Prove su strada

Le più belle guidate

BMW Z4 vs Toyota Supra, gemelle diverse - VIDEO

Le più belle guidate
BMW Z4 vs Toyota Supra, gemelle diverse - VIDEO
Chiudi

BMW Z4 Listino

Prezzo
€ 66.800
Motore
L6 turbobenzina 2.998 cm3
Potenza
250 kW/340 CV

TOYOTA GR Supra Listino

Prezzo
€ 67.900
Motore
L6 turbobenzina 2.998 cm3
Potenza
250 kW/340 CV

Nascono nella stessa fabbrica, quella austriaca della Magna Steyr, e condividono ogni singolo bullone. Sono la BMW Z4 e la Toyota Supra, nate da un matrimonio d’interesse che ha generato due sportive che sono sì del tutto simili, ma che si esprimono con due caratteri distinti. Perché a differenziare la BMW e la Toyota non ci sono soltanto il design e il fatto che una è roadster e l’altra coupé, bensì alcune sfumature d’animo che emergono man mano che il ritmo di guida sale. Queste gemelle diverse si sono meritate un posto nella nostra rassegna "Le più belle guidate", con cui vi riproponiamo alcune delle auto più particolari passate negli scorsi anni da Vairano. Dopo le Porsche 911 R, Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio, Lamborghini Huracán Performante, Ford Mustang Shelby GT350R, Porsche 911 GT2 RS, Ferrari 812 Superfast, Tesla Model 3, Ferrari 488 Pista, Alpine A110, Aston Martin DB11, Jeep Wrangler, Lexus LC 500h, Honda NSX, BMW Serie 8, Bentley Bentayga, McLaren 720S, Lamborghini Urus, Porsche 911 Carrera S, Tesla Model X, Audi RS4 e il confronto tra le super berline è giunto il momento delle due sportive: il test, pubblicato per la prima volta su Quattroruote di luglio 2019, è completo del video, della pagella e dei dati rilevati dal Centro Prove, che in questa occasione sono scaricabili gratuitamente.



Ci sono un giapponese, un tedesco e un austriaco. Il primo chiede al secondo di prestargli qualche pezzo per far rivivere una cosa a lui cara. Al secondo non par vero, così potrà spartire i costi per costruire quello che – forse – avrebbe fatto comunque. Il terzo, fregandosi le mani, aiuta entrambi a realizzare i loro sogni. Non è una barzelletta, ma una bella storia contemporanea di sinergie fra costruttori: Toyota che ha riesumato la Supra dopo decenni, BMW che le ha concesso il motore, la piattaforma e tanto altro ancora della sua Z4. E la Magna Steyr, in Austria, che le assembla entrambe. Dico bella perché oggi, alla luce degli enormi sforzi economici delle Case verso l’elettrico, la guida autonoma e la riduzione delle emissioni, vedere qualcuno ancora impegnato a elargire piacere di guida, anche a costo di acrobazie, non può che far spuntare il sorriso a coloro che vivono di passione per l'auto. Chi poi storce il naso nel vedere i solitamente mal digeriti scambi di componentistica, si faccia un esame di coscienza. La nuova Supra, senza l’accordo con Monaco, non sarebbe mai nata. Un po’ come la 124 se FCA non si fosse fidanzata con la Mazda. Certo, per metabolizzare del tutto la sportiva giap bisogna resettare il cervello e giudicarla senza preconcetti. In primo luogo, perché non è più la Supra dei tempi che furono: quella degli anni 90 andava dritta contro Porsche 911 e Ferrari 348, mentre l’odierna se la gioca con la 718 Cayman. Ma. soprattutto, va accettato di buon grado il fatto che è fondamentalmente una BMW marchiata Toyota: dall’intera parte hardware fino al classico "blink" di avviso sonoro di chiara origine bavarese, passando per un volante e una chiave d’accensione che hanno il badge giapponese anziché l’elica, solo per citare le prime due cose che prendi in mano quando sali sulla Supra. Se non siete degli integralisti e la prendete per quello che è realmente, allora potrete godervi tanta sostanza teutonica racchiusa in un corpo originalissimo, che pare uscito da un fumetto manga e che sprizza cultura nipponica da ogni poro.

BMW Z4 vs Toyota GR Supra: trova la differenza

Matrimonio d'interesse. Tutta questa storia nasce dal fatto che uno dei pilastri della Supra è sempre stato il motore a 6 cilindri in linea. Finiti i bei tempi degli indistruttibili "straight six" della serie JZ, tanto amati dai tuner giapponesi, alla Toyota non restava che bussare alla porta del costruttore che di quest’architettura ha fatto una bandiera: la BMW. Le chiacchiere iniziate nel 2012 – con un memorandum fra i due brand per collaborare anche sul fronte dell’elettrico – si sono trasformate in realtà solo alcuni anni dopo, fra rinvii e ripensamenti. Così oggi, quasi in contemporanea, ecco arrivare nelle concessionarie le due gemelle diverse. L'arduo compito, perciò, è capire dove si annidano le difformità. Non tanto in termini tecnici, appurato qui a fianco che si tratta di sfumature o poco più, bensì dal punto di vista sia razionale sia emozionale.  

Centro-Prove-BMW-Z4-Toyota-Supra

Questione di tetto. La grande differenza, che pare una banalità ma non lo è affatto, è il tipo di carrozzeria: una roadster e l'altra coupé, fatto che annulla sul nascere i rischi di cannibalizzazione perché, a rigor di logica, se sei orientato a una scoperta difficilmente punti a una vettura chiusa e viceversa. Quella del tetto, insomma, può essere la vera discriminante di scelta fra BMW e Toyota. La questione economica, invece, pesa poco, per non dire nulla. Il listino gioca a favore della Z4, che costa 1.100 euro in meno, ma la Supra vanta una dotazione più completa: cerchi da 19 pollici, pacchetto di assistenze alla guida, sedili elettrici e riscaldabili, tanto per citare alcune cose che invece, sulla Z4, si pagano a parte. L'unico limite, per la giapponese, è rappresentato dalla possibilità pressoché nulla di personalizzare, a differenza della BMW dove il rischio – tranne che per il proprio portafogli – non sussiste affatto. Il dubbio, quindi, sorge nel momento in cui spingi il tasto d'accensione, ansioso di scoprire com'è stato plasmato il carattere di questi due modelli. Sulle prime, a onor del vero, è realmente molto difficile distinguere l'uno dall'altro: l'inconfondibile suono del sei cilindri turbo penetra piacevolmente nell'abitacolo senza alcuna differenza di tonalità o di carattere; la corposità ai bassi regimi e la poderosa sostanza a quelli medio-alti è presente tanto sulla Z4 quanto sulla Supra, al netto di un'accelerazione leggermente più favorevole alla nipponica per via del peso inferiore. Anche il cambio, l'eccellente otto marce con convertitore, risponde sempre alla stessa, encomiabile maniera: puntuale, preciso, rapido quando occorre. Apprezzabile, peraltro, il fatto che in modalità manuale tutte e due mantengano il rapporto scelto senza scalare. Un plus per la guida sportiva. In tema di sterzo, entrambi i comandi appaiono molto precisi ai piccoli angoli, progressivi e con un carico elevato, con quello della Supra che, se proprio vogliamo trovare il pelo nell'uovo, offre un feedback un filo meno accurato.  Diciamo che le differenti pieghe caratteriali emergono pian piano, di pari passo con l'aumentare del ritmo di guida. Nel misto s'inizia a percepire quella maggior vocazione sportiva che i tecnici giapponesi hanno voluto conferire alla Supra: la risposta dell'assetto è più decisa (ma il confort resta accettabile) e questo, assieme a una maggior rigidità globale che deriva dalla carrozzeria chiusa, rende la vettura più piatta. Una peculiarità che emerge in modo ancor più marcato in pista, dove si aggiunge anche il differente lavoro svolto da pneumatici che sono identici nelle dimensioni, ma – nel nostro caso – non nel marchio stampigliato sulla spalla. La BMW all'inizio è sottosterzante, per poi divenire progressivamente sovrasterzante sia in ingresso sia in uscita di curva. La Toyota, invece, è sempre neutra e bilanciata, fatto che emerge anche nelle prove di stabilità. Ma c'è una cosa che le accomuna: il piacere di guida, in entrambi i casi estremamente elevato grazie a un pacchetto tecnico ben sviluppato. Che è soltanto confezionato in modo diverso.    

Prova ripresa da Quattroruote n. 767 di luglio 2019

Pregi e difetti

BMW Z4

Z4 M40i

Pregi

Una vettura versatile: è molto fruibile su strada, ma al tempo stesso efficace e divertente in pista. Motore e cambio si sposano bene.

Difetti

Con temperature elevate e il tetto aperto, emerge il limite della pelle non traforata e dei sedili non ventilati.

TOYOTA GR Supra

GR Supra 3.0B A Premium

Pregi

Ancor più piacevole nella guida al limite, perché più piatta e neutra. Ottima la dotazione di serie.

Difetti

Sebbene sia piuttosto sfruttabile in altezza, il bagagliaio ha un volume abbastanza risicato.

Velocità

Massima

Accelerazione

0-60 km/h
0-100 km/h
0-110 km/h
0-120 km/h
0-130 km/h
0-140 km/h
0-150 km/h
400 da fermo
Velocità d'uscita (km/h)
1 km da fermo
Velocità d'uscita (km/h)

Ripresa

(a min/max carico)

70-90 km/h
70-100 km/h
70-120 km/h
70-130 km/h
70-140 km/h

Frenata

100 km/h a minimo carico
100 km/h su asfalto asciutto + pavè
100 km/h su asfalto bagnato + ghiaccio

Consumi

90 km/h
100 km/h
130 km/h

Percorrenza media e Autonomia

STATALE
AUTOSTRADA
CITTÀ
MEDIA RILEVATA
MEDIA OMOLOGATA
BMW Z4 M40i
251,3 km/h
BMW Z4 M40i
2,6 s
5,0 s
5,7 s
6,6 s
7,5 s
8,5 s
9,5 s
13,2 s
176,1
23,7 s
226,4 s
BMW Z4 M40i
2,3/2,1 s
2,9/2,8 s
4,4/4,4 s
5,5/5,4 s
6,5/6,4 s
BMW Z4 M40i
34,8 m
42,4 m
110,4 m
BMW Z4 M40i
17,6 km/l
16,7 km/l
12,8 km/l
BMW Z4 M40i
12,8 km/l
666 km
13,4 km/l
698 km
10,1 km/l
513 km
11,7 km/l
608 km
13,5 km/l
703 km
TOYOTA GR Supra 3.0B A Premium
253,2 km/h
TOYOTA GR Supra 3.0B A Premium
2,4 s
4,6 s
5,4 s
6,2 s
7,1 s
8,0 s
9,1 s
12,9 s
177,4
23,4 s
227,0 s
TOYOTA GR Supra 3.0B A Premium
2,1/2,0 s
2,7/2,6 s
4,2/4,2 s
5,2/5,2 s
6,2/6,2 s
TOYOTA GR Supra 3.0B A Premium
36,9 m
41,9 m
106,4 m
TOYOTA GR Supra 3.0B A Premium
16,9 km/l
15,5 km/l
11,8 km/l
TOYOTA GR Supra 3.0B A Premium
13,2 km/l
686 km
12,3 km/l
641 km
10,1 km/l
513 km
11,6 km/l
604 km
13,3 km/l
691 km

Dati dichiarati

Prezzo
Motore
Potenza Max
Consumi Omologato
Consumi Rilevati
Emissioni CO2 Omologato
Emissioni CO2 Rilevati
BMW Z4 M40i
66.800 €
2.998 cm³ L6 turbobenzina
250 kW (340 CV)
13,5 km/l
11,7 km/l
168 g/km
204 g/km
TOYOTA GR Supra 3.0B A Premium
67.900 €
2.998 cm³ L6 turbobenzina
250 kW (340 CV)
13,3 km/l
11,6 km/l
170 g/km
205 g/km
LEGENDA
  • N.P. - Rilevazione non possibile
 
Posto guida
Plancia e comandi
Strumentazione
Infotainment
Climatizzazione
Visibilità
Finitura
Accessori
Dotazioni di sicurezza/Adas
Abitabilità
Bagagliaio
Confort
Motore
Accelerazione
Ripresa
Cambio
Sterzo
Freni
Comportamento dinamico
Consumo
BMW Z4 M40i
TOYOTA GR Supra 3.0B A Premium

Listino & costi


Per le prove su strada Quattroruote utilizza ENI logo

COMMENTI

  • Consumano veramente poco, impressionante. BMW fa dei motori incredibili, nn tanto i 2litri/4l come il mio che nn è niente di che. Ma i 3litri/6l sono bestiali, il diesel in molte condizioni beve meno del 2.0d ed il benzina basta guardare questi dati.
     Leggi risposte
  • Ottime auto entrambe. Ma alla fine prenderei la Toyota: la Bmw è davvero brutta e ha un brand troppo popolare.
     Leggi risposte
  • Le vedo "a pianta quadrata", corte e larghe. E si tratta di una volumetria che si attaglia moto bene alla giapponese, ma mi sembra "poco BMW", già mi manca il cofano lungo e l'abitacolo arretrato, per capirci. Tecnicamente non mi permetto di commentare, immagino siano eccellenti, ovviamente, mi limito al feeling estetico e riguardante i volumi...
  • Non mi piacciono, nessuna delle due. Quello che invece è molto buono è il motore, ma molto molto, e Io non sono uno facile ai complimenti parlando di motori, anzi sono un bel rompi-maroni sul tema. Della guida leggo buone cose in ogni dove, è sicuramente un buon prodotto come fruibilità e l'ormai vetusto "piacere di guidare". A conti fatti imo il punto debole di questo progetto è proprio la linea esterna...un po' meglio la Bmw ma il frontale è scarso, niente di ché.
     Leggi risposte
  • Ottime auto entrambe. Ma alla fine prenderei la BMW: la Toyota è davvero brutta e ha un brand troppo popolare.
     Leggi risposte
  • In attesa di leggere il cartaceo faccio alcune considerazioni. Normalmente una spider non ha la rigidità telaistica di una coperta e per ovviare a questo si apportano dei rinforzi supplementari che appesantiscono il telaio, quindi ci sta che nella guida estrema la toyota chiusa possa rendere meglio della bmw aperta. Detto questo sia per bellezza in se dell'auto sia per prestigio del marchio sceglierei bmw tutta la vita.
     Leggi risposte
  • ACQUISTA LA PROVA COMPLETA

    In edicola con Quattroruote la prova completa con l'analisi sulle prestazioni, abitabilità, consumi e tanto altro ancora.

    Ultime prove

    Servizi Quattroruote

    quotazione

    Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

    Non ricordi la tua targa? Clicca qui

    logo

    assicura

    Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

    Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

    In collaborazione con logo

    finanziamento

    Cerca il finanziamento auto su misura per te!

    Risparmia fino a 2.000 €!

    In collaborazione con logo

    usato

    Cerca annunci usato

    Da a

    listino

    Trova la tua nuova auto

    Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

    provePdf

    Scarica la prova completa in versione pdf

    A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

    Cerca