Assicurazioni

Assistenza stradale: come funziona la copertura accessoria


Assistenza stradale: come funziona la copertura accessoria
Chiudi

Assistenza stradale: cos'è e come funziona l'assicurazione

Alcune polizze assicurative possono prevedere anche l'assistenza stradale che si attiva quando il mezzo è in panne a causa di un sinistro, danno o malfunzionamento.

La garanzia accessoria dell'assistenza stradale

Quando si acquista una polizza RC obbligatoria è possibile personalizzare l'assicurazione base con una serie di coperture extra, fra le quali spicca l'assistenza stradale. Aggiungendo questa clausola nel contratto assicurativo, l'automobilista potrà contare sul supporto h 24, senza alcun tipo di interruzione, anche durante i giorni festivi. Più nello specifico, potrà essere assistito quando il veicolo subisce un incidente oppure ha un guasto, così da ottenere il recupero e l'eventuale traino dell'autovettura.

Essere assistiti 365 giorni all'anno in caso di malfunzionamenti che riguardano il mezzo è molto importante per poter viaggiare con maggiore serenità. Grazie all'assistenza stradale sarà infatti possibile risolvere problemi di avaria in maniera semplice, oltre che in tempi abbastanza rapidi, senza con questo affrontare spese che possono essere anche piuttosto elevate nel momento in cui sarà necessario l'intervento del carro attrezzi.

La garanzia accessoria dell'assistenza stradale

In cosa consiste il servizio di soccorso stradale

Questa copertura scatta nel momento in cui il mezzo dovesse restare coinvolto in un sinistro stradale, oltre che in caso di guasti. Per poter ottenere tutto il necessario supporto, l'assicurato non dovrà fare altro che contattare l'apposito numero telefonico fornito dalla compagnia e indicare il luogo in cui si trova il mezzo in panne. Sul posto giungerà il carro attrezzi per compiere le necessarie operazioni di recupero che, quando richieste in assenza di copertura assicurativa, possono richiedere un esborso anche eccessivo.

Bisogna comunque considerare che l'assistenza stradale non funziona sempre allo stesso modo, in quanto il servizio può variare in base alla compagnia. A questo riguardo, infatti, esistono delle polizze che rimborsano le spese affrontate per poter fare ritorno a casa, oltre all'eventuale pernottamento in hotel. Non mancano poi compagnie che garantiscono all'automobilista la possibilità di utilizzare un'autovettura sostitutiva nel caso in cui il veicolo guasto dovesse restare in stato di fermo per diversi giorni al fine di portare a termine le necessarie riparazioni. Coloro che invece cercano polizze più complete, dovranno puntare sui contratti che prevedono anche il ristoro per le eventuali spese sanitarie e il trasferimento presso le strutture ospedaliere. Solitamente queste assicurazioni prevedono anche la disponibilità di un autista nell'ipotesi in cui il contraente dovesse subire un'invalidità temporanea.

Merita poi una segnalazione la polizza che prevede l'installazione di un dispositivo satellitare all'interno del mezzo, utile per poter inoltrare la richiesta di soccorso in modo tempestivo, evitando così il contatto telefonico. Attraverso il GPS il mezzo potrà essere rintracciato con precisione dalla centrale, la quale sarà messa nelle condizioni di mandare sul posto il carro attrezzi.

Perché stipulare una polizza che prevede l'assistenza stradale?

Esistono tante buone ragioni per estendere la copertura di base della propria RC auto, quindi per aggiungere tutta una serie di garanzie extra, fra le quali l'assistenza stradale. Questa clausola viene particolarmente consigliata a tutti gli automobilisti che viaggiano molto e che comunque affrontano lunghe distanze. Bisogna poi far presente che la sottoscrizione della clausola che prevede il soccorso stradale può rivelarsi una buona scelta per chi possiede un mezzo datato e quindi maggiormente soggetto a malfunzionamenti o guasti meccanici.

In ogni caso, considerando il prezzo abbastanza accessibile e che dunque non farà lievitare di molto il premio dell'RC, la garanzia accessoria dell'assistenza stradale può essere utile a tutti gli automobilisti, proprio perché permette di affrontare anche i piccoli spostamenti senza problemi. Chiunque guida con una certa frequenza è comunque esposto al rischio di sinistri e altri problemi che potrebbero provocare l'arresto del veicolo. Oltre ai disagi legati ai ritardi e alla somma da pagare per la riparazione, resta una priorità il servizio del soccorso stradale, attraverso cui si potrà recuperare l'auto ma a fronte di un costo tutt'altro che contenuto.

Alla luce di quanto chiarito, pertanto, anche chi non è un guidatore abituale potrà limitare i danni di un guasto e il disagio della sosta forzata in strada, stipulando una polizza che preveda anche il soccorso. Una volta chiamato il carro attrezzi, l'auto in avaria verrà condotta nel centro assistenza più vicino, che può essere anche convenzionato con la stessa compagnia di assicurazioni. Quando previsto dal contratto, l'assicurato, specie se il danno non è di lieve entità e comporta diversi giorni per portare a termine la riparazione, potrà comunque viaggiare grazie all'auto sostitutiva ed eventualmente ottenere il rimborso delle spese per il pernottamento.

Tipologie di assistenza stradale

Come anticipato il funzionamento delle polizze che comportano il soccorso stradale non è lo stesso, visto che tutto dipende da quello che viene stabilito nel contratto assicurativo. In alcuni casi, ad esempio, il carro attrezzi potrà intervenire solo quando vengono rispettati alcuni limiti che riguardano il chilometraggio. A tal riguardo, generalmente l'intervento può essere richiesto solo quando il veicolo in panne si trova oltre 50 chilometri dall'indirizzo di residenza dell'automobilista.

In altre situazioni, invece, l'assistenza stradale non prevede alcun tipo di limite sulle distanze, ma in merito al rimborso delle spese sostenute per i trasferimenti, come il ritorno a casa o per affrontare il ricovero in ospedale. Bisogna poi considerare che l'auto sostitutiva non rappresenta un servizio sempre presente e per questo in fase di sottoscrizione della polizza è fondamentale controllare con molta attenzione tutte le specifiche del soccorso stradale, in modo da non avere spiacevoli sorprese.

Quando si confrontano le varie polizze sarà facile notare che solo alcune prevedono il soccorso anche in caso di foratura dello pneumatico, mentre altre scattano quando si verificano incidenti o guasti al motore. In ogni caso non è possibile usufruire del servizio di soccorso stradale quando il danno dipende dall'uso improprio del mezzo, ma in caso di dubbi e domande si può sempre contare sul servizio clienti, in modo da conoscere tutti i dettagli dell'assicurazione.

Si ricorda che l'estensione della propria RC con l'aggiunta del soccorso stradale può rivelarsi una soluzione abbastanza conveniente, considerando che questa garanzia extra viene spesso proposta dalle maggiori compagnie a costi piuttosto accessibili e comunque di gran lunga inferiori a quelli da sostenere per ottenere un normale intervento del carro attrezzi. Bisogna infine considerare che alcune aziende assicurative includono il soccorso stradale alla polizza di base in maniera totalmente gratuita e non mancano promozioni periodiche per risparmiare sull'eventuale sovrappremio applicato.

Contenuto redatto in collaborazione con la redazione di Facile.it

Servizi Quattroruote

quotazione

Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

Non ricordi la tua targa? Clicca qui

logo

assicura

Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

In collaborazione con logo

finanziamento

Cerca il finanziamento auto su misura per te!

Risparmia fino a 2.000 €!

In collaborazione con logo

usato

Cerca annunci usato

Da a

listino

Trova la tua nuova auto

Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

provePdf

Scarica la prova completa in versione pdf

A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

Cerca