Head-up display


Head-up display
Chiudi
 

L’head-up display (spesso abbreviato con l'acronimo Hud) è un dispositivo che integra la comune strumentazione: talvolta, fa parte della dotazione di serie, in altri casi è fornito a richiesta e in altri ancora è un dispositivo aftermarket che può essere collegato allo smartphone. Il nome può essere tradotto letteralmente con "visore a testa alta" per indicare un sistema originariamente sviluppato per l’aeronautica militare, in grado di proiettare informazioni utili nel campo visivo del pilota.

Come funziona. Il visore dell’head-up display sfrutta un piccolo computer per generare le immagini, le quali vengono poi proiettate attraverso un collimatore ottico, ovvero una lente convessa o uno specchio concavo con tecnologia laser, o con un display collocato nel suo fuoco. Il punto focale è percepito all’infinito e le immagini proiettate in sovrimpressione sul parabrezza o sul vetrino retrattile di plastica appaiono al pilota come se fluttuassero nell’aria, senza che sia necessario metterle a fuoco rispetto alla scena circostante. Molti sistemi sono configurabili a piacere, con la possibilità di selezionare le informazioni preferite da tenere in evidenza. Queste possono riguardare, per esempio, la velocità istantanea, i limiti vigenti e le eventuali indicazioni del sistema di navigazione, oltre ai brani musicali e alle chiamate, in attesa che la realtà aumentata possa diffondersi su larga scala. I sistemi più evoluti sono in grado di regolarsi autonomamente in funzione della luce nell’ambiente circostante.

A cosa serve. L’head-up display ha la funzione di rendere immediatamente disponibili alcuni dati utili alla guida, senza che il guidatore debba distogliere gli occhi dalla strada per concentrarsi sul quadro strumenti. In questo modo, si riduce il rischio di incidenti e si guida con meno stress, accusando un minor affaticamento durante i lunghi viaggi.

leggi tutto