Corpo farfallato


Corpo farfallato
Chiudi
 

Nei motori a benzina, è fondamentale ottenere il rapporto stechiometrico, ovvero l’esatta proporzione tra la quantità di aria e di carburante che viene aspirata dal motore, pari a 14,7 parti della prima con una della seconda. Inoltre, la regolazione della coppia si ottiene parzializzando il flusso d’aria e regolando di conseguenza l’iniezione di benzina.

Centralina di controllo. Per modulare l’aspirazione si usa un bocchettone posto a valle del filtro aria e dotato di una valvola a farfalla azionata da un motorino elettrico comandato dalla centralina di controllo del motore. Essa riceve l’informazione di quanto è premuto il pedale dell’acceleratore e in base ai segnali di altri sensori e alla sua mappatura attiva il motorino per aprire la farfalla al fine di ottenere il flusso di aria richiesto. Contemporaneamente viene aperto l’iniettore per immettere la giusta quantità di benzina per ottenere il rapporto stechiometrico (oppure una miscela aria/benzina più ricca o più magra, in particolari condizioni di funzionamento).

Nessuna manutenzione. Il fatto che la farfalla sia fisicamente svincolata dal pedale dell’acceleratore consente di regolare la potenza del motore facilmente e far funzionare i numerosi sistemi di assistenza alla guida quali il regolatore attivo di velocità, la frenata automatica d’emergenza eccetera. Il corpo farfallato non ha bisogno di manutenzione e dovrebbe durare quanto la vettura. Si potrebbero però verificare guasti al motorino di comando e, talvolta, imbrattamenti del vano attorno alla farfalla che possono causare irregolarità del minimo. In tal caso è sufficiente un’accurata pulizia per risolvere il problema.

leggi tutto