Compressore volumetrico


Compressore volumetrico
Chiudi
 

Il compressore volumetrico è un dispositivo adottato da alcuni motori endotermici per ottenere una sovralimentazione. Dietro la definizione generica, si nascondono schemi e tecnologie diversi: a prescindere dalla forma delle parti, comunque, il principio ispiratore e i risultati raggiunti sono tra loro molto simili.

Come funziona. Per svolgere il suo lavoro, il compressore prende solitamente l’energia necessaria direttamente dall’albero motore attraverso un collegamento meccanico, spesso tramite una cinghia calettata su pulegge. Con una semplice sequenza di rinvii, il moto viene dunque trasferito ai componenti principali, che possono essere lobi, viti o palette, i quali ruotando generano all’interno del condotto in cui operano un flusso d’aria di volume proporzionale al numero dei giri del motore stesso. Quest’aria sotto pressione è convogliata poi verso le camere di combustione, dove giunge in quantità maggiore rispetto a quella garantita dalla sola pressione atmosferica. In tal modo, è possibile iniettare una maggior quantità di combustibile, incrementando la potenza del motore.

A cosa serve. La presenza del compressore volumetrico aumenta la coppia e la potenza del propulsore, soprattutto ai bassi e ai medi regimi, e garantisce una risposta pronta ai comandi dell’acceleratore. In questo è meglio del turbo, il quale richiede che il motore salga un po’ di giri per assicurare una sovralimentazione sufficiente e reagisce con un lieve ritardo quando si preme con decisione sul pedale del gas. Nel confronto con il turbocompressore, il compressore volumetrico è invece perdente a un elevato numero di giri, per i limiti fisici del sistema, e lo stesso si può dire anche in fatto di consumi, per l’assorbimento di potenza richiesto. In certe applicazioni, tuttavia, questi limiti sono stati parzialmente superati scollegando il compressore dal motore nelle condizioni di guida in cui la sovralimentazione non è richiesta, oppure azionando il compressore volumetrico con un motorino elettrico gestito da una centralina, che ne ottimizza il funzionamento e lo svincola dal propulsore.

leggi tutto