullopt con quello scontato incentivato di una corolla base.... Interessante...
     Leggi le risposte
  • Beh, alla fin dei conti sara` il consumatore a decidere se questo nuovo modello Golf dara` alla VW un'altro invidiabile numero di vendite.
  • 👍 D’accordissimo, non basta la linea sicuramente più piacevole della golf ed il fatto che sia un’icona per giustificare questa differenza di prezzo. Sarebbe già più accettabile ad esempio da una BMW o pure da una Audi, sono auto della categoria superiore.
  • Nessun dubbio sulla qualità della Golf, tuttavia è lecito chiedersi se abbia senso spendere 40.000 euro su una mild Hybrid quando a Toyota Corolla Hybrid è una vera ibrida con prestazioni e dimensioni paragonabili, una affidabilità ai massimi livelli, superiore alla Volkswagen (vedi report di Altroconsumo) e con un costo a partire da 23.800 euro con gli incentivi!! Non parliamo poi dei costi di manutenzione decisamente inferiori rispetto alla Golf!! Meditate gente meditate...
  • Buongiorno signori, lasciando stare quello che vergognosamente la Germania ha fatto in questo periodo rivelandosi sempre per quella che è, dimostrando come al solito poca sensibilità e soprattutto comportandosi da criminale (poi i mafiosi siamo noi) , ma questa è solo storia che si ripete in diversa forma. Questa non è certo la sede adatta per trattare tale argomento, detto ciò vorrei esprimere il mio modesto parere sull’ottava serie della golf , auto tanto elogiata per la gran qualità ed affidabilità . La Golf è sicuramente un’icona per VW , come lo è la 500 per fca ecc. , non mi stupisce che non venga stravolta. Sicuramente in questo i tedeschi sono stati molto bravi, i contenuti tecnici ci sono ma non sono poi così eclatanti ed unici come ci vogliono far credere. Loro si stanno solo adeguando ad un mercato che richiede sempre di più prodotti ECO , CONNESSI , DIGITALIZZATI , SICURI. Non dimentichiamo che Renault , Peugeot , Citroen hanno fatto scuola di innovazione e tecnologie digitali, se pur a modo loro le francesi hanno osato. Non dimentichiamo la Citroen DS degli anni 70, le Renault parlanti , e chi più ne ha più ne metta, i primi tachimetri digitali li ha fatti Fiat sulla tipo ricordate? Sicuramente loro non hanno mai osato , sono sempre stati bravi ad attendere il momento giusto per farlo, sono sempre stati bravi a far tesoro dei fallimenti altrui. Comunque la golf 8 è sicuramente molto ricca e rimpinzata ormai di qualsiasi cosa il mercato dell’auto possa offrire ma non dimentichiamoci che lo fa a caro prezzo. Non si possono spendere 40000 euro o quasi per una media. Oggi ci rifilano di serie guida autonoma di livello 2 con cruise control adattivi, riconoscimento pedoni ecc. spacciandoceli per regali quando regali non sono. Ragazzi apriamo gli occhi , non facciamoci infinocchiare . Oggi il mercato dell’auto ci offre una vasta scelta a prezzi più adeguati e con tecnoologia che non ha nulla da invidiare a vw. L’affidabilità proverbiale della golf era quando le auto non avevano elettronica. Oggi tutte le auto sono affidabili allo stesso modo , e tutte le auto possono lasciarci per strada allo stesso modo. Oggi in media ci si cambia l’auto ogni 5 anni prima le auto cominciavano ad essere chiamate vecchie passati i 15 anni , ormai il mito VW è tramontato, guardate avanti.
     Leggi le risposte
  • MGHV, come al solito rigiri tutto a modo tuo. Una cosa è la "storia" (forse materia a te non consona), un'altra è l'odio raziale. O vuoi negare l'evidenza (oltre che passi di storia e sul volta faccia tedeschi agli aiuti per il Coronavirus)? A parte ciò, preferisco vederlo dal vivo questo ottavo restyling della Golf (che in Europa, a febbraio, è stata superata dalla Clio e il futuro non lo si sa....). Qualcuno parla addirittura di "dinamismo statico" senza rendersi conto che se esiste tale effetto è esclusivamente per il disegno dei (bei) cerchi (da 20")? Che abbia i fari a filo del cofano non è certo una novità stilistica. La plancia (non dico gli interni in generale perché poco cambia) finalmente è moderna ma, in confronto con quella della 7, fa solo notare come fosse "vecchia" quella di quest'ultima (vedere la foto "a tendina" di qualche articolo fa). Inoltre "dal vivo" vorrei capire a cosa servono quei 4cm di cornice di plastica nera che sta sopra la strumentazione (vedasi foto 6/49); o hanno "risparmiato" sulle dimensioni dello schermo oppure il magico pianale Vag "obbiga" ad avere una palpebra così in alto. In attesa che gli ingegneri informatici di Vag risolvano i problemi di software che affliggono la ID3 dei quali non riscono ancora a venirne a capo (tanto che a quanto pare stanno cercando aiuto in Mercedes...); "quelli buoni" sono fuori da Vag, dopo la frode planetaria. Forse perciò vanno in giro con i muletti "Opel" 😅😂🤣
  • Ricordare la Storia non è razzismo.
     Leggi le risposte
  • POCA FANTASIA ED ERRORI NON SVEGLIANO! I tedeschi, dimostrano anche stavolta di essere poco inclini ai cambiamenti: è la 'solita' Golf ... WW continua a fare auto identiche da decenni, ne ho guidata qualcuna e non ho trovato nulla di diverso rispetto ad alcune concorrenti, anzi! Ma, lo ribadisco, il vero problema è la gente che le compra, qualcuno è persino convinto di avere tra le mani un'auto premium... E nonostante gli scandali che hanno colpito il gruppo, tanto da dover imbastire lunghe delle trattative con le stesse autorità teutoniche.
     Leggi le risposte
  • La vw e un colosso puntare il dito sugli errori e facile chi non sbaglia chi non fa niente . La golf 8 e tecnologicamente avanzata proiettata in avanti in continue sfide innovative rispetto altre marche. Ricchio le golf di ogni serie non sono identiche perche le o provate prima di scrivere cavolate.
  • I tedeschi dimostrano anche stavolta di essere poco inclini ai cambiamenti: è la solita Golf... WW continua a fare auto identiche per decenni presentandole come nuove ... Ma il problema è la gente che le compra (specialmente in Italia), convinta di avere tra le mani (a volte) un'auto premium. Il tutto nonostante i diversi scandali che hanno colpito il gruppo teutonico...
  • Condivido le perplessità di Vin Leo per quanto riguarda il maggior costo di € 3500 rispetto alle versioni normali considerando che nell'uso reale il minor consumo del 3-4% non permettono in nessun caso di recuperare il maggior costo. Unici elementi sono l'omologazione come ibride che dal 2021 non daranno nessun vantaggio per l'ingresso nei centri storici ove oggi è permesso, e la dotazione del cambio DSG che ha un costo importante
     Leggi le risposte
  • Inizialmente mi lasciava un po' di amaro in bocca, forse anche a causa del colore di lancio che se non erro era un brutto giallo acido, ma adesso che lho vista su strada di un classico colore golf ossia bianco fa tutt'altro effetto, sembra ancora più imponente e slanciata nello stesso tempo. Adesso bisognerà vedere in casa WV se manterrà lo scettro l'ottima T-Roc o se ritornerà regina delle vendite questa nuova spettacolare Golf.
     Leggi le risposte
  • Alcune automobili, sono delle pietre miliari, dei punti riferimento....e questa Golf è meravigliosamente tecnologica all'interno, mentre all'esterno risulta più slanciata, non tanto grazie a quei pochi cm in più, ma ad una linea più dinamica. Possiamo dire dinamismo statico ?
     Leggi le risposte
  • Riallacciandomi al discorso fatto per le nuove 500 e Panda Hybrid, queste Golf con l'aiutino elettrico costano mediamente 3.500 € in più delle sorelle basiche che ne sono sprovviste, però sono appunto versioni aggiuntive quindi sta alla scelta del cliente preferire una o l'altra. ..... in questo caso, essendo dotate di un motore similare (ma con potenze diverse) sarà interessante capire il vantaggio (se c'è) sui consumi garantito dal sistema ibrido.
  • ACQUISTA LA PROVA COMPLETA

    In edicola con Quattroruote la prova completa con l'analisi sulle prestazioni, abitabilità, consumi e tanto altro ancora.

    Ultime prove

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca