Abarth - DS - Mini Sfida fra 595 Competizione, DS 3 Performance e JCW - VIDEO

Marco Ghezzi Marco Ghezzi
Abarth - DS - Mini
Sfida fra 595 Competizione, DS 3 Performance e JCW - VIDEO
Chiudi
 
ABARTH 595 berlina Listino
Prezzo
€ 26.350
Motore
4L turbobenzina
Potenza
132 kW/180 CV

DS DS 3 3p Listino
Prezzo
€ 32.650
Motore
4L turbobenzina
Potenza
153 kW/208 CV

MINI Mini 3p Listino
Prezzo
€ 31.965
Motore
4L turbobenzina
Potenza
170 kW/231 CV

È meglio avere un’auto magari un po’ meno potente, ma più leggera, oppure puntare tutto sui cavalli senza pensare ai chili di troppo? Nel mondo delle sportive il dibattito è ancora aperto. Le protagoniste della nostra Prova sono tre piccoli bolidi (Abarth 595 CompetizioneDS 3 Performance e Mini John Cooper Works), tre modi di interpretare la sportività in scala ridotta, tre modelli molto speciali che occupano una nicchia di mercato cui in genere si rivolge il giovane appassionato. Gente che confronta i tempi sul giro, le curve di accelerazione. Che ama discutere di assetti e si lascia affascinare dal look elaborato, oltre che dal sound. In realtà, la prima significativa differenza che balza all’occhio è l’impostazione del posto guida. Quello della 595 è un po’ anomalo, visto che si sta seduti in alto rispetto alla strada, sia pure accolti in un guscio avvolgente di carbonio, parzialmente rivestito di pelle e Alcantara. D’altro canto, Mini e, soprattutto, DS 3 interpretano in modo più classico il tema, privilegiando una seduta bassa, a gambe ben distese e con il volante, di giuste dimensioni, adattabile anche a piloti di taglia grande. 

Abarth 595 vs DS 3 Performance vs Mini JCV: meglio avere più potenza o meno peso?

Come cambiano all'interno. Sulla francese c’è in più la regolazione in profondità del piantone, mentre la 595, quando è equipaggiata con i sedili Corsa by Sabelt (compresi nel Performance pack), deve pure rinunciare alla regolazione in altezza del cuscino (oltre agli airbag laterali). Altro elemento distintivo la caratterizzazione della strumentazione. La Mini, oltre ai quadranti standard, propone tre piccoli indicatori supplementari ancorati alla plancia dietro il volante. Una soluzione poco pratica e che tradisce l’assenza di un valido progetto d’integrazione. Meglio riuscita l’interpretazione dell’Abarth, che propone due diverse schermate digitali del grande strumento nel cruscotto con calottina di velluto. Premendo il tasto Sport sulla plancia, la grafica si riconfigura per far posto a un grande contagiri al centro, in modo da poter temere sempre sotto controllo i regimi. Più deludente, invece, sia dal punto di vista estetico sia da quello funzionale, il quadro strumenti della DS3, priva di veri richiami sportivi.

Le differenze risultano ancora più evidenti in pista. La Mini mostra subito i muscoli, grazie al due litri da oltre 230 cavalli. Ha temperamento, ma è più pesante delle altre due e, soprattutto, fatica a trasferire all’asfalto tutta la potenza, innescando anche reazioni sullo sterzo. La 595 ha meno ambizioni; del resto, dentro il cofano ha soltanto un 1.4 turbo, ma il carattere non le manca e, quando serve, nemmeno la cattiveria. E sfrutta molto bene la presenza del differenziale autobloccante meccanico (sulla Mini è elettronico) che limita i pattinamenti. Da questo punto di vista è ancora più efficace il Torsen della DS3, che scarica bene a terra i 208 cavalli a disposizione. La francese è molto disinvolta: s’inserisce con decisione in curva, è agilissima e, se la si porta al limite, può dare grandi soddisfazioni. Tiene il suo passo sul misto l’Abarth, anch’essa molto maneggevole, rapida a inserirsi in curva, precisa nel seguire le traiettorie, che effettua piatta e ben appoggiata all’asfalto, complice un assetto racing (con ammortizzatori Koni) senza compromessi, di cui si misura la rigidezza a ogni minima increspatura dell’asfalto, corresponsabile il passo ridotto.

Pregi e difetti

ABARTH 595 berlina 595 1.4 Turbo T-Jet 180 CV Competizione

Pregi

A suo agio tra i cordoli, dove mostra una buona agilità e una certa facilità a inseriri i ncurva. Le prestazioni sono di tutto ripetto.

Difetti

L'assenza della sesta marcia non aiuta a sfruttare a pieno le potenzialità del piccolo 1.400 turbo.



DS DS 3 3p DS3 Performance Black Special

Pregi

Se la cava molto bene in pista, anche se è più impegnativa delle altre due. Ma pure su strada è appagante e divertente.

Difetti

Il quadro strumenti è un po' banale, con il classico contagiri a sinistra e poco altro di più. Anche la plancia è poco originale.



MINI Mini 3p Mini John Cooper Works

Pregi

Molto gradevole su strada, quando si guida veloci, senza portarla al limite. Buono l'accoppiamento motore-cambio.

Difetti

Tradisce un notevole sottosterzo e non riesce a scaricare a terra tutta la potenza disponibile.



leggi tutto

Dati & prestazioni

 
ABARTH 595 1.4 Turbo T-Jet 180 CV Competizione
  • ABARTH 595 1.4 Turbo T-Jet 180 CV Competizione
  • DS DS3 Performance Black Special
  • MINI Mini John Cooper Works
DS DS3 Performance Black Special
  • ABARTH 595 1.4 Turbo T-Jet 180 CV Competizione
  • DS DS3 Performance Black Special
  • MINI Mini John Cooper Works
Velocità
Massima
219,6 km/h (IN V)
231,7 km/h (IN VI)
Accelerazione
0-60 KM/H
3,3 s
3,4 s
0-100 KM/H
6,8 s
6,4 s
0-120 KM/H
8,9 s
8,8 s
0-130 KM/H
10,3 s
10,0 s
0-160 KM/H
16,0 s
15,4 s
0-170 KM/H
18,4 s
18,4 s
0-180 KM/H
22,5 s
21,4 s
0-190 KM/H
26,7 s
- s
400M DA FERMO
14,8 s
14,7 s
Velocità d'uscita (km/h)
154,2
1KM DA FERMO
27,1 s
24,8 s
Velocità d'uscita (km/h)
190,8
RIPRESA A MIN/MAX CARICO
70-90 KM/H
5,1 (IN V)
4,8 (IN VI)
70-120 KM/H
10,8 (IN V)
10,7 (IN VI)
70-130 KM/H
12,8 (IN V)
12,8 (IN VI)
70-140 KM/H
15,0 (IN V)
15,0 (IN VI)
70-150 KM/H
17,4 (IN V)
17,4 (IN VI)
70-160 KM/H
20,1 (IN V)
19,8 (IN VI)
FRENATA
100 KM/H A MINIMO CARICO
40,2 m
39,1 m
100 KM/H A MASSIMO CARICO
40,3 m
38,4 m
100 KM/H SU ASFALTO ASCIUTTO + PAVÈ
45,2 m
55,0 m
100 KM/H SU ASFALTO BAGNATO + GHIACCIO
113,1 m
117,7 m

Dati dichiarati

 
ABARTH 595 1.4 Turbo T-Jet 180 CV Competizione
  • ABARTH 595 1.4 Turbo T-Jet 180 CV Competizione
  • DS DS3 Performance Black Special
  • MINI Mini John Cooper Works
DS DS3 Performance Black Special
  • ABARTH 595 1.4 Turbo T-Jet 180 CV Competizione
  • DS DS3 Performance Black Special
  • MINI Mini John Cooper Works
Prezzo
Motore
Potenza Max
Consumi Omologato
Consumi Rilevati
Emissioni CO2 Omologato
Emissioni CO2 Rilevati

Pagelle

 
ABARTH 595 1.4 Turbo T-Jet 180 CV Competizione
  • ABARTH 595 1.4 Turbo T-Jet 180 CV Competizione
  • DS DS3 Performance Black Special
  • MINI Mini John Cooper Works
DS DS3 Performance Black Special
  • ABARTH 595 1.4 Turbo T-Jet 180 CV Competizione
  • DS DS3 Performance Black Special
  • MINI Mini John Cooper Works
Abitabilità
Accelerazione
Accessori
Assistenza alla guida
Audio e navigazione
Bagagliaio
Cambio
Climatizzazione
Confort
Consumo
Dotazioni sicurezza
Finitura
Freni
Garanzia
Motore
Plancia e comandi
Posto guida
Ripresa
Sterzo
Strumentazione
Su strada
Visibilità

Listino & costi

Confronta queste auto

COMMENTI

  • La Mini è molto bella con qualità e "affidabilità" della BMW tedesca. La Ds3 francese non ha personalità.. direi un auto anonima ( infatti in giro ne vedi poche o addirittura niente, almeno qui in Italia). L'Abarth 595 Competizione è italiana ed ha delle caratteristiche molto divertenti. E' un auto per appassionati, particolare che puoi guidare anche in città disinserendo la modalità "sport" il pulsante a portata di mano sul cruscotto. Con "sport" tutto diventa più reattivo, l'accelleratore, lo sterzo, la trazione e credo anche il sound degli scarichi Monza. La stabilità, la trazione ( con il TCC inserito è davvero elevata), la frenata con le sue grosse pinze Brembo sono davvero eccellenti. Da molte soddisfazioni nella guida con il suo assetto rigido ma non troppo, il suo sound è davvero bello, vorresti guidarla per ore e ore, non ti stanca mai di sentire quei scoppietti in rilascio e quelle fucilate "cannonate" ad ogni cambio di marcia ( non sempre, dipende dalle temperature ed emissione di benzina). Le dimensioni sono ridotte, è molto aggressiva con esterni, interni, sedili super sportivi della "Sabelt", volante ( in pelle, alcantara e fibra di carbonio). Insomma è un auto che si ispira ad una "mini" super car che riesce a regalarmi molto soddisfazioni. Non passo mai inosservato e quando mi fermi spesso vengono ad ammirarla. Sono fiero di quest'auto perché è italiana e gli ingegneri hanno saputo personalizzarla al meglio che potevano da una piccola Fiat 500.
  • ma la 500 e di categoria inferiore
     Leggi risposte
  • buon test
  • Concordo con chi sostiene che 500 e Mini hanno dalla loro un storia sia come modello sia nella loro declinazione soprtiva. La DS3 è assolutamente inutile priva di ogni appeal
     Leggi risposte
  • A parte che i tempi in pista dipendono molto dalla pista, ma poi parliamoci chiaro, in queste macchine si cerca il glamour, l'oggetto alla moda. Mini e 500 sono 2 icone universalmente riconosciute ieri, oggi e domani, la DS3 è l'ennesima macchina francese senza appeal che fra 3-4 sarà nei saloni dell'usato a prezzi scontatissimi in attesa che qualcuno se la porti via...
     Leggi risposte
  • Unica col differenziale meccanico e con componenti racing credo 500 su tutte!! Se poi le vogliamo confrontare per confort o bagagli credo non si dovrebbe prendere in considerazione un tale confronto
  • Una francesina (Citroen) che svernicia una tedesca (Mini/Bmw) che inoltre ha 20 cv in più.., chi l'avrebbe mai detto....!? :)
  • Ritengo (a sorpresa) la vincitrice la piccola Abarth, che pur essendo di una categoria inferiore, riesce a tenere testa alle altre due. Grande delusione la Mini, che è ingrassata e non ha più l'agilità di un tempo. Sono sorpreso anche per la Citroen, ottime prestazioni; rimane comunque un'auto da "Dolce e Gabbana", più adatta alle ragazzine Instagram.
     Leggi risposte
  • Ah! un articolo fresco di stampa, risale solo all'estate scorsa. .... Cmq è evidente che in questo confronto c'è un'intrusa, una seg.A contro 2 seg.B, conseguenza del fatto che la B di quel costruttore non viene più prodotta. .... il risultato non può che essere scontato, le differenze "telaistiche", di "meccanica" (e va detto anche di prezzo), pesano in modo significativo sui numeri.
     Leggi risposte
  • @Pic 67, senza nulla voler togliere alla DS3 che forse sarebbe stata comunque più veloce, ma il tracciato handling di Vairano, proprio per le sue caratteristiche intrinseche, fa emergere anche tutti i limiti dei pneumatici. La maggior parte della sua percorrenza è in appoggio così come le tante frenate sono a ruote sterzate. I pneumatici qui fanno una grande differenza, ancor più che la differenza di peso delle vetture di questo test.
     Leggi risposte
  • Ho avuto la fortuna di portare per un giorno la 595 Turismo e... beh, gia' la 500 e' bella, con lo scoprione diventa pure un missile: amore a prima vista. La Mini attuale comincia a soffrire di elefantiasi; e' evidente che in BMW non sanno piu' che fare per rinnovare una linea che e' un classico ed ampliare una gamma che non puo' andare oltre certi limiti. E poi costa uno sproposito, per quel badge sul cofano ti chiedono soldi non giustificati da quello che c'e' sotto. La DS3 non la conosco e, sinceramente, manco mi attira; queste auto non le compri perche' buone (a dire il vero nessuna auto la compri perche' e' buona) ma perche' sono iconiche e la DS proprio non lo e'
  • Mi sa che la mia Clio Rs trophy gli sta davanti (e neanche di poco)a tutte e tre. Fra le tre preferisco di gran lunga l'Abarth:la mini è stata rovinata,la DS3 non mi sa ne carne ne pesce... OFFTOPIC: ma quanto è bona la Galbiati????? :))))
     Leggi risposte
  • Il problema della Mini in prova si evince anche dai riscontri di frenata, la causa sono i pneumatici cinturato P7 runflat (adatti forse ad una tranquilla monovolume) che mortificano ogni prestazione. Se tutte e tre le auto avessero avuto la medesima gomma, i dati cronometrici sarebbero ben diversi.
     Leggi risposte
  • Il problema della Mini in prova si evince anche dai riscontri di frenata, la causa sono i pneumatici cinturato P7 runflat (adatti forse ad una tranquilla monovolume) che mortificano ogni prestazione. Se tutte e tre le auto avessero avuto la medesima gomma, i dati cronometrici sarebbero ben diversi.
  • beh la mini ha uno sbalzo, che, misure alla mano, è senz'altro allineato a tutte le generaliste T.A. Un passo indietro notevole rispetto alla serie 2 e due rispetto alla serie1. Però, però a guardarla bene lo sbalzo è molto ben camuffato dalla "rotondità" degli spigoli e vista da 3/4 posteriore è totalmente nascosto. diciamo che hanno fatto al meglio uno sporco lavoro. A me invece disturba molto la bocca enorme, da rana, e l'appiattimento delle bombature sopra i fanali: il cofano è quasi piatto. tornando al confronto la jvc è iconica. la abarth, nel suo piccolo, pure. Razionalmente la ds3 è la miglior scelta. un'auto vera, con 4 posti veri e pure un po' di spazio per i bagagli. Ed ha una linea che non si appoggia a facili rimembranze retrò. A me continua a piacere nonostante la pessima trasformazione ds
     Leggi risposte
  • Premesso che sono auto di categorie diverse, la testa direbbe Mini e il cuore 500. Solo che poi guardi gli sbalzi da berlina media della Mini, il motore 2.0 (duemila, non so se mi spiego) e il prezzo da BMW 320d e allora forse conviene prendere la Mini JCW modello precedente, davvero Mini e non una caricatura di se stessa. DS3 sempre bella, ma quel frontale rovinato da cromature e orpelli stona moltissimo, 500 senza bisogno di presentazioni. Tutto sta al gusto estetico, personalmente prenderei la 500, già divertente da guidare in versione "civile" da 70cv, immagino questa con il doppio. Mini troppo poco Mini, ha perso totalmente lo spirito del gokart, allineandosi quasi alle concorrenti del segmento
     Leggi risposte
  • Ops DS3 € 32.650 black special
     Leggi risposte
  • qualche dato utile delle 3 auto: MINI 2000cc 231 cv da € 31.500 peso a vuoto 1280 kg peso/potenza 5,5 kg/cv; DS 1600cc 208 cv da € 27.150 peso a vuoto 1250 kg peso/potenza 6,0 kg/cv; ABARTH 1400cc 180cv da € 26.350 peso a vuoto 1044 kg peso/potenza 5,8 kg/cv.
     Leggi risposte
  • qualche dato utile delle 3 auto: 2000cc 231 cv da € 31.500 peso a vuoto 1280 kg peso/potenza 5,5 kg/cv; 1600cc 208 cv da € 27.150 peso a vuoto 1250 kg peso/potenza 6,0 kg/cv; 1400cc 180cv da € 26.350 peso a vuoto 1044 kg peso/potenza 5,8 kg/cv.
  • Il cinquino alla fine si comporta meglio di quanto pensassi!
  • SERVIZI QUATTRORUOTE

    Scarica la prova completa in versione PDF

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!
    Seleziona
    • Seleziona
    • ABARTH
    • ALFA ROMEO
    • ALPINA-BMW
    • ALPINE
    • ASTON MARTIN
    • AUDI
    • BENTLEY
    • BMW
    • CADILLAC
    • CHEVROLET
    • CHRYSLER
    • CITROEN
    • CORVETTE
    • DACIA
    • DAEWOO
    • DAIHATSU
    • DALLARA
    • DODGE
    • DR
    • DS
    • FERRARI
    • FIAT
    • FORD
    • GREAT WALL
    • HONDA
    • HUMMER
    • HYUNDAI
    • INFINITI
    • INNOCENTI
    • IVECO
    • JAGUAR
    • JEEP
    • KIA
    • LAMBORGHINI
    • LANCIA
    • LAND ROVER
    • LEXUS
    • LOTUS
    • MAHINDRA
    • MASERATI
    • MAZDA
    • MERCEDES
    • MG
    • MINI
    • MITSUBISHI
    • NISSAN
    • OPEL
    • PEUGEOT
    • PORSCHE
    • RENAULT
    • ROVER
    • SAAB
    • SEAT
    • SKODA
    • SMART
    • SSANGYONG
    • SUBARU
    • SUZUKI
    • TATA
    • TESLA
    • TOYOTA
    • VOLKSWAGEN
    • VOLVO
    Seleziona
    • Seleziona