TOYOTA Aygo

>

La Toyota Aygo, disponibile a 3 e 5 porte, è una delle tre citycar (con Peugeot 108 e Citroën C1) che nascono dal progetto congiunto PSA-Toyota. L’odierna generazione, la seconda, ha debuttato nel 2014 ed è stata ristilizzata nel 2018. Dal 2019, la sua denominazione completa è Aygo Connect.

Toyota Aygo: la storia del modello 

La prima generazione della Toyota Aygo fa il suo debutto al Salone di Ginevra del 2005 ed è la proposta giapponese delle tre vetture nate dalla joint venture tra PSA e Toyota. Di fatto, è la gemella diversa delle francesi Peugeot 107 e Citroën C1, con le quali ha in comune un elevato numero di parti di carrozzeria e meccanica, pur essendo ben distinguibile dalle altre due. Progettata per l'Europa, è prodotta nello stesso stabilimento produttivo TPCA (Toyota Peugeot Citroen Automobile) di Kolìn, in Repubblica Ceca, realizzato appositamente per le tre citycar. Il tricilindrico 1.0 da 68 CV, lo stesso delle sorelle francesi, risulterà quello più gettonato e sarà addirittura declinato nel 2010 in una versione bifuel benzina-Gpl.  Il motore a gasolio 1.4 D da 54 CV, invece, abbandonerà i listini già nel 2009. Proprio nel 2009 la vettura subisce il primo dei due restyling della prima generazione, mentre l’altro arriverà nel 2012. Nel 2014 viene presentata la seconda generazione, ristilizzata nel 2018. 

Corpo vettura

  • Anno modello: 2019 - 2020
  • Posti: 4
  • Porte: da 3 a 5
  • Serbatoio: 35l
  • Altezza Altezza: 146 cm
  • Larghezza Larghezza: 162 cm
  • Lunghezza Lunghezza: 347 cm

Offerte e Promozioni

Oltre ai molti esemplari di seconda mano, è anche possibile trovare diverse unità di Toyota Aygo immatricolare a Km0.

Toyota Aygo nuova: il listino, gli allestimenti e i motori

La Toyota Aygo è una tra le più compatte vetture disponibili sul mercato italiano. Con una lunghezza di 3,47 metri, una larghezza di 1,62 e un’altezza di 1,46 può essere annoverata nel segmento delle citycar. Più spigolosa rispetto a Citroën C1 e Peugeot 108, con il caratteristico design a “X”, mantenuto anche con il restyling del 2018, ha un abitacolo pressoché identico a quello delle due francesi, dove le differenze sono limitate a tessuti, colori e, ovviamente, al logo sul volante. Del resto, il 90% di componenti di queste citycar è in comune.  La Toyota è oggi ordinabile negli allestimenti x-cool, anche con carrozzeria a 3 porte, x-play, x-wave, x-cite, x-clusiv, x-wave orange e x-fun. Dal 2019, il nome Aygo è affiancato dalla parola Connect, per sottolineare la connettività di questo modello: oltre alla Smartphone Integration con Apple Car Play e Android Auto, di serie su tutti gli allestimenti tranne x-cool, la vettura è ora equipaggiata con il Data Communication Module (DCM), in grado di registrare alcuni dati di utilizzo del veicolo. Tra le varie utilità di questo modulo c’è la possibilità di livellare il canone della formula d’acquisto Pay Per Drive Connected all’effettivo utilizzo del veicolo. Le dotazioni di serie su tutte le versioni comprendono la radio DAB con il vivavoce bluetooth, il climatizzatore, le luci diurne a Led, il sistema precollisione e l’avviso di superamento della corsia. Sulle versioni a 5 porte permane la soluzione dei vetri a compasso che, pur apparendo in passato economica, è stata nel frattempo imitata da alcune concorrenti del trio PSA-Toyota. Il propulsore della Toyota Aygo è lo stesso tre cilindri che equipaggia Peugeot 108 e Citroën C1, nonché quello già presente sulla prima generazione della vettura, opportunamente riveduto e ammodernato. La lista delle modifiche va dall’incremento del rapporto di compressione al raffreddamento migliorato, dalla fasatura variabile rivista agli attriti ridotti, senza dimenticare gli alzavalvole di carbonio. Il motore 1.0 ha una potenza di 72 CV e 93 Nm di coppia massima a 4400 giri/min. Su tutta la gamma il tricilindrico è abbinato a una trasmissione manuale a 5 rapporti. 

Allestimenti

Allestimenti   cm3 kW/CV euro Prezzo  
Novità Aygo Connect 1.0 VVT-i 72 CV 3p. x-cool
Novità Aygo Connect 1.0 VVT-i 72 CV 5p. x-cool
Novità Aygo Connect 1.0 VVT-i 72 CV 5p. x-play
Novità Esaurimento Scorte Aygo Connect 1.0 VVT-i 72 CV 5p. x-cite
Novità Aygo Connect 1.0 VVT-i 72 CV 5p. x-wave
Novità Aygo Connect 1.0 VVT-i 72 CV 5p. x-music
Novità Esaurimento Scorte Aygo Connect 1.0 VVT-i 72 CV 5p.x-wave g
Novità Aygo Con. 1.0 VVT-i 72 5p.x-clusiv red p
Novità Aygo Connect 1.0 VVT-i 72 CV 5p.x-clusiv
Novità Aygo Connect 1.0 VVT-i 72 CV 5p. x-fun
Novità Aygo Con. 1.0 VVT-i 72 CV 5p. x-fun MMT
Novità Aygo Con. 1.0 VVT-i 72 CV 5p. x-cool MMT
Novità Aygo Con. 1.0 VVT-i 72 CV 5p. x-play MMT
Novità Esaurimento Scorte Aygo Con. 1.0 VVT-i 72 CV 5p. x-cite MMT
Novità Aygo Con. 1.0 VVT-i 72 CV 5p. x-wave MMT
Novità Aygo Con. 1.0 VVT-i 72CV 5p.x-music MMT
Novità Esaurimento Scorte Aygo Con. 1.0 VVT-i 72 CV 5p.x-wave g.M.
Novità Aygo Con. 1.0 VVT-i 72 5p.x-clusiv red p
Novità Aygo Con. 1.0 VVT-i 72CV 5p.x-clusiv MMT

Proposte dall'usato

La Toyota Aygo è una vettura che ha finora riscontrato un buon successo di vendite in Italia ed è pertanto facilmente reperibile sul mercato dell’usato, come dimostrano gli annunci pubblicati sul nostro sito.

Prove su strada

News correlate toyota

Toyota Aygo: le opinioni

Rispetto alla prima generazione, la Toyota Aygo, al pari della Citroën C1 e della Peugeot 108, segna un deciso passo avanti nelle finiture e nelle dotazioni: nel complesso, la vettura si mostra meglio costruita che in passato. L’accesso a bordo è buono sugli esemplari a 5 porte, mentre su quelli a tre è un po' difficoltoso raggiungere il divanetto posteriore, dove due persone possono trovare spazio sufficiente per le gambe, mentre sopra la testa manca qualche centimetro. Il bagagliaio è piccolo, adatto a un borsone o trolley di dimensioni contenute. Il posto guida, regolabile in altezza, è adatto agli automobilisti di ogni corporatura, mentre il piantone del volante, al pari della concorrenza, può muoversi solo in verticale e non in profondità. Quanto al confort, la vettura assorbe a fatica asperità come gradini e rotaie; alle andature autostradali l'abitacolo può risultare un po’ rumoroso. Per il resto, il motore rivela un buono spunto ad andature medie, mentre la ripresa con la marcia più alta, la quinta, è piuttosto fiacca. Lo sterzo mostra adeguate sensibilità, precisione e progressione, ma non è sempre pronto.  Il comportamento su strada è sicuro, nonostante un sensibile rollio e l’assetto morbido. I consumi, infine, sono contenuti, con una media di 18 km/l.