Scuola Guida

Divieti di sorpasso


Divieti di sorpasso
Chiudi

IL SORPASSO

Il sorpasso, come abbiamo visto in un altro articolo, è una manovra complessa - ossia composta di più fasi - con la quale un veicolo supera - ossia sopravanza - un altro veicolo, un animale o un pedone in movimento o fermo sulla corsia o sulla parte della carreggiata destinata alla circolazione.

Il sorpasso presuppone necessariamente uno spostamento laterale del veicolo che lo effettua. Questo significa che se l’altro veicolo, il pedone o l’animale è fuori dalla carreggiata non si tratta di sorpasso. Ma si tratta di sorpasso, invece, se l’altro veicolo, il pedone o l’animale è fermo sulla carreggiata.

Attenzione: si ha il sorpasso solo se la manovra è compiuta da un veicolo. Se è compiuta da un pedone o da un animale non si tratta di sorpasso.

DIVIETO DI SORPASSO

Ciò premesso, in alcune situazioni il sorpasso è sempre vietato dal Codice della strada. In altre situazioni, invece, può essere vietato dall’ente proprietario della strada per motivi di sicurezza della circolazione stradale su quello specifico tratto di strada.

In generale, è vietato sorpassare:

  • in prossimità o in corrispondenza di curve o dossi (ma si può sorpassare se la strada è a due carreggiate separate oppure a carreggiata a senso unico o con almeno due corsie con lo stesso senso di marcia e vi sia tracciata apposita segnaletica orizzontale);
  • in situazioni di scarsa visibilità (ma si può sorpassare se la strada è a due carreggiate separate oppure a carreggiata a senso unico o con almeno due corsie con lo stesso senso di marcia e vi sia tracciata apposita segnaletica orizzontale). Attenzione, la scarsa visibilità può essere determinata da eventi metereologici (nebbia, pioggia o neve) oppure per condizioni di illuminazione della strada o del veicolo;
  • un veicolo che sta sorpassando un altro veicolo;
  • veicoli fermi o in lento movimento ai passaggi a livello, ai semafori o per altre cause di congestione della circolazione, quando a tal fine sia necessario spostarsi nella parte della carreggiata destinata al senso opposto di marcia;
  • in prossimità o in corrispondenza delle intersezioni. Il Codice della strada, tuttavia, permette il sorpasso alle intersezioni in quattro situazioni particolari:
  1. quando il conducente del veicolo che si vuole sorpassare ha segnalato che intende svoltare a sinistra e ha iniziato la manovra di svolta;
  2. quando avviene su strada a precedenza, purché a due carreggiate separate oppure a senso unico o ad almeno due corsie con lo stesso senso di marcia e le corsie siano delimitate dall'apposita segnaletica orizzontale;
  3. quando il veicolo che si sorpassa è a due ruote non a motore, sempre che non sia necessario spostarsi sulla parte della carreggiata destinata al senso opposto di marcia;
  4. quando la circolazione sia regolata da semafori o da agenti del traffico;
  • in prossimità o in corrispondenza dei passaggi a livello senza barriere, salvo che la circolazione stradale sia regolata da semafori;
  • infine, è vietato sorpassare il veicolo che precede che si è arrestato o ha rallentato in corrispondenza di un attraversamento pedonale per consentire ai pedoni di attraversare la carreggiata.

I conducenti di veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, oltre che nei casi citati, non possono sorpassare nelle strade o in tratti di strade in cui il divieto è imposto dall'apposito segnale.

SEGNALE DIVIETO DI SORPASSO

In tutte queste situazioni non è necessario che il divieto di sorpasso sia segnalato dallo specifico segnale verticale. Il segnale, tuttavia, può essere presente per ricordare ai conducenti il divieto.

Come accennato, però, possono esservi situazioni diverse da quelle generali in cui l’ente proprietario della strada può, per motivi di sicurezza, istituire il divieto di sorpasso. In questo caso il divieto è segnalato dal relativo segnale, a partire dal quale la manovra è vietata, anche nel caso in cui possa essere compiuta senza scavalcare la linea di mezzeria, ossia rimanendo sulla semicarreggiata su cui si sta marciando.

I segnali di divieto di sorpasso sono di due tipi:

  • generico, per tutti i veicoli
  • specifico per veicoli pesanti

SEGNALE DIVIETO DI SORPASSO

Il segnale divieto di sorpasso generico (di forma circolare a fondo bianco bordato di rosso con al centro le sagome di due auto affiancate, nera a destra, rossa a sinistra) indica il divieto di sorpassare veicoli a motore - eccetto i ciclomotori e i motocicli (oltre, naturalmente, a velocipedi, veicoli a braccia e a trazione animale che non sono veicoli a motore) - anche se la manovra può compiersi entro la semicarreggiata, con o senza la striscia continua.

In pratica:

  • se c’è il segnale verticale, il sorpasso è vietato anche se la striscia è discontinua;
  • ciclomotori e motocicli a due ruote possono essere sorpassati da altri veicoli a motore;
  • ciclomotori e motocicli non possono sorpassare veicoli a motore di diversa categoria, quindi possono sorpassare solo ciclomotori e motocicli (oltre, naturalmente, a velocipedi, veicoli a braccia e a trazione animale che non sono veicoli a motore).

SEGNALE DIVIETO DI SORPASSO PER VEICOLI DI MASSA SUPERIORE A 3,5 TONNELLATE

Esiste poi un divieto di sorpasso specifico per i veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 t (il segnale è simile a quello generico con la sagoma rossa di un autocarro al centro del segnale nella parte sinistra. Indica il divieto di sorpassare veicoli a motore per i veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate indicata sulla carta di circolazione e non adibiti a trasporto di persone. Il sorpasso dei veicoli non a motore è consentito solo se la manovra può compiersi entro la semicarreggiata con o senza la striscia continua.

La massa del veicolo al di sopra della quale scatta il divieto può essere diversamente definita dall'ente proprietario della strada e, in tale caso, il segnale deve essere dotato di pannello integrativo riportante il diverso valore.

SEGNALI DI FINE DIVIETO

In presenza di un segnale di divieto dovrebbe essere presente, successivamente, anche lo specifico segnale di fine divieto, di forma circolare a fondo bianco con simboli in grigio scuro e barra obliqua nera.

  • il segnale fine divieto di sorpasso indica la fine del divieto di sorpasso per tutti i veicoli;
  • il segnale fine divieto di sorpasso per i veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 t indicata dalla carta di circolazione non adibiti al trasporto di persone indica la fine del divieto previsto per questi veicoli.

Leggi anche: 

Servizi Quattroruote

quotazione

Inserisci la targa e ottieni la tua quotazione

Non ricordi la tua targa? Clicca qui

logo

assicura

Assicurazione? Scopri quanto puoi risparmiare

Trova il preventivo più adatto alle tue esigenze in 4 semplici passi!

In collaborazione con logo

finanziamento

Cerca il finanziamento auto su misura per te!

Risparmia fino a 2.000 €!

In collaborazione con logo

usato

Cerca annunci usato

Da a

listino

Trova la tua nuova auto

Vuoi vedere il listino completo? Oppure Scegli una marca

provePdf

Scarica la prova completa in versione pdf

A soli € 3,59 tutte le caratteristiche tecniche e le considerazioni di Quattroruote. Scegli la tua prova con un click!

Cerca